Emanuela Martini

Emanuela Martini

Capelli rossi, lettrice forte, brutto carattere (dicono). La prima volta mi hanno portata al cinema che avevo tre anni. Ci stavo dalle 2 alle 8, orario continuato. Praticamente, non ne sono più uscita: adesso ci sto anche dalle 8 alle 20, e a volte pesa. Ma la passione resta e non mi annoio (quasi mai). Onnivora: mi piace tutto (quando mi piace). Autori di culto: Michael Powell e Robert Altman. Serie: Twin Peaks e I Soprano forever. Rimpiango il cinema americano anni ’70 e il metabolismo dei trent’anni. Vivo in un disordine "escheriano", tra libri, oggetti, dvd, foto, abiti e scarpe, con Lucrezia, gatta petulante di 19 anni. Credo allo Stregatto (quello di Alice): qui in giro aleggia il sorriso di Blimp, Sibella e Oreste.

Cinerama - FilmTv n° 52 / 2003

Antonio ed Eugenio, da Napoli, vanno a Milano. Ma, ahimé, Vincenzo Salemme e Maurizio Casagrande non sono Totò e Peppino e nulla di quello che accade sotto le guglie del Duomo e i cavalli alati della Stazione Centrale, non uno dei dialoghi scambiati tra una discoteca e un villone, non un...

Cinerama - FilmTv n° 52 / 2003

Daffy Duck è una star stizzosa, casinista e un po' démodée; Bugs Bunny è il coniglio più amato dalle donne, furbo, rilassato, molto cool. Insieme, trascinano Brendan Fraser (giovanotto inespressivo, con un insospettabile talento per la commedia, che qui fa il figlio tonto di un'altra star...

Cinerama - FilmTv n° 52 / 2003

C'è aria di maccarthismo nascosta tra le pieghe di questo Mona Lisa Smile, storia di iniziazioni, speranze, delusioni, scoperte delle allieve di uno dei più prestigiosi college femminili americani (Wellesley nel New England, una delle "sette sorelle"), a contatto con un'insegnante di...

Cinerama - FilmTv n° 50 / 2003

«Per far funzionare le tette occorre drenare sangue dal cervello. È per questo che le donne sono più stupide». Parola della fetta maschile della banda ormai anziana e immalinconita del Declino dell'impero americano, riunita in una clinica e poi in una bella casa sul lago per...

Cinerama - FilmTv n° 49 / 2003

La distribuzione italiana non ha nemmeno avuto il coraggio di intitolarlo Fanfan la Tulipe, come il suo celebre predecessore del '51 di Christian-Jaque, avventura picaresca settecentesca dove Gérard Philipe si sbizzarriva in acrobatiche fanfaronate e la Lollobrigida esibiva (oltre a un...

Cinerama - FilmTv n° 44 / 2003

Ermano Olmi non finisce di stupire: infatti, chi si sarebbe aspettato, dopo il rigore austero e scarnificato di Il mestiere delle armi, la leggerezza colorata e intessuta di desiderio di questa fiaba piratesca? Cantando dietro i paraventi narra la storia della Vedova Ching,...

Cinerama - FilmTv n° 44 / 2003

Il Mystic River taglia Boston; oltre il fiume, un quartiere popolare. Su una strada, tre ragazzini giocano a hockey e a incidere il loro nome sul cemento fresco del marciapiede: Jimmy, Sean, Da... L'ultimo nome, Dave, è interrotto da un rapimento mascherato da intervento della polizia. Due...

Cinerama - FilmTv n° 43 / 2003

Una volta c'era Mr. Wolf, che risolve i problemi; adesso c'è Ollie'll Fix It! (Ollie ve lo riparerà!), personaggio marginalissimo che appare nella prima sequenza di Prima ti sposo, poi ti rovino dei Coen, mentre sgattaiola nel bagno della villa di un produttore televisivo che l'ha...

Cinerama - FilmTv n° 42 / 2003

Scendere giù, quasi dalla cima del cielo, e cominciare a rimbalzare sulla terra. Cominciare a vivere, altrove, al centro del mondo. Parigi, maggio 1968: prima è il cinema che ti insegna la vita, attraverso i sogni che si materializzano sullo schermo della Cinémathèque, Fuller e Fred Astaire,...

Cinerama - FilmTv n° 42 / 2003

«Benvenuti nel mio incubo». Così Freddy Krueger apre la porta a nuovi orrori al numero 1428 di Elm Street (e dintorni), invitando al suo convegno di sangue, oltre che un numero imprecisato di giovani vittime potenziali, un nuovo partecipante:Jason Voorheees, il gigantesco serial killer...

Cinerama - FilmTv n° 41 / 2003

Piccoli porcelloni crescono. E si sposano. Per amore. E sono tanto innamorati della loro promessa che sono disposti a tutto pur di regalarle nozze perfette, da sogno, o da rivista patinata, con damigelle vaporose, testimoni inamidati, parenti schierati, anello scintillante. Come si ottiene la...

Cinerama - FilmTv n° 38 / 2003

«Vengono di notte per fare delle cose sporche, che la mattina dopo sono diventate delle cosette gradevoli». È questa la filosofia che Sneaky, ambiguo capo del personale di un vecchio hotel londinese, riassume a Okwe, un immigrato clandestino africano che al suo paese era medico e che invece a...

Cinerama - FilmTv n° 36 / 2003

Un film fatto di volti riquadrati dall’ombra scura di uno spioncino, di occhi che parlano più di quanto non vorrebbero, di mani, caviglie, ombre. Un film fatto di fantasmi: il fantasma di un’ideologia che si è persa in un’autoreferenzialità fuori dalla Storia, il fantasma di uno statista (ma...

Cinerama - FilmTv n° 35 / 2003

Un passeggero sconsolato parla del mistero inesplicabile della vita al tassista che lo sta trasportando all'aeroporto. E il tassista (filosofo, come capitava in tanti film americani degli anni d'oro - i ‘70) risponde: “You know? It's like anything else!”. È questa la battuta che (la prima volta...

Cinerama - FilmTv n° 35 / 2003

Rullano i tamburi e squillano le trombe della gloriosa sigla della Twentieth Century Fox; appaiono i titoli di Goodbye, Dragon Inn, mentre in colonna sonora continuano a scorrere dialoghi e musiche del grande successo spettacolare degli anni ’60 di King Hu, maestro del cinema taiwanese di spade...

Cinerama - FilmTv n° 35 / 2003

Ci sono dei pretini che ballano lo swing che piace di solito a Woody Allen (e uno, con il grammofono a fianco, fa il disc jockey), un cardinale barbuto e biascicante, una mamma decrepita che puzza e fa la calza, un barone allampanato ciclicamente posseduto dallo spirito di Cagliostro, un gruppo...

Cinerama - FilmTv n° 31 / 2003

Corale come sempre, come sempre intento a intrecciare destini privati e nazionali e, come talvolta accade ai suoi film, leggermente faticoso, nella scrittura meticolosa e sovrabbondante e nella voglia di lasciare che i dialoghi e i personaggi si prendano i loro spazi, indipendentemente dalla...

Cinerama - FilmTv n° 29 / 2003

Qualcuno sentiva il bisogno del remake di Un colpo all'italiana, modestissima commedia di rapina diretta nel 1973 da Peter Collinson? Certamente non il pubblico che, nonostante la presenza di Michael Caine e di Noel Coward, dimenticò in fretta il vecchio film e non l'ha mai elevato, come invece...

Cinerama - FilmTv n° 29 / 2003

Non si può non voler bene a un quartetto composto da Michael Caine, Bob Hoskins, Tom Courtenay e David Hemmings, soprattutto se sono costantemente riuniti intorno al bancone di un pub, e se tre di loro si mettono in viaggio con un barattolo contenente le ceneri del quarto per andarle a...

Cinerama - FilmTv n° 28 / 2003

Tre talenti bizzarri: Larry Clark, autore antihollywoodiano molto chiacchierato per la violenza dei suoi ritratti d'adolescenti (Kids, Bully); Harmony Korine, il regista di Julien Donkey Boy e Gummo; Ed Lachman, il direttore della fotografia che ha "studiato" con Nykvist, Storaro e Müller e poi...

Cinerama - FilmTv n° 26 / 2003

Kit per un horror estivo che distribuisca rassicuranti brividi a una platea di adolescenti che conoscono il gioco e i suoi trucchi meglio degli autori: prendere un gruppo misto di ragazzi (tre maschi e tre femmine) in cerca di fulminea notorietà "mediatica" (qui si tratta della "rete"), farli...

Cinerama - FilmTv n° 25 / 2003

Londra completamente deserta e cosparsa di rifiuti, come in un incubo (o come all'alba di un primo gennaio, dopo i bagordi del 31 dicembre). Solo un poveraccio, un ragazzo che veste ancora i panni del ricovero ospedaliero, si aggira incredulo per i luoghi canonici della città; non sa che un'...

Cinerama - FilmTv n° 25 / 2003

Terapia d'urto non è Qualcosa è cambiato. In meno di cinque anni, le risorse hollywoodiane sembrano essersi irrimediabilmente annacquate, in tutti i generi, e forse in particolare nella commedia: un genere nel quale sono certamente importanti gli sceneggiatori, ma dove non guasta neppure un...

Cinerama - FilmTv n° 25 / 2003

Giallorosa in salsa afro-caraibica, con iniezioni di libertà Nouvelle Vague: The Truth about Charlie (che in italiano sarebbe "La verità su Charlie", non un brutto titolo, ma chissà perché i distributori hanno deciso di lasciarlo in originale) di Jonathan Demme è il remake di un classico...

Cinerama - FilmTv n° 25 / 2003

Il primo lungometraggio di Nicola Rondolino (che è stato assistente di Calopresti, Mazzacurati e Tavarelli e ha realizzato alcuni cortometraggi) è curioso e insolito. Infatti, invece di rivolgersi al realismo generazionale che per lo più segna nel cinema italiano gli esordi nella regia,...

Cinerama - FilmTv n° 24 / 2003

Nello spettacolo teatrale del 1987 scritto da Franca Valeri e interpretato dall'attrice-autrice e da Adriana Asti, la portinaia di palazzo Farnese Emilia e Iride, attricetta girovaga che non si rassegna alla noia di una stanziale vita matrimoniale, erano sole a ripercorrere e commentare quello...

Cinerama - FilmTv n° 22 / 2003

Seconda parte della saga cyber-marziale inaugurata quattro anni fa dai fratelli Wachowski, nella quale si racconta del viaggio di Neo verso un controllo più profondo dei propri poteri straordinari e della rincorsa, all'apparenza sempre più disperata, sua, di Trinity e di Morpheus per salvare la...

Cinerama - FilmTv n° 20 / 2003

Tutto o niente non è il film più bello di Mike Leigh. È altrettanto doloroso ma meno emozionante di Segreti e bugie e meno apertamente caustico di Belle speranze e di Naked (e in questo l'edizione italiana non è aiutata da un doppiaggio mal riuscito, che rallenta il ritmo dello scarno dialogo,...

Cinerama - FilmTv n° 19 / 2003

Il neo-regista e sceneggiatore Bob Dolman è partito, per Due amiche esplosive, da un concetto molto profondo: come si riesca, maturando, mettendo su famiglia o comunque vivendo la vita di tutti i giorni, a conciliare libertà e responsabilità. Ha deciso di elaborarlo in chiave di commedia (...

Cinerama - FilmTv n° 18 / 2003

"Pisello alla fragola" Barris (nella vita Chuck) esiste davvero. Ha 73 anni e vive a New York di rendita del suo glorioso passato televisivo, e forse non solo. Nella sua "autobiografia non autorizzata" racconta: «Sono responsabile di aver inquinato l'etere con dell'intrattenimento puerile e...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy