Emanuela Martini

Emanuela Martini

Capelli rossi, lettrice forte, brutto carattere (dicono). La prima volta mi hanno portata al cinema che avevo tre anni. Ci stavo dalle 2 alle 8, orario continuato. Praticamente, non ne sono più uscita: adesso ci sto anche dalle 8 alle 20, e a volte pesa. Ma la passione resta e non mi annoio (quasi mai). Onnivora: mi piace tutto (quando mi piace). Autori di culto: Michael Powell e Robert Altman. Serie: Twin Peaks e I Soprano forever. Rimpiango il cinema americano anni ’70 e il metabolismo dei trent’anni. Vivo in un disordine "escheriano", tra libri, oggetti, dvd, foto, abiti e scarpe, con Lucrezia, gatta petulante di 19 anni. Credo allo Stregatto (quello di Alice): qui in giro aleggia il sorriso di Blimp, Sibella e Oreste.

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

A circa due terzi, Le sorelle Macaluso svela senza pudori un lato della sua anima: Che fine ha fatto Baby Jane?, capolavoro tormentoso di Robert Aldrich nel quale la sorellanza si tingeva di nero. Le sorelle in età adulta litigano intorno al tavolo apparecchiato, già verso...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 38/2020

Basterebbero le sue sceneggiature per consegnarlo alla storia del cinema: una trentina (comprese Ninotchka e L’ottava moglie di Barbablù di Lubitsch e Colpo di fulmine di Hawks), più tutte quelle dei film che ha diretto (26), la maggior parte delle quali in...

Cinerama - FilmTv n° 37/2020

A circa due terzi, Le sorelle Macaluso svela senza pudori un lato della sua anima: Che fine ha fatto Baby Jane?, capolavoro tormentoso di Robert Aldrich nel quale la sorellanza si tingeva di nero. Le sorelle in età adulta litigano intorno al tavolo apparecchiato, già verso...

Cinerama - FilmTv n° 37/2020

Donna notevole che la Storia ha relegato al ruolo marginale di “figlia” e divulgatrice del pensiero e delle opere del padre: Eleanor, la terza figlia (e forse la prediletta, perché dall’intelletto e la passione pari ai suoi) di Karl Marx, traduttrice in inglese di Flaubert e di Ibsen (notevole...

Editoriale - FilmTv n° 36/2020

Tornare al cinema in sala è un piacere. Ed è un piacere ancora maggiore se si va “a colpo sicuro”: film d’epoca, di tutte le epoche, dalle fantasmagorie del muto alle dissonanze e risonanze di capolavori anni 70 e 80 come California poker di Altman e Quei bravi ragazzi di...

Cinerama - FilmTv n° 35/2020

La trama non si racconta. Per non fare spoiler. E perché non posso dire di aver davvero capito tutti i risvolti, fisici, matematici, cabalistici di Tenet. E infine perché, come dice verso l’inizio uno dei personaggi all’innominato Protagonista, «Non cercare di capire. Sentilo»....

Cinerama - FilmTv n° 35/2020

Era nato il 20 gennaio, perciò tecnicamente un capricorno. Ma, essendo il 20 l’ultimo giorno del segno, era in cuspide e perciò lui si riteneva, con una certa civetteria, più appartenente al limitrofo e nascente acquario, segno più aereo, mobile e onirico. Lui è Federico Fellini, l’affabulatore...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 32/2020

«Più di ogni altra cosa, mi piacerebbe diventare un vecchio con una bella faccia, come Hitchcock e Picasso». Pare l’abbia detto proprio lui, che compirà 90 anni il 25 agosto 2020 e che la sua bella faccia matura, segnata e arguta, sbarazzata presto del toupet che lo costringevano a indossare...

Servizio - FilmTv n° 32/2020

SEAN CONNERY - Voto 10
Senza Connery, Bond non sarebbe mai stato Bond: la grazia felina con cui, nel 1962, l’attore scozzese catapulta in cima al pantheon degli eroi cinematografici un assassino senza scrupoli rimanda direttamente a quell’impasto di ruvidità e charme...

Editoriale - FilmTv n° 31/2020

Dolce, delicata, romantica. Ma quella bellezza pudibonda, quella fragilità indifesa erano pura apparenza, come rivelavano gli occhi, dove all’improvviso brillava una sfida, e il sorriso, nel quale ogni tanto baluginava l’ironia (o, con il passare degli anni, la follia). Olivia de Havilland,...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 31/2020

Goon: sciocco, babbeo, semplicione, buffone. The Goon Show: programma radiofonico andato in onda sulla BBC dal 1951 al 1960. Puntate di 30 minuti, con scene comiche e intermezzi musicali. Immensamente popolare, ebbe un’influenza fondamentale sui Beatles, i Monty Python e molti...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 27/2020

I Gobbi andavano in scena in abiti normali, giacca e cravatta per gli uomini, abito nero o gonna e golfino per la donna; e da questa esibita normalità facevano sgorgare la comicità e, spesso, la mostruosità. Sketch, dialoghi, gesti, capitomboli fisici e linguistici fulminanti, prese in giro non...

Il lungo addio - FilmTv n° 26/2020

Aveva una faccia mite, pensosa. Umana. Ma poteva anche avere una faccia ambigua, infida. Luciferina. Poteva essere una brava persona o un traditore nato. Ian Holm (scomparso il 10 giugno 2020 a 88 anni, ndr), che non era particolarmente prestante ma evidentemente...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 22/2020

Non poteva non accadere: Kenneth Branagh, che nel 1989 sfidò con Enrico V il mito Laurence Olivier e che ha poi attraversato molti umori shakespeariani, non poteva non arrivare (con un naso finto da far invidia a quelli esibiti da Orson Welles nei suoi film) a interpretare “Will” in...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 19/2020

«La guerra è pace. La libertà è schiavitù. L’ignoranza è forza»: sono i tre principi su cui si basa il superstato di Oceania, guidato dall’onnipresente Grande fratello, che dai megaschermi ci informa, ci diverte e, soprattutto, ci controlla. Leggere non è illegale, come non lo è scrivere, ma,...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 17/2020

Un anno prima di Harvey Weinstein, Roger Ailes: direttore dell’ultraconservatore canale televisivo Fox News, nel 2016 Aisles fu accusato di molestie sessuali da Gretchen Carlson, matura anchorwoman da poco licenziata. All’accusa si unirono altre giornaliste, tra le quali spiccava Megyn...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 16/2020

«Per il pubblico medio, i credits annunciano che sono rimasti solo tre minuti per comprare e mangiare i popocorn. Io prendo questo periodo “morto” e cerco di fare qualcosa di più che sbarazzarmi di tutti quei nomi ai quali gli spettatori non sono interessati. Tento di prepararli a quello che...

Cinerama - FilmTv n° 15/2020

Comincia con Guglielmo Bertone, il “Dentone”, preparatissimo e irresistibile lettore del telegiornale nell’episodio di I complessi firmato da Luigi Filippo D’Amico, e termina con Mina che, in una puntata del 1966 di Studio Uno, canta You Never Told Me (in italiano,...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 13/2020

Emma è bella, ricca e tanto intelligente da farsi perdonare la petulanza con cui s’impiccia degli affari degli altri e tenta di combinare matrimoni nella sua cerchia privilegiata. Emma è un’irresistibile viziata e, nella nuova versione del romanzo di Jane Austen diretta dalla videomaker e...

Servizio - FilmTv n° 11/2020

il consiglio di PEDRO ARMOCIDA
Bertolucci secondo il cinema di Gianni Amelio (su RaiPlay), che ruba - parole sue - il cinema di Bertolucci sull’incredibile set di Novecento. La suadente voce off di Bernardo (che il 16...

Cinerama - FilmTv n° 10/2020

Un film datato che cerca con tutti i mezzi di apparire moderno: split screen, viraggi, accelerazioni, fierezza femminile e supponenza maschile, titoli di coda nei quali i personaggi si aggirano disinvolti nella Parigi di oggi. Ma non ce la fa: Marie Curie di Marie Noëlle è laccato,...

Servizio - FilmTv n° 10/2020

«Avete avuto molto da me, Terry. In cambio di un sorriso, e di un cenno del capo e di un saluto con la mano e di qualche minuto di serenità in un bar silenzioso, di quando in quando. È stato bello finché è durato. Arrivederci, amigo. Non vi dico addio. Vi dissi addio quando significava...

Cinerama - FilmTv n° 09/2020

Marianne Ihlen era una norvegese che viveva con il marito scrittore e il loro bambino Axel nell’isola greca di Hydra. Erano giovani, sessualmente liberi, controculturali, artisti. Nel 1960 arrivò a Hydra un giovane scrittore canadese, in cerca di ispirazione: «a strong, dark, handsome man»,...

Cinerama - FilmTv n° 09/2020

Un uomo di 22 anni viene sbalzato in aria mentre un aereo si fracassa al suolo. Un ragazzino di 12 anni viene sollevato nello stesso volo, dopo aver ricevuto una torta in faccia. È la stessa persona: Otis Lort, piccola star di una serie televisiva stile Disney e attore adulto in un blockbuster...

Servizio - FilmTv n° 09/2020

il consiglio di GIULIO SANGIORGIO
«La Cineteca non chiude», annuncia il comunicato stampa della Fondazione Cineteca italiana di Milano. Nel senso che, nonostante le serrande abbassate, su www.cinetecamilano.it/biblioteca...

Cinerama - FilmTv n° 08/2020

Da giovane (e anche da meno giovane) ho partecipato a scherzi di gruppo leggendari, che duravano giorni, settimane e che a volte venivano ripresi da un anno all’altro, durante le vacanze. La vacanza, o la provincia, o la rimpatriata, sono probabilmente il momento e il luogo deputati allo...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 05/2020

Nel 1960, rispettivamente in aprile a Londra e in giugno a New York, escono due film che cambiano radicalmente lo stile e la percezione del thriller psicologico. Due film che, sotto sotto, si somigliano molto: costati entrambi poco (135 mila sterline e 800 mila dollari), sfiorano...

Cinerama - FilmTv n° 04/2020

Walter McMillian, un operaio nero, torna a casa dai boschi dove lavora, viene fermato da un poliziotto e arrestato con l’accusa di aver ucciso una diciottenne bianca. Condannato a morte, due anni dopo Walter viene assistito nel ricorso da Bryan Stevenson, l’avvocato e attivista afroamericano...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 04/2020

Nel 1941, in Le fanciulle delle follie, diretto da Robert Z. Leonard e Busby Berkeley, nella compagnia delle Ziegfeld Follies vengono ingaggiate tre nuove ragazze di talento: Sandra, statuaria bellezza europea, Sheila, sensuale, sfrontata americana, e Susan, che ha il diavolo in corpo...

Cinerama - FilmTv n° 02/2020

Un bambino con una fionda lancia un sasso e rompe il quadrato di una vetrata; la macchina da presa vola attraverso quel buco e siamo nel capannone nel quale si celebra il 45° congresso del PSI: il trionfo del Presidente, che parla dal palco e dal grande schermo triangolare e che incede...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy