Giulio Sangiorgio

Giulio Sangiorgio

Nasce su quel ramo del lago di Como e, quando non guarda, scrive. Gli piace il cinema comico - Buster Keaton, Jerry Lewis, Charlie Bowers, Pierre Etaix - quindi non può che diffidare della facile ironia. Pretende che i film sfidino le convinzioni del suo sguardo, per questo preferisce, sempre, ciò che eccede. Lo guida Chris Marker, piange Alain Resnais e, ingenuamente, crede che non esista correlazione tra l'r moscia e la voglia costante di cinema francese. Dirige Film Tv, sceglie film per Filmmaker, edita libri per Bietti Heterotopia. Non è in grado di stendere un suo profilo, ma sa che l'anagramma del suo nome è Luigio Nasogrigio. «E di me dico "egli"; – uno che non mi riguarda». Solo per ora, però.

Cineteca - FilmTv n° 43/2012

Dal bestseller Il club Dumas di Arturo Pérez-Reverte, Polanski gira un elegante film sciarada, dove l’inchiesta sul demoniaco sfugge ai canoni del genere. La logica è irrisa: il finale è un calembour. Improvviso. Un divertissement sull’idiota pretesa di conoscere l’...

Cineteca - FilmTv n° 43/2012

Dalla lista nera del maccartismo, sino al ritiro per problemi di cuore, Abraham Polonsky fu autore di soli 3 film. Questo è l’ultimo. Una versione radicale ed eccentrica di ll violinista sul tetto, in forma di sfrontata commedia picaresca, marxista sino al parossismo, alla parodia....

Cineteca - FilmTv n° 43/2012

Messa in crisi di un industriale al tempo dell’avvento del Nazismo. Fassbinder adatta Nabokov su spartito di Stoppard, gira in inglese e cesella un noir psicanalitico sul doppio, conseguente riflessione sulla finzione, ancorato a Dirk Bogarde. Nel freddo labirinto cerebrale, l’utopia si fa...

Cinerama - FilmTv n° 42/2012

Andrew Dominik è un regista manierista: ricombina forme conosciute, le carica sino allo stereotipo, scarnifica (o aumenta) i personaggi sino alla caricatura. È da qui, da queste figure raccontate all'infinito, da questi miti riconosciuti, da questi vampiri nel cui sangue circolano secoli di...

Cineteca - FilmTv n° 42/2012

Viaggio al termine dei generi, confusi in un’opera palinsesto che li inanella uno a uno, facendo sprofondare spettatore e protagonista nella materia di cui è composto il sogno (o meglio: l’immaginario) degli anni 80, tra caricature, edonismo e mondi da Tv via cavo. Capolavoro di surrealismo...

Cineteca - FilmTv n° 42/2012

Sghembo delirio western di Robert Aldrich (che lo rinnega), scritto da Dalton Trumbo, è un’opera furente, lirica e nevrotica, filosofeggiante e al solito barocca (c’è spazio perfino per l’incesto). Rock Hudson e Kirk Douglas sono come Tom e Jerry nelle sabbie Usa della tragedia greca.

Cineteca - FilmTv n° 42/2012

Ispirato alle conseguenze del radiodramma di Orson Welles La guerra dei mondi, un horror pregno di humour carpenteriano: Bruce McDonald, sperimentatore integrato, trae un divertito B movie da uno spunto geniale, invitando lo spettatore a non cedere all’equazione linguaggio=realtà. ...

Cineteca - FilmTv n° 42/2012

C’è un omicidio, forse. O forse è solo il fantasma dei desideri di una coppia stanca, lo spettro delle avventure dimenticate, la voglia di vivere che irrompe nella routine senile. Woody Allen, nel 1993, lavora già sulla sua stessa maniera, regalando un giallo avvinghiato al rosa. Malincomico....

Cineteca - FilmTv n° 41/2012

Gli ominidi sboccati e ridotti alla propria adolescenza nei film di Apatow qui sono sposati: la loro libera uscita dal matrimonio dura poco, il tempo di scoprire di non esser mai stati quelli di una volta. Il countdown dei Farrelly li conferma la coscienza della commedia Usa, moralista e acerba...

Cinerama - FilmTv n° 41/2012

Capitolo cinematografico numero 5 per il franchise Resident Evil, filiazione dell'omonimo videogame, incontro tra i morti viventi di Romero (al netto dell'ideologia), la Sci-Fi biologica (al netto della riflessione etica), Doom e Tomb Raider: una macchina da soldi che...

Cinerama - FilmTv n° 41/2012

Numero 4 per la saga Step up, serie da 500 milioni di dollari, titolo sotto il quale non si celano continuità narrative di sorta, ma solo l'eterno ritorno di uno schema antico marchiato a fuoco con un brand, unico fattore distintivo nel cumulo contemporaneo di film del genere. Ovvero il teen...

Cinerama - FilmTv n° 41/2012

Provincia dispersa, Appennino Toscoemiliano, localismo ottuso da comunità chiusa, tensioni incestuose così trattenute da aspettare semplicemente un interruttore che le accenda, le incanali, le porti in superficie. Voglie di fuga adolescenziali e ancoraggi familiari; l'insofferenza degli adulti...

Cineteca - FilmTv n° 41/2012

Come l’incontro di Fassbinder con Rohmer: il cinema di Ozon mette in scena personaggi in principio stereotipati, si rifugia in un simbolismo orgogliosamente immediato, poi si sottrae alla didascalia, si apre al non detto, diviene racconto morale e gesto politico militante. Sottovalutato.

Cineteca - FilmTv n° 41/2012

Le ragnatele deterministiche del noir soffocano lo spettacolo del poliziesco: James Gray preferisce all’azione la reazione implosa nei volti, la dignità ieratica di un’umanità mediocre e colpevole, il dolore di anime lacerate dal conflitto tra etica personale e condizionamento degli affetti. ...

Cineteca - FilmTv n° 41/2012

Romero, con un budget da quattro soldi, fa cinema classico, facendo sbarcare gli zombie e i suoi personaggi stereotipati da B movie in un contesto western dei tempi andati: una comunità isolata, uno scontro fratricida, vecchi cowboy intestarditi nelle proprie convinzioni.

Cineteca - FilmTv n° 40/2012

Florey (con John Huston alla sceneggiatura e Karl Freund alla fotografia: fate voi) s’ispira a un capolavoro di Poe (Gli assassini della Rue Morgue) e lo intaglia come espressionismo tedesco insegna, seguendo le tracce psicanalitiche di Il gabinetto del Dottor Caligari.

Cineteca - FilmTv n° 40/2012

Una clinica asettica di benessere posticcio, un virus vorace che gonfia d’enfasi sessuale i corpi, thanatos che s’abbarbica furente a eros e non lo abbandona. Fiorisce da La notte dei morti viventi, prevede il proliferare dell’Aids: una macabra parabola in forma di B...

Serial Graffiti / Semi Serial - FilmTv n° 40/2012

Quahog, non esiste, ma è nel Rhode Island, dove Seth MacFarlane, che l’ha fondata nella sua mente bacata, ha studiato animazione. A Quahog è possibile che il cane parlante, raffinato e alcolizzato, di un ritardato mentale obeso, privo di lavoro e con allegra famigliola incomprensibilmente...

Cinerama - FilmTv n° 39/2012

Come un Mr. Smith va a Washington nelle mani dei fratelli Duke di Una poltrona per due, come l'incontro tra un essere mitologico, sintesi di John Edwards e George W. Bush, e un nerd ritardato della scuderia Apatow, come se Jay Roach cullasse i suoi lavori politici per la Hbo...

Cinerama - FilmTv n° 39/2012

Provincia profonda, prossima all'apocalisse, presente di degrado. La terra è marcia, il cielo è grigio, il sole, semplicemente, non c'è. I bambini scompaiono, rapiti dal nulla, come il futuro: «È stato l'uomo alto» si sussurra di fronte a una birra, nella routine di un lutto trasformato in...

Cineteca - FilmTv n° 39/2012

Da Adolfo Bioy Caseres, un allucinato mélo che separa l’uomo dalle immagini, dal loro luttuoso persistere, da quelle copie che (non) serbano memoria degli originali. Anna Karina è uno struggente desiderio Nouvelle Vague. Fuori dal tempo. Come un Inception, ma immaginato da Borges. ...

Cineteca - FilmTv n° 39/2012

Nella 2ª Stagione dei Masters of Horror, Landis (già autore di Deer Woman) danza sull’abituale linea rossa che separa grottesco e terrore, risate e urla, caricatura e amara sfumatura. E ci regala un gioiellino fumettistico su note gospel, uno Psyco versione sitcom per...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 39/2012

Ci sono due cineasti che amiamo e che sono immersi nell’oblio, due autori che negli anni 60 facevano cinema a elevate temperature stilistiche, sciogliendo e sformando il linguaggio classico dei generi americani. Prima dei ...

Cineteca - FilmTv n° 39/2012

Il ballo della scuola, le prime mestruazioni, la sensazione di inadeguatezza, il fascismo della folla imberbe. De Palma adatta Stephen King. E proietta con furore stilistico frastornante le ombre di un’età acerba e crudele. Il teen movie è un horror gotico: il cinema ringrazia. Epocale,...

Cinerama - FilmTv n° 38/2012

Dal 1968 al 1975 Vincenzo Rabito (1899-1981), bracciante siciliano, s'è dedicato alla stesura delle sue memorie, guerreggiando con l'essere «inafabeto», analfabeta, abbarbicando i ricordi a una lingua nuova, raccontando la propria «maletratata e molto travagliata e molto desprezata vita». E,...

Cineteca - FilmTv n° 38/2012

Cinema nudo, abitato da caricature prossime alla parodia, allergiche al realismo. Cinema vivo, miniatura di psicologie impossibili. Cinema cinema, nient’altro. Come declamano i Massimo Volume in Manciuria (l’ultimo John Ford):«Un buon posto per dimenticare». Il West non esiste. 

Cineteca - FilmTv n° 38/2012

«Ogni via della conoscenza comincia nelle tenebre prima di uscire alla luce»: è una citazione di Ippocrate, chiosa a questo Ladri di cadaveri. Burke & Hare secondo il verbo Rko. Saggio sul fuori campo, miracolo d’economia narrativa. Scarna ballade necrofila, ironico...

Intervista - FilmTv n° 37/2012

Con i suoi ruoli lei continua a mettere in scena maschere italiane che rappresentano dei nodi sociali cruciali, certezze e incertezze di un Paese. Il divo, Il gioiellino, Gomorra, i due film in Concorso a Venezia guardano alla realtà italiana in maniera frontale....

Serial Minds - FilmTv n° 36/2012

Rifacimento - riga per riga, parola per parola - della serie israeliana BeTipul, ferma alla Stagione 2, il prodotto Hbo, orfano, si affida per questa 3ª Stagione a copioni originali, riducendo le puntate settimanali da 5 (una per giorno feriale) a 4 (appaiate negli Usa il lunedì e il...

Cinerama - FilmTv n° 35/2012

Come fu per La donna che canta di Denis Villeneuve, la canadese micro_scope produce un'opera basata su un testo teatrale in cui riaffiora, nella quotidianità di Montréal, la ferocia della Storia. Tratto da Bashir Lazhar di Évelyne de la Chenelière, Monsieur Lazhar...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy