Andrea Bellavita

Andrea Bellavita

francophile, franc bourgeois e francamente non serio (e me ne infischio), dopo una (tarda) giovinezza dedicata allo studio più alto e rigoroso, mi converto in maturità al pop più sfrenato, oscenamente pop, porno pop. ne scrivo (a tratti) su FilmTv, Segnocinema, Doppiozero, L’Officiel. lo insegno all’università. principalmente lo guardo (cinema e tv), lo leggo (comics, ma non graphic novel), lo ascolto. non lo gioco: non ho tempo.

Black Mirror - FilmTv n° 09/2021

Non è una sconfitta la chiusura anticipata di Live - Non è la D’Urso semmai è un mezzo miracolo che sia riuscito a durare per due anni e quasi tre stagioni, con la sua condanna a dover alzare (o abbassare…) sempre più l’asticella del conflitto e del freak show...

Black Mirror - FilmTv n° 08/2021

Il primo Grande fratello lo vidi da giovine entusiasta, e il valore indiziario di quel fenomeno lo capii solo un po’ dopo, ma Rocco Casalino c’era già. Non era nulla, di nulla, se non un germe di personaggio. Non avrei mai pensato di vederlo cardine del discorso...

Black Mirror - FilmTv n° 07/2021

A chi non l’avesse mai esperito, consiglio il viaggio mistico di guardare (tutta intera, eh…) una puntata di Il cantante mascherato, programmone da prime time su Rai1 presentato da Milly Carlucci. Per chi non ne avesse il tempo (o il coraggio), ne traccio gli elementi...

Black Mirror - FilmTv n° 06/2021

L’attitudine più schiettamente nazionalpopolare prima e dopo il Festival di Sanremo è inanellare salmastre banalità sul Festival di Sanremo: disciplina nobile e antica, nella quale non mi esimo dal cimentarmi. È possibile farlo con il pubblico? Certo. Il...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 05/2021

Tra La La Land e Les parapluies de Cherbourg di Jacques Demy, con la stessa ottusa retorica del romanticismo del primo e senza un centesimo dell’intensità del secondo, con tanto Almodóvar, canterino e colorato, un ricordo del musicarello, le canzoni di Raffaella Carrà tradotte...

Black Mirror - FilmTv n° 05/2021

Dopo Il collegio arriva La caserma, e siamo nell’alveo dell’evoluzione naturale: dopo I ragazzi della 3ª C venne Classe di ferro. Si alza un po’ l’età (tutti maggiorenni), cambia l’agenzia di controllo (dalla scuola all’esercito), si...

Black Mirror - FilmTv n° 04/2021

La televisione generalista ha seguito l’insediamento di Joe Biden a reti unificate: Rai1 con Emma D’Aquino (preventivamente avvisati dell’assenza di Melania Trump alla cerimonia); RaiNews24 con Antonio Di Bella (un insediamento vale bene un risarcimento) e, va detto, ospiti...

Servizio - FilmTv n° 04/2021

Riprendiamo il discorso sulla miniserie netflix SanPa - Luci e tenebre di San Patrignano, con tre punti di vista differenti sugli aspetti linguistici, sociologici e storici di un prodotto culturale emblematico.

Black Mirror - FilmTv n° 03/2021

Anche Masterchef (attualmente in onda su Sky Uno, presto in replica su TV8; a lato, i giudici Giorgio Locatelli e Antonino Cannavacciuolo) ha dovuto fare i conti con il COVID-19. Non tanto in termini realizzativi: con tutta evidenza, come si percepisce...

Speciale - FilmTv n° 03/2021

Nato nel mezzo della filmografia di Fellini, non cronologicamente, né logicamente, ma come inciampo, che apre alla sarabanda della stagione successiva. Idea vagheggiata con Flaiano, inseguita, persa, e poi ritrovata, girato nel caos di uno sciopero che gli impediva di vedere il girato, e per il...

Black Mirror - FilmTv n° 02/2021

Battuta facile: il miglior programma (in) italiano dell’inizio del 2021 è russo: Ciao 2020 condotto da Ivan Urgant, il Fiorello (per notorietà) o il Cattelan (per origine, MTV, e gusti) russo. Una parodia della nostra tv degli anni 80, tra Drive In (le tette,...

Serial Minds Piattaforma - FilmTv n° 01/2021

Utopia è un fumetto fantasma, una creazione mitologica, lo specchio oscuro di ogni narrazione, ed è anche il sequel di Distopia, che narrava le avventure di Jessica Hyde e del cattivo Mr. Rabbit. Sulle tracce di Utopia si mettono un gruppo di nerd da Comicon, una...

Black Mirror - FilmTv n° 01/2021

Nel 1969, Sidney Pollack adattava il romanzo di Horace McCoy, Non si uccidono così anche i cavalli?, per raccontare un allucinante show televisivo, in cui i concorrenti erano costretti a sottoporsi a estenuanti maratone di ballo, fino, letteralmente, a morire in diretta. Non è l’unico...

Punti di vista - FilmTv n° 01/2021

Tra il 1934 e il 1937 l’Italia si fermava per ascoltare I quattro moschettieri, programma radiofonico dell’EIAR (non c’erano ancora la tv e la radio), scritto da Angelo Nizza e Riccardo Morbelli. Oggi parleremmo di adattamento da Dumas, ma c’è stato un momento (lungo, perso) in cui la...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy