Giulio Sangiorgio

Giulio Sangiorgio

Nasce su quel ramo del lago di Como e, quando non guarda, scrive. Gli piace il cinema comico - Buster Keaton, Jerry Lewis, Charlie Bowers, Pierre Etaix - quindi non può che diffidare della facile ironia. Pretende che i film sfidino le convinzioni del suo sguardo, per questo preferisce, sempre, ciò che eccede. Lo guida Chris Marker, piange Alain Resnais e, ingenuamente, crede che non esista correlazione tra l'r moscia e la voglia costante di cinema francese. Dirige Film Tv, sceglie film per Filmmaker, edita libri per Bietti Heterotopia. Non è in grado di stendere un suo profilo, ma sa che l'anagramma del suo nome è Luigio Nasogrigio. «E di me dico "egli"; – uno che non mi riguarda». Solo per ora, però.

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Un goffo scrittore maudit e la spin doctor di un socialista. Un editore aperto al digitale e un’attrice teatrale protagonista in tv. Che cominci la ronde: arte ed esistenza, fiction e non-fiction, amore e tradimenti. Doubles vies. È l’Assayas di L’heure d...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Capri, 1914. Una pastorella, una formazione, tre poli: le radici arcaiche e contadine, il progressismo scientifico di un giovane medico, l’arte avanguardista e spirituale di una comune guidata da un nordeuropeo. Sullo sfondo esuli russi preparano la rivoluzione. E la prima guerra mondiale sta...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

È un laboratorio sentimentale, Nuestro tiempo. Una autofiction. Un esorcismo. Ci sono Reygadas e la moglie in persona (e i figli), c’è una coppia aperta che deve guardare occhi negli occhi la nuova storia d’amore di lei, c’è un regista che, dentro e fuori dal film, nuovamente, mette...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Il Vertigo che ci meritiamo. I) Asako incontra Baku, coup de foudre, amore da film, piccolo mito sentimentale, romanticismo teen: principio di piacere. Poi Baku scompare. II) Asako incontra Ryohei, che fisicamente è identico a Baku, costruiscono un amore passo dopo passo, a...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Mezzadri coltivano e lavorano tabacco. The Village: vivono fuori dal tempo, sotto l’egida di una nobile che governa tramite paura e ignoranza. Li sfrutta. E loro sfruttano Lazzaro, ingenuo lavoratore (inde)fesso. Poi il grande inganno è svelato, Lazzaro cade in un coma...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Ritorno ai 90. Dopo È solo la fine del mondo e 120 battiti al minuto, un ulteriore mélo su les années SIDA, come li chiamano in Francia. L’amore e il sesso al tempo dell’AIDS, seguendo i passi scomposti di uno scrittore che sa i propri giorni contati. Come sempre...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Paraguay. Chiqui e Chela. Una coppia di donne borghesi mature, costretta a separarsi momentaneamente per la condanna di una. E una casa bellissima, in via di smantellamento, per l’incombente miseria. Quando Chiqui entra in prigione, è lei a consolare Chela, non viceversa. Ma lontana da questo...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Transit. Non la partenza, non l’arrivo: un luogo sospeso, che produce fantasmi, immagini lasciate, immagini che si vorrebbero trovare. Storie da ascoltare. Nostalgia, speranza. Delusione, illusione. Ossessione. Petzold porta nella Marsiglia di oggi le pagine di Visto di transito di...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

22 luglio 2011. Un ordigno esplode a Oslo. 7 morti. È opera dello stesso uomo che sull’isola di Utøya uccide 77 giovani, riuniti per un convegno del partito laburista. Anders Behring Breivik. Estremista di destra. Prima l’esplosione nella capitale. Improvvisa. Istantanea. Poi, per i successivi...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Dopo il Pardo d'oro, un film di 8 ore a Berlino. Dopo il Leone d'oro, questo. La Berlinale è un festival di reazione, per Diaz. Dopo il rischio del genere (lo storico, il noir), dopo l'ipotesi di ammorbidimento legato al sostegno della tv, ecco la risposta. Radicale. Respingente. Un film in cui...

Cineteca - FilmTv n° 42/2018

Il principe Friedrich Arthur von Homburg, ufficiale di cavalleria, lancia in battaglia il suo squadrone prima del tempo convenuto. Vince. Ma viene condannato a morte per aver trasgredito gli ordini. È un sonnambulo, il principe. Come Käthchen di Heilbronn, Caterinetta: teso tra il...

Cinerama - FilmTv n° 42/2018

Si chiamano ScreenLife movie. L’etichetta è di Timur Bekmambetov, autore di cinema ultrapop e meticcio, volgarmente infantile ma all’avanguardia tecnologica, produttore che sperimenta le possibilità spettacolari dell’oggi (Hardcore!, sci-fi girata a rotta di collo e spregio per il...

Editoriale - FilmTv n° 41/2018

L’uscita in dvd di First Reformed di Paul Schrader e l’aggiornamento al cinema contemporaneo di un testo fondamentale come Trascendental Style in Film ci portano a discutere di un rapporto che oggi, probabilmente, anche solo a dirlo, farebbe sorridere la maggioranza: quello...

Servizio - FilmTv n° 41/2018

Un atto di fede

L’amore di Paul Schrader per Robert Bresson è noto. Il regista francese, assieme a Carl Theodor Dreyer e Yasujirô Ozu, è parte di una trinità cinematografica che ha permesso a Schrader di andare oltre le convenzioni del cinema statunitense. Educato nel...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 41/2018

È fortissimo il senso di Greengrass per gli eventi storici traumatici. È fortissima l’ambizione di fare film in cui il respiro da action cerchi un equilibrio con un posizionamento etico, con la necessità di fare memoria per la massa. Un tentativo di produrre spettacolo d’alto coinvolgimento...

Cinerama - FilmTv n° 41/2018

Ana & Toma. Anatomia di un sentimento. Si sono amati? Certo. Ma di cos’era fatto quest’amore? Cosa li ha uniti? E cos’è stato a consumarli? All’opus n. 4 Netzer fa quello che - da quando Bergman se n’è andato - s’è permesso di fare solo Ozon in CinquePerDue: provare a...

Cineteca - FilmTv n° 40/2018

Un miliardario offre mille sonanti milioni a chi, con un trapianto, saprà ridonargli la virilità. Tre i candidati: uno zotico folgorato (e consumato) da un gruppo di fanciulle svedesi libertine, un barbiere romano padre di 14 figli (nonostante la moglie assuma quotidianamente la pillola...

Servizio - FilmTv n° 39/2018

«Wake up!», svegliatevi. L’urlo del dj che apre Fa’ la cosa giusta è da sempre il grido di battaglia di Spike Lee. Da quello che rimane forse il suo film migliore, uscito tra un coro di polemiche nel 1989, Lee è sempre stato il più stridente dei registi afroamericani...

Cinerama - FilmTv n° 38/2018

Sssh. Un vecchio agente segreto (Carpentieri) rivela una storia segreta a una segretaria (Ramazzotti), perché lei ne faccia il soggetto di un film. Un film che, come sempre, lei scrive come ghost writer per uno sceneggiatore bollito (Gassmann). Tutta sua madre (Morante), che fa la...

Cinerama - FilmTv n° 38/2018

Vivere (e sopravvivere) a Piazza Vittorio, Roma, cuore multiculturale nel centro della Capitale, laboratorio meltin’ pot. Abel Ferrara, troupe leggerissima, raccoglie immagini e interviste di gente del luogo (anche Matteo Garrone e Willem Dafoe), entra in scena, rompe la regola dei 180...

Cinerama - FilmTv n° 38/2018

Nove anni dopo lo sbrindellato, ma deciso, e politicamente presente al suo tempo Sogno il mondo il venerdì (presentato a Locarno), il napoletano-milanese Pasquale Marrazzo torna al cinema con Te lo dico pianissimo. Nel frattempo, a teatro, s’è occupato di riscrivere e mettere...

Cinerama - FilmTv n° 38/2018

Già regista di due film dedicati a Dalí (Dalí Pitxot - L’allegoria de la memòria e Dalí’s Last Masterpiece), il catalano David Pujol torna al suo oggetto di studio per celebrarne la memoria in prossimità del 30° anniversario dalla morte (1989). Il documentario, prodotto dalla...

Cinerama - FilmTv n° 37/2018

Secondo un articolo di “Libération” il 60% delle coppie parigine divorziate, per via della crisi, condivide comunque lo stesso tetto. Da qui nasce il settimo film di Dominique Farrugia, umorista francese di successo televisivo. Cosa succede quando una coppia scoppiata (a causa dell’utopia...

Cinerama - FilmTv n° 36/2018

«Sadowski». Un De Sade est-europeo in una barzelletta. In Dark Crimes è il nome di un sadico. Perché per Avranas essere ridondante e caricaturale è una scelta. Facile e idiota dire «ridicolo involontario». È una scelta precisa, ponderata. Dopo Miss Violence, iperstilizzazione...

Scanners - FilmTv n° 36/2018

Penultimo film di Hirokazu Kore-eda, presentato in concorso a Venezia 74 (l’ultimo, Un affare di famiglia, è la Palma d’oro di Cannes 71, in sala dal 13 settembre 2018). Prima scena: un uomo compie un omicidio. Dato inconfutabile: quell’immagine dice il vero. Misumi è un assassino....

Il Sassolino - FilmTv n° 36/2018

Una delle FAQ (Frequently Asked Questions) a cui dovrei rispondere in questi giorni è la seguente: «E io?». L’hanno rivolta critici e registi che non sono stati coinvolti nel sondaggio sulla storia del cinema italiano. L’hanno fatto in maniera diretta (il che è stato fonte di discussioni...

Editoriale - FilmTv n° 35/2018

Ed eccolo, come ogni anno, il numero interamente dedicato alla Mostra. Due o tre appunti per rispondere all’agenda dei giornali. 1) L’affaire Netflix: Venezia vs Cannes, apertura verso le piattaforme contro chiusura. Tra i film Netflix Barbera & co. recuperano Roma di...

Servizio - FilmTv n° 35/2018

Concorso sulla carta ricchissimo. Nomi importanti. Maestri. Emergenti. Un sopravvalutato (non bastava The Tourist a certificare la mediocrità di Von Donnersmarck e a far riguardare Le vite degli altri come un abbaglio o una coincidenza fortuita?). Opere seconde che sono...

Intervista - FilmTv n° 35/2018

Intervista a Giona A. Nazzaro (Delegato Generale SIC)

Guardandolo dalla vostra selezione di opere prime, dove sta andando il cinema di oggi?
Verso il futuro. I luoghi e le possibilità del fare si moltiplicano e basta sbarazzarsi di...

Cinerama - FilmTv n° 35/2018

Biografia di John Callahan (1951-2010), figura di Portland, Oregon (su cui è stato girato un breve documentario, He Won’t Get Far on Foot, disponibile in rete). L’alcolismo, il trauma mai risolto dell’abbandono materno, un incidente che lo rende quadriplegico, il recupero di parte...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy