Mario Sesti

Mario Sesti

Cinerama - FilmTv n° 43/2011

Dio solo sa quanto ci sia mancato Spielberg da quando è diventato grande (diciamo da Schindler's List in poi). Il suo Tintin, da questo punto di vista, ti fa sentire come se Cruijff o Falcão o Platini riprendessero gli scarpini appesi al muro per far vedere di nuovo a tutti...

Cinerama - FilmTv n° 39/2011

L'eroe ha la fissità astratta dei primi Carpenter e visto che tutto il film sembra un omaggio implicito a Driver l'imprendibile di Walter Hill, ci si potrebbe sbilanciare nell'etichettarlo come una sorta di omaggio al cinema degli anni 80 che stilizzava il cinema classico (e forse,...

Cinerama - FilmTv n° 36/2011

Che cosa succederebbe se tutti gli extracomunitari scomparissero da un momento all'altro dalle nostre città? La premessa del film di Francesco Patierno (cui si deve uno dei più interessanti esordi degli anni 90, Pater Familias) ha i tratti caratteristici del racconto fantastico (in...

Editoriale - FilmTv n° 21/2011

La pedofilia e l’abuso sui minori (il tema di film pur diversissimi come Polisse o Michael)? Può darsi. Riuscire a raccontare l’attualità dell’emigrazione come favola e non come cronaca (come fa Aki Kaurismäki con Le Havre)? Talento d’autore. Come rifare il cinema del...

Cinerama - FilmTv n° 20/2011

Difficile ricordarsi l'ultima volta che i Dardenne hanno usato della musica, anche se in modo assai austero (e "classico"), come in questo film. È l'unica trasgressione di un cinema che ha offerto la forma pura e granitica di se stesso sin dalla prima pellicola dei suoi autori. Protagonista,...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 18/2011

Gli ottant’anni di Scola mettono il critico in una posizione scomodissima: come si fa parlare della grandezza di un autore quando questo autore, e la sua filmografia, appaiono come la radicale negazione di ogni retorica e solennità? È ciò che Scola detesta più di ogni altra cosa. Insomma, ci...

Cinerama - FilmTv n° 09/2011

Bob De Niro che sgambetta come Jerry Lewis mentre fa uno spogliarello, Verdone e Donatella Finocchiaro (ma quanto è bella?) che fanno i maialini a letto, Michele Placido che fa un portiere di stabile con accento pugliese e ci ricorda che un buon attore è qualcosa di interessante e prezioso...

Intervista - FilmTv n° 06/2011

«Quando ho iniziato a scrivere, nelle case editrici non era ancora chiaro questo concetto: per persone come me o come Ivan Cotroneo o per scrittori anche più affermati come Ammaniti, la scrittura è messa in moto da una pluralità di forme di immaginario che possono fare capo al cinema come alla...

Cinerama - FilmTv n° 06/2011

Un grande studioso della commedia all'italiana, forse il più grande di tutti, Maurizio Grande, aveva isolato nell'«elasticità dell'io» (soprattutto maschile: quella capacità di simulare e protendersi fino all'inverosimile pur di non affrontare verità e conflitti) una delle caratteristiche del...

Cinerama - FilmTv n° 06/2011

Sembrerebbe un arguto controcanto della più scandalosa attualità: è la storia di un 60enne mite e impacciato, arrendevole strumento di un cosmo femminile (la madre anziana, la moglie remota, la figlia egoista, la vicina indifesa) che quando decide di cercarsi un'amante, perché così fan tutti,...

Servizio - FilmTv n° 02/2011

In inglese lo chiamano skyscraper, in francese gratte-ciel, in italiano grattacielo. Con una significativa contiguità semantica ed etimologica, in quasi tutte le principali lingue europee la forma architettonica più rappresentativa del 20esimo secolo rivela fin dal...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy