Matteo Marelli

Matteo Marelli

Nota biografica in forma di plagio (Io copio talmente tanto che neppure più me ne accorgo):
pensierino della sera:
«Il critico non fa il cinema, ci va. La sua grandezza – non il suo limite – è questa: teniamocela stretta»
buon proposito del mattino:
«Il critico se vuole uscire dalla marginalità deve inventarsi nuovi modi di scrivere, parlare, far passare il cinema, il pensiero che il cinema mette ancora in forma»

Cinerama - FilmTv n° 49/2022

Orlando (Michele Placido) è il genius loci di un’Italia in dissolvenza, residuale, antica, sfuggita al moderno che convive con la minaccia della scomparsa. È una figura che avevamo già incontrato nel cinema di Daniele Vicari ai tempi di Il mio paese, quando il regista faceva...

Cinerama - FilmTv n° 49/2022

Negli sprofondi della periferia palermitana, dove l’emarginazione è una condanna senza appello, la gente vive come animali in gabbia. Un padre solo cerca di campare il figlio tenendosi lontano dalle dinamiche rapaci della famigghia che qui massacra e comanda. Ma in questo sottomondo...

Cinerama - FilmTv n° 49/2022

A dispetto di una confezione wannabe stilosa e giovane (quand’è che Marco Ponti si libererà dalla “maledizione” di Santa Maradona?!?), che ritma serratamente un oggi tutto patinato e leccato, e quindi stucchevole, con registrazioni in bassa fedeltà del passato, c’è una storia umana e calcistica...

Servizio - FilmTv n° 49/2022

Quantunque possa suonare abusatissima, la formula “festival-laboratorio” è ancora quella che meglio riesce a raccontare certi progetti che continuano a cercare/trovare spazi di programmazione per fare cose che non stanno dentro le scatole. Da un lato c’è chi produce scaffali, dall’altro chi,...

Cinerama - FilmTv n° 49/2022

Il sonno (della ragione) - stando alla ben nota didascalia goyesca - genererà anche mostri; ma nel frattempo, senza farsi troppi scrupoli sugli esiti, perché non pensare di rinchiudere per sempre i secondi nell’abbraccio letargico di Morfeo? È questa l’idea fatale attraverso la quale, nel...

La sera della prima - FilmTv n° 48/2022

Les Indes galantes (Jean-Philippe Rameau, 1735) tra i capolavori dell’Illuminismo, è un’opera che contiene in sé già uno sguardo critico verso certi limiti prospettici di quel pensiero, come il considerare tutto ciò che non era Europa al pari della barbarie. A portare a combustione...

L'inedito - FilmTv n° 46/2022

Roma. Anni 70. Strade, piazze, facce, voci, passi, corse, canti, politica. Le lotte di chi ancora sogna e vuole inventare ogni giorno una società e un futuro diversi. «Non riesco a immaginare un mondo senza forme di resistenza. Se tutti sono d’accordo… credo che il consenso stesso chieda di...

La sera della prima - FilmTv n° 46/2022

«Basterebbe che la bianca palpebra dello schermo potesse riflettere la luce che le è propria per far saltare l’universo». Le parole di Luis Buñuel suonano bene come presentazione di El (stesso titolo che l’anarco-surrealista diede al suo film del 1953), nuova creazione di Romeo...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 46/2022

«In un vallon fra due montagne istretto,/ove mirabilmente era ridutto/ciò che si perde o per nostro diffetto,/o per colpa di tempo o di Fortuna:/ciò che si perde qui, là si raguna». Così è la Luna agli occhi di Astolfo nelle pagine dell’Orlando furioso. Così appare l’ufficio degli...

Telepass: Servizio - FilmTv n° 46/2022

«Collega, ma com’è l’inferno?». «Mah, guarda, te dirò. Non è male: è pieno di quarte stagioni». Questo botta e risposta tra il terzetto di sceneggiatori di Vita di Gesù, nella quarta stagione di Boris, ci fa intuire (altri segnali ce ne daranno poi conferma) che in realtà chi...

Cinerama - FilmTv n° 45/2022

«Appese i corpi uno a uno dopo che l’asciugatrice meccanica ebbe finito di strizzarli. [...] “Cazzo, ma non mi sembra mica a posto, sembra che abbia in corpo ancora un po’ di sangue [...]. Mi raccomando, fai funzionare a modino quelle macchine asciugatrici, voglio che gli strizzi il fegato a...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 45/2022

-

Telepass: Servizio - FilmTv n° 45/2022

Stinto, smagrito, cinerino. Con l’occhio bovino e triste, lo spettro di Aldo Moro, da più di quarant’anni nel grande Archivio degli Assenti, ci guarda, curvo e silenzioso e affolla la nostra memoria di ricordi immaginari. Alcuni di noi li hanno resi più vividi e tangibili, come Marco...

Telepass: Servizio - FilmTv n° 45/2022

«Vorrei capire, con i miei piccoli occhi mortali, come ci si vedrà dopo. Se ci fosse la luce, sarebbe bellissimo». Così scriveva Aldo Moro prima di morire, nella sua ultima lettera, alla moglie Eleonora, la «dolcissima Noretta». Così Samuele Gottardello, altrimenti detto Blak Saagan, ha...

Secondo Matteo - FilmTv n° 45/2022

Sui tetti di Roma c’è una comunità a parte. Teco, giovane panettiere, ne va alla scoperta. In uno scenario intasato di Gomorre e Suburre, tra “degrado morale”, coppie borghesi in crisi, e lavori di denuncia («L’arte non deve essere etica», tuona Antonio Rezza, «L’impegno civile nell’arte è...

Leggo - FilmTv n° 45/2022

«Ah l’odio!, come si può odiare e poi pretendere di non essere romantici». Lo scrive Vitaliano Trevisan - scomparso ormai quasi un anno fa - in una delle note di Black Tulips (Einaudi, pp. 232, € 17), opera postuma e interrotta di un autore «nato...

L'inedito - FilmTv n° 44/2022

1944. Appennino centrale. Il paesaggio innevato è testimone della fuga di quattro partigiani braccati. Mentre vagano nella tormenta in cerca di un riparo, incontrano una giovane ragazza. Leggendo del cinema di Fabrizio Ferraro spesso s’inciampa in un errore marchiano che è quello di...

La sera della prima - FilmTv n° 44/2022

«In principio era il verbo». La storia prende forma per opera della parola creatrice. A raccontare quella di Hamlet (riproposto nell'ottobre del 2022 al Piccolo Teatro Studio Melato di Milano) è Orazio. Perché la storia non la scrive chi vince, ma chi resta: Orazio è il sopravvissuto,...

Cinerama - FilmTv n° 44/2022

Su un set due donne, Béatrice Dalle e Charlotte Gainsbourg, regista e attrice, si confrontano sulla stregoneria. Dopo la pausa riprende l’ipnotica ed estrema lavorazione della scena. La fine è catastrofica. Scrive l’ultimo Artaud - in una prosa straziata da neologismi, allitterazioni,...

Telepass: Intervista - FilmTv n° 44/2022

L'arrivo il 30 ottobre 2022, sul canale 37, di Warner Tv appare in controtendenza rispetto a una situazione che vede i colossi della distribuzione - Disney, Paramount - spostare le loro library dalla tv lineare alle proprie piattaforme streaming. Ne abbiamo parlato con...

Servizio - FilmTv n° 44/2022

«Quando non sai più dove sei, e ti senti perso, ripensi a chi è stato il primo a indicarti la strada. Nell’arte, nel cinema, è stato Gatti. Ci ha fatti uscire dal nostro torpore, ci ha proiettato nella poesia, alla ricerca dei segni dell’uomo, della sua indistruttibile speranza. Ci ha insegnato...

Cinerama - FilmTv n° 43/2022

Per capire e predisporsi, sgombri da preconcetti, alla visione di Fuoricondotta di Fabio Martina, bisogna, forse, anticiparne l’intenzione, che è, innanzitutto, quella di essere un film-laboratorio, non tanto sui ragazzi e le ragazze della scuola media statale Ermanno Olmi,...

Cinerama - FilmTv n° 43/2022

Lontana da me l’idea che un film debba conformarsi allo spirito dei tempi, ma aprire con un pianosequenza di più di un minuto e 30 sul profilo di un seno prominente e sballonzolante, oltre a dare la misura dello sguardo filmante, appare parecchio retrivo e un po’ deprimente. Del resto sono...

Telepass: Servizio - FilmTv n° 43/2022

Il 30 ottobre 2022 si accende Warner Tv (visibile al canale 37 del digitale terrestre), la nuova rete in chiaro del gruppo Warner Bros. Discovery interamente dedicata a film e serie tv, che a partire dal prossimo numero troverete presente sia nelle pagine dei...

La sera della prima - FilmTv n° 42/2022

Se «benedetta è la città che fonda un teatro», allora tu sia maledetta Milano che affronterai il tuo prossimo futuro con uno spazio teatrale in meno, che per la sua storia e per quello che rappresenta avrebbe dovuto esser tutelato come un presidio culturale permanente («a lungo», scrivono i...

Cinerama - FilmTv n° 42/2022

Dal 2010, anno di Il cammino per Santiago, il pellegrinaggio verso la città galiziana è diventato una categoria passepartout - andando a spulciare soltanto nel nostro archivio, oltre al summenzionato lavoro di Emilio Estevez, troviamo Sei vie per Santiago del 2013,...

Telepass: Servizio - FilmTv n° 42/2022

Bestia sciocca e malvagia, codarda e “spazzina”, randagia, pigra e rabbiosa, che «tende insidie agli uomini e dà loro la caccia. Dà la caccia anche ai cani, imitando il verso di un uomo che vomita» e «seguendo il proprio impulso a divorare, profana anche i sepolcri». Perso per strada, nel corso...

Telepass: Servizio - FilmTv n° 41/2022

Dalle nozze con Marcella nacquero Romano, morto all’età di nove anni, e Renzo, padre di Alessandro. Come ricorda, senza concessione di sconti, padre Virgilio Fantuzzi, Roberto «con un espediente aveva ottenuto il divorzio in tempi in cui la legge italiana non lo consentiva. Ma dal punto di...

La sera della prima - FilmTv n° 40/2022

«Diversi uomini, in diverse parti del mondo, sperimentano il teatro come un ponte - sempre minacciato - fra l’affermazione dei bisogni personali e l’esigenza di contagiare con essi la realtà che li circonda». Lo scrive Eugenio Barba nel manifesto del Terzo Teatro (terzo fra teatro di tradizione...

Cinerama - FilmTv n° 40/2022

«Mio padre dice che lei è un buon insegnante per le emozioni». La speranza è che tutti, «chiunque siate», come diceva qualcuno, «e qualunque lavoro facciate per tirare avanti e sopravvivere», abbiate incontrato o possiate incontrare il vostro mr Bachmann. Perché nella vita tutti abbiamo bisogno...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy