Pier Maria Bocchi

Pier Maria Bocchi

Pier Maria Bocchi guarda cinema da quando aveva 5 anni. E forse anche prima.

Cinerama - FilmTv n° 16/2003

Che arrivi in Italia, nelle sale, uno dei film del genio comico hongkonghese Stephen Chow, è già un miracolo. Che arrivi con frasi di lancio razziste, doppiaggio calcistico romano e monco di più di quindici minuti (perché così è la versione internazionale acquisita dalla Miramax), è un...

Cinerama - FilmTv n° 16/2003

Non lo diciamo forte, ma sembra che le lamentele sulla penuria del nostro mercato, cieco di fronte alla ricchezza di certo cinema, siano finalmente arrivate a qualcuno. Oasis è soltanto uno degli esempi di un valore oggettivo che è doveroso proporre. Questa storia d'amore tra un poco di buono e...

Cinerama - FilmTv n° 15/2003

Se di incroci si può parlare, quelli tra i protagonisti adolescenti di questo piccolo film, più che d'amore, sono intrecci di proiezioni mentali, in un periodo delicatissimo come la giovinezza. Shihao, il bello della scuola, è affascinato dai modi spicci della timida Kerou, che però ha la testa...

Cinerama - FilmTv n° 14/2003

Im Kwon-taek è uno dei grandi vecchi del cinema della Corea del Sud. In Italia, guarda caso, non si è mai visto niente. Chihwaseon (letteralmente: colpi di fuoco) è l'ultimo, finora, dei suoi quasi cento film. Un'opera bellissima, che richiede pazienza, ma che infine ripaga eccome. Seguendo le...

Cinerama - FilmTv n° 14/2003

Un giro di scommesse clandestine: in palio, di tutto, dalla casa agli affetti, anche l'anima. Un casinò nel deserto, dove vive Sam (Max Von Sydow), ebreo sopravvissuto ai campi di sterminio, deux ex machina delle puntate e degli affari, ultimo tassello con cui ci si deve confrontare (con la...

Cinerama - FilmTv n° 14/2003

Se c'è qualcosa di cui il cinema non ha più bisogno, è l'indipendentismo americano da Sundance, con la solita provincia, le solite casette e il solito malessere. Tutte cose che anche The Good Girl ci fa vedere. Come fosse il primo. In questa cittadina, la vita scorre monotona, le facce sono...

Cinerama - FilmTv n° 12/2003

A prescindere dall'interpretazione di Eminem (riuscita, ammettiamolo), quello che non va di 8 Mile è l'elementarità d'approccio a un mondo ricchissimo, intenso e stimolante, il rap. Perché non basta "intenderlo" come un universo di lotta anche fisica: bisogna avere sangue (per non dire altro) a...

Cinerama - FilmTv n° 10/2003

Il problema degli ultimi film dell'agente segreto più famoso del mondo è che la "plasticità" delle loro avventure ha cominciato ad attecchire anche dove non dovrebbe, cioè su quegli elementi che, generalmente parlando, fanno un film, anche di puro intrattenimento: regia-sceneggiatura-interpreti...

Cinerama - FilmTv n° 10/2003

Sarebbe opportuno che il cineasta canadese d’avanguardia Guy Maddin riuscisse a trovare un pubblico più vasto degli affezionati che anni fa sudavano sette camicie per vedere i suoi film (adesso si trovano facilmente). Perché è tra i più originali e indispensabili auteur (se ancora questa...

Cinerama - FilmTv n° 09/2003

Lo sceneggiatore Ehren Krueger è riuscito in quel compito difficilissimo che dovrebbe essere la meta principale di ogni remake che si rispetti: l'adattamento. Perché se è vero che il Ring americano è molto simile a quello giapponese (alla base, sempre il romanzo di Suzuki Koji), è nel contempo...

Cinerama - FilmTv n° 08/2003

Altri personaggi rinchiusi in un cubo (antipatici come sempre). Un diverso finale. Altro giro, altri regali (ma più che simili a quelli del fortunato film capostipite). Se già il film di Vincenzo Natali girava ombelicamente intorno a un'idea da corto, figuriamoci il sequel. L'unica sequenza per...

Cinerama - FilmTv n° 03/2003

Va a finire che Balagueró e soci spagnoli, con una manciata di titoli (il precedente "Nameless", il presto da noi "Secondo nome"), verranno presi a modello di stile per un nuovo modo di mettere in scena l'orrore, visti il successo e una certa stima critica. Ma se tale modo è scolorito, a...

Cinerama - FilmTv n° 03/2003

Nell'aprile del 1992, quando i quattro agenti bianchi che pestarono l'automobilista nero Rodney King furono assolti, Los Angeles si infuocò. Prima, durante e appena dopo, si svolge la solita vicenda di poliziotti corrotti (Russell, in forma, e Gleeson), poliziotti all'apparenza integerrimi ma...

Cinerama - FilmTv n° 52/2002

Una moglie se la fa con un ventottenne di origini francesi. Il marito annusa la storia, fa seguire la donna, si dispera, va a casa dell'amante e ne combina una abbastanza grossa. Recuperando "Stéphane, una moglie infedele" di Claude Chabrol, Lyne gira un mélo-noir sulla colpa e sulle...

Cinerama - FilmTv n° 40/2002

Viene subito alla mente un film del 1967, vedendo "The Tracker". È "La sparatoria", lo splendido western metafisico che Monte Hellman girò con la collaborazione strettissima di Jack Nicholson e Roger Corman. Anche lì c'è una spedizione di pochi personaggi alla ricerca di qualcosa (qualcuno) che...

Cinerama - FilmTv n° 38/2002

Questo film è strutturato così: una scenetta di dialogo, una scenetta di intervallo musicale con canzone e momento intimo; una scenetta di dialogo, una scenetta di intervallo musicale... Una costruzione ricca. Due amiche per la pelle fin da bambine seguono un corso di danza: la biondina vuole...

Cinerama - FilmTv n° 36/2002

Una boccata d'aria fresca - insieme a "Jeepers Creepers" - nel panorama attuale del thriller-horror. "Frailty" è così lontano dal cinema di genere odierno che sembra venire dritto dalla bella libertà televisiva americana degli anni '70. Difatti, nell'affrontare questa storia di follia mistico-...

Cinerama - FilmTv n° 35/2002

Sulla carta, è allettante. Un gruppo di persone, stimolate dalla paga profumata, accetta di sottoporsi ad un esperimento da cavie umane: restare chiusi in un finto carcere per quattordici giorni, divisi in due gruppi, secondini e detenuti, sotto l'occhio costante dei medici. Tra loro, anche un...

Cinerama - FilmTv n° 31/2002

Ha avuto una certa notorietà, l'horror di Standring, in giro per i festival di genere. Visto il paese di provenienza, in Italia sarebbe stato più opportuno distribuire le pellicole di Scott Reynolds ("The Ugly"), piuttosto che questo filmetto sull'antropologo Harry Ballard, scettico nei...

Cinerama - FilmTv n° 30/2002

Mathieu, un po' introverso, in vacanza estiva in una cittadina marittima, intraprende una relazione con Cédric, più disinibito e libero. Non c'è bisogno di inventare chissà quali storie per colpire. Basta saperle scrivere e raccontare. Lifshitz è uno da tenere d'occhio: il precedente "Les...

Cinerama - FilmTv n° 29/2002

I numerosi premi raccolti nei festival di genere non mettono di buon umore. Nemmeno le varie lodi. "Nameless - Entità nascosta" è un horror tedioso e legnoso, con interpretazioni e una messinscena monocordi da prime time televisivo. Balagueró è un nome su cui nell'ambiente si sta puntando molto...

Cinerama - FilmTv n° 27/2002

Qualcuno dovrebbe decidersi a comprare e distribuire, con sottotitoli, il secondo film di Santosh Sivan, lo splendido "Asoka", presentato allo scorso Festival di Venezia. "The Terrorist", ispirato agli avvenimenti che hanno portato all'assassinio del primo ministro indiano Rajiv Ghandi, è l'...

Cinerama - FilmTv n° 26/2002

Sean, da una città all'altra, attraverso il deserto, per consegnare al proprietario l'auto su cui viaggia, incontra Nick, che si rivela cacciatore di vampiri. Si accollano pure il peso di una ragazza addentata. I tre si mettono sulle tracce di una banda di succhiasangue, tra cui un vampiro...

Cinerama - FilmTv n° 25/2002

Pochi elementi, quasi elementari: due fratelli in auto, a cui si aggiunge, più avanti, una ragazza; un camionista permaloso e folle; il suo tir, enorme; l'ampiezza sconfinata delle freeways americane, quelle classiche, dove non trovi nulla per miglia e miglia; motel; tavole calde. Tra i motori...

Cinerama - FilmTv n° 100/2002

C'È qualcosa dI cosÌ ampio, nel cinema di Michael Mann, che non si riesce a cogliere, perlomeno a una sola prima visione. Perché come tutti i suoi film, anche "Alì" deve essere visto più volte. Per comprendere che la visione che Mann dà del mondo ci tocca nel profondo più di quanto possano fare...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy