Giulio Sangiorgio

Giulio Sangiorgio

Nasce su quel ramo del lago di Como e, quando non guarda, scrive. Gli piace il cinema comico - Buster Keaton, Jerry Lewis, Charlie Bowers, Pierre Etaix - quindi non può che diffidare della facile ironia. Pretende che i film sfidino le convinzioni del suo sguardo, per questo preferisce, sempre, ciò che eccede. Lo guida Chris Marker, piange Alain Resnais e, ingenuamente, crede che non esista correlazione tra l'r moscia e la voglia costante di cinema francese. Dirige Film Tv, sceglie film per Filmmaker, edita libri per Bietti Heterotopia. Non è in grado di stendere un suo profilo, ma sa che l'anagramma del suo nome è Luigio Nasogrigio. «E di me dico "egli"; – uno che non mi riguarda». Solo per ora, però.

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 34 / 2011

«Gli inglesi stanno arrivando!» disse Colin Welland, sceneggiatore di Momenti di gloria, alla platea del premio Oscar 1982, mentre ritirava la statuetta per il film che, a fine serata, avrebbe portato sull’isola britannica quattro riconoscimenti su sette nomination. Gli inglesi, in...

Cinerama - FilmTv n° 33 / 2011

In Asia è conosciuto anche come Scary Movie 5, ma il paragone con certi tristi sequel apocrifi figli degli anni 80 è un lusso. In Italia esce con il titolo Horror Movie, sull'onda delle pellicole della premiata (al botteghino) e perniciosa ditta Friedberg /Seltzer (...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 32 / 2011

S criveva Deleuze, non uno qualsiasi: «La commedia musicale non è mai stata così prossima al mistero della memoria, al sogno e al tempo, alla messa in scena dell’indiscernibilità tra reale e immaginario come nel cinema di Minnelli». Classe 1903, figlio d’artisti, cresce a pane e musica(l),...

Servizio - FilmTv n° 29 / 2011

Figlia di leggende, Charlotte Gainsbourg. Impossibile inquadrare in poche righe il genio ineguagliabile del padre, Serge, professione chansonnier, talento imprendibile e anticonformista, céliniano nel cuore, poeta coltissimo e triviale, pietra dello scandalo e orgoglio nazionale (...

Locandina - FilmTv n° 29 / 2011

«Genova dove non vivo,/mio nome, sostantivo./Genova dove non ero/Iniziazione. Anno zero./Genova di limone./Di specchio. Di cannone./Genova di agrume patogeno./Gola occlusa. Lacrimogeno». Sono i versi con cui Sara Ventroni, giovane, talentuosissima poetessa,...

Cinerama - FilmTv n° 28 / 2011

Film di chiusura a Cannes 2010, L'albero è l'opera seconda di Julie Bertuccelli, cineasta d'origine francese che nel 2003 folgorò qualche cuore con la delicata commedia umana Da quando Otar è partito. L'opus numero 2 conferma temi e stilemi, delineando un preciso percorso autoriale:...

Cineteca - FilmTv n° 28 / 2011

Inizio Novecento, ascesa e caduta di Angel Deverell, professione scrittrice, autrice di romanzi rosa. Ozon affronta il melodramma con filologico ma mai sterile rigore, naviga consapevolmente in acque dove sublime e ridicolo convivono, ambisce all’immondizia di cui Sirk diceva dovesse cibarsi il...

Cineteca - FilmTv n° 27 / 2011

Il cinema di Tarantino è un mondo a parte, totalmente estraneo alla realtà, alle sue leggi, alle sue logiche. Tanto che in Bastardi senza gloria ardisce a riscrivere la Storia, in un gesto eretico e insieme malinconico, che mentre gioca con la tragedia nazista ci dice dell’impotenza...

Cineteca - FilmTv n° 26 / 2011

Un americano a Parigi. Cani da rapina drogati. Una prostituta salvifica. E Mefistofele sieropositivo. Avary, prima degli onori accumulati con il soggetto di Pulp Fiction, scrive la partitura di un film anarchico, dal carico di grottesco ambiguo e dislocante, che implode nel paesaggio...

Cinerama - FilmTv n° 24 / 2011

1998: Tutti pazzi per Mary. E qualcosa, nel cinema americano mainstream, cambia. Nella struttura da commedia sentimentale i fratelli Farrelly assorbono, oltre ai calembour metacinematografici del genio demenziale Zucker-Abrahams-Zucker, l'anarchia triviale, bassa, genitale di John...

Cinerama - FilmTv n° 24 / 2011

Dal 1810 al 1817, storia (vera, documentata) di Sarah "Saartjie" Baartman: dal circo umano in cui recita a Londra all'Accademia Reale di Medicina di Parigi, dagli spettacoli per i salotti borghesi ai bordelli, dalla strada alle conferenze in cui - calco di un corpo cadavere, genitali in...

Cinerama - FilmTv n° 23 / 2011

Un regista, una storia - quella dell'Odissea dei genitori lungo il Novecento -, una crisi creativa. Secondo capitolo della Trilogia della Terza Ala, La polvere del tempo prosegue il discorso intrapreso con La sorgente del fiume, distanziandosene: perché qui la Storia non...

Servizio - FilmTv n° 22 / 2011

«Angelopoulos ha tracciato uno straordinario punto d’incontro tra Brecht, Godard, Buñuel, Welles, Oshima, Mizoguchi, Visconti, Jancsó, Hollywood e Giuseppe De Santis» scriveva Goffredo Fofi ai tempi di La recita, opera tra le maggiori, epocali, definitive del cinema degli anni 70. «In...

Cinerama - FilmTv n° 21 / 2011

Marco, che è uscito ora dalla prigione e vorrebbe (vanamente) non ricadere negli errori di un tempo. Sonia, che da quegli errori così ricorrenti nell'intorno vorrebbe fuggire, rifugiandosi nel lavoro, confidando nello studio. Faustino, Nigger e Federico, che galleggiano in una quotidianità...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 19 / 2011

«No More Happy Endings» recita fieramente il claim di Melancholia, ultimo film di Lars von Trier. E non potrebbe essere altrimenti in un’opera incentrata sull’imminente fine del mondo. O forse sì: l’apocalisse è una certezza, ciò che conta non è il cosa accade, ma il come...

Intervista - FilmTv n° 17 / 2011

Capace di declinare con raffinatezza la missione popolare del cinema, Emidio Greco è uomo dai modi gentili, regista tutt’altro che prolifico, autore colto. A Notizie degli scavi, temerario e delizioso adattamento di un folgorante racconto di Franco Lucentini, commedia umana...

Servizio - FilmTv n° 16 / 2011

«Ti ho comperato un paio di scarpe/Una tromba che puoi suonare/E un libro di regole/Su quello che bisogna dire alla gente/Quando ti criticano»: così cantava David Bowie in Kooks, traccia numero 5 di Hunky Dory. È il 1971 e la canzone è affettuosamente dedicata al figlio...

Servizio - FilmTv n° 14 / 2011

In principio, come spesso accade, fu Federico Fellini. 1985, Ginger e Fred. Storia di due ballerini di tip tap al crepuscolo, portatori di valori ingenuamente, visceralmente arcaici, in un mondo divenuto set televisivo, dominato dalla compulsione al consumo, dal miraggio di desideri...

Cineteca - FilmTv n° 11 / 2011

Doveva intitolarsi Croix, l’esordio di Erick Zonca nel lungometraggio. Croce. Per riassumere strade che si incontrano e s’abbandonano, per simboleggiare un destino tragico, cristologico, nobilitando percorsi pesantemente ancorati alla realtà. Quella crudele dei bassifondi di Lille, di...

Intervista - FilmTv n° 09 / 2011

Classe 1978, figlio di un regista e di una critica cinematografica, Alexandre Aja ha un talento limpido e cristallino per il cinema sporco, crudo, crudele. È il precursore di quell’onda di enfant prodige francesi che, dopo avere rivitalizzato l’horror d’Oltralpe, è emigrata in massa negli...

Cineteca - FilmTv n° 08 / 2011

Autore di corti folgoranti, miracoli d’equlibrio tra stilizzazione pop e asprezze realistiche, disinvolto spirito post surrealista e tensioni fassbinder/bergmaniane, François Ozon esordisce nel lungo con Sitcom. Rivisitazione post moderna dell’épater les bourgeois surrealista...

Cineteca - FilmTv n° 07 / 2011

«Se è scritto che due uomini, anche se non si conoscono, debbono un giorno incontrarsi, può accadere loro qualsiasi cosa e possono seguire strade diverse, ma al giorno stabilito, ineluttabilmente, essi si ritroveranno in questo cerchio rosso». Cinema determinista, quello di Melville, in cui le...

Cineteca - FilmTv n° 07 / 2011

Thailandia. In quel che resta di un paesaggio devastato da un’ Apocalisse chiamata Tsunami, una coppia cerca il figlio perduto. Forse, nel regno dei morti. Non ci sono coordinate per comprendere ciò che separa il qui dall’aldilà in Vinyan, viaggio in una disperazione materna che non...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 45 / 2010

E fu così che da Ambrogio Bagni e Ines Cristina, attori, nacque Margherita Bagni, attrice, figliastra di Ermete Zacconi, attore, compagno di Ines. E fu così che Margherita sposò Renzo Ricci, attore, che si unì in seconde nozze con Eva Magni, attrice. E fu così che Margherita e Renzo concepirono...

Cineteca - FilmTv n° 44 / 2010

O la modernità del cinema. Antonioni annulla la retorica classica, disattende continuamente le abitudini dello spettatore, tesse raccordi di sguardo incapaci di strutturare lo spazio, crea smarrimento, dà forma all’alienazione dei propri personaggi, umani sopraffatti dal contesto, disorientati...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy