Giulio Sangiorgio

Giulio Sangiorgio

Nasce su quel ramo del lago di Como e, quando non guarda, scrive. Gli piace il cinema comico - Buster Keaton, Jerry Lewis, Charlie Bowers, Pierre Etaix - quindi non può che diffidare della facile ironia. Pretende che i film sfidino le convinzioni del suo sguardo, per questo preferisce, sempre, ciò che eccede. Lo guida Chris Marker, piange Alain Resnais e, ingenuamente, crede che non esista correlazione tra l'r moscia e la voglia costante di cinema francese. Dirige Film Tv, sceglie film per Filmmaker, edita libri per Bietti Heterotopia. Non è in grado di stendere un suo profilo, ma sa che l'anagramma del suo nome è Luigio Nasogrigio. «E di me dico "egli"; – uno che non mi riguarda». Solo per ora, però.

Intervista - FilmTv n° 52 / 2015

Quanto è mancato e manca Michael Cimino. Dal 1996, quando portò a Cannes quel gioiello di Verso il sole, western on the road contemporaneo che a posteriori è da considerare il testamento artistico di questo straordinario cineasta. Genio e sregolatezza, sette film in una carriera segnata da...

Cinerama - FilmTv n° 52 / 2015

Mentre il cinepanettone di Neri Parenti riprende con Vacanze coi Caraibi il giro turistico (trovando alloggio al grand hotel Medusa Film), in rinnovata versione hardcore-scoreggiona, la Filmauro di Aurelio De Laurentiis sceglie di coltivare l’esperimento Lillo & Greg. Comici che ai doppi...

Cinerama - FilmTv n° 52 / 2015

Mountain non è un monte qualunque, a Gerusalemme. È il monte degli Ulivi. Ai suoi piedi c’è il Getsemani, il luogo in cui Cristo accetta la passione. Sul suo pendio c’è un cimitero: 150 mila tombe, un popolo ebraico di morti in attesa di rinascere alla fine dei secoli. La protagonista...

Servizio - FilmTv n° 51 / 2015

È tante cose, Francofonia, ultimo film di Aleksandr Sokurov. Illuminanti, polemiche, irricevibili. Tutte insieme, a fare il loro ingresso dopo i titoli di modernismo elegante, forma Mondrian, tutte pronte solo dopo aver salutato un secolo con le figure di Tolstoj e Cechov silenti, stesi in...

Cinerama - FilmTv n° 51 / 2015

La madre che piange, il padre appeso in salotto, ritratto. È il 1930 a Lambersart, nord della Francia, Albert Dehousse è dodicenne, e vuole solo seguire l’insegnamento del genitore, inquadrato nel ruolo di eroe della Prima guerra mondiale. Quando scopre che si tratta di un falso, di un semplice...

Cineteca - FilmTv n° 51 / 2015

Un miliardario convoca i 5 migliori investigatori del mondo in un castello. Annuncia un omicidio a mezzanotte e promette una colossale ricompensa per il risolutore dell’enigma. James Coco è un Poirot che si chiama Perrier (burp), Eileen Brennan è una Miss Marple con la b al posto della p (e...

Cinerama - FilmTv n° 50 / 2015

Parafrasando David Foster Wallace: il rap italiano spiegato agli italiani. Non quello di oggi, ma quello delle radici, delle posse, quello dell’hip hop statunitense traslitterato nella cultura giovanile di Bologna, di Torino, di Roma e di Milano, il retroterra sociale, i flow che cercano di...

Cinerama - FilmTv n° 50 / 2015

Simon vende cose, vede gente, e di tutto questo, al suo cuore, non resta attaccato nulla. È questo il suo niente: il viso sfocato della figlia, la noia che sfianca il rapporto con la moglie, il mercato dei biglietti da visita che sprofonda. Un’identità sulla carta da stracciare. Che ripalpita,...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 50 / 2015

Esiste una consistente filmografia relativa a Maidan, alla rivolta in nome dell’Europa di una parte del popolo ucraino contro il governo filorusso (e al conseguente effetto domino in forma di cruenta guerra civile, vedi alla voce Crimea). Una filmografia che fatica ad allargare lo sguardo d’...

Intervista - FilmTv n° 49 / 2015

Guardare Chiamatemi Francesco - Il papa della gente - il film biografico sul pontefice Bergoglio nato da un’idea di Pietro Valsecchi e diretto da Daniele Luchetti - è un buon modo per soppesare l’immagine pubblica del papa come corpo politico, la sua icona come portatrice di storie, il...

Cinerama - FilmTv n° 49 / 2015

Il cinema panico e lirico di Kawase umilia le pretese realistiche della fiction, le sue strutture e le sue definizioni, e le espone al rischio d’uno sfacciato corpo a corpo con la natura. Qui si adultera in uno stile da export, acquieta gli slanci in un andamento lineare, si rinserra...

Scanners - FilmTv n° 49 / 2015

Dopo Policeman (film che ha inaugurato streaming.filmtvod.com, dove è ancora disponibile), Nadav Lapid intitola il suo opus n. 2 a un altro mestiere, a un’altra figura centrale e politica, tesa tra l’ideale (di stato) e il cittadino: l’insegnante. D’asilo. Qui la protagonista scopre il...

Cineteca - FilmTv n° 49 / 2015

Terence McDonagh, ispettore della squadra omicidi del dipartimento di New Orleans, è promosso tenente per aver salvato un detenuto dall’annegamento nell’immediato post-uragano Katrina. Un anno dopo Terence lotta per incastrare uno spacciatore che ha massacrato una famiglia di africani. ...

Cinerama - FilmTv n° 48 / 2015

Due interviste del 2010 - rintracciabili su YouTube - testimoniano la nascita di Lacrime di San Lorenzo. Giampiero Caira Siddharta - tatuatore, prima d’essere regista e attore - è colpito al cuore da una giovane coppia che gli chiede d’incidere su pelle il nome del figlio morente. Il...

Cinerama - FilmTv n° 48 / 2015

In originale è Sous les jupes des filles, come un brano di Alain Souchon che canta (anche) d’occhi di maschietti e del loro desiderio: guardare sotto le gonne delle fanciulle in fiore. Di questo paesaggio rubato l’esordiente Audrey Dana offre una veduta fuor d’ideale, di principio...

Servizio - FilmTv n° 47 / 2015

Titani della cultura pop a confronto, questione di star wars. «È uno da due stelle Michelin. Per avere una stella Michelin devi essere come Luke Skywalker. Se riesci a prenderne tre sei Yoda». «E se invece fosse Darth Vader?». Lui è Adam Jones, forse Anthony Bourdain, sicuramente il...

Cinerama - FilmTv n° 47 / 2015

La piscina di Jacques Deray, 1969: balletto d’erotismo e divismo, giallo mediterraneo che sa di seduta autoanalitica ed eucarestia dell’icona (in pasto al pubblico Delon & Schneider, coppia dal 1958 al 1963), cinéma de papa che nuota dentro la pruderie della rivoluzione sessuale....

Cinerama - FilmTv n° 47 / 2015

Umiliato da una critica e da un pubblico che chiedono toni uniformi e rigettano ogni attrito linguistico, il cinema di M. Night Shyamalan - che è insieme serio e caricaturale, fiabesco e teorico, sempre fuori misura rispetto all’intrattenimento di oggi - si ridimensiona sotto l’egida Blumhouse...

Cineteca - FilmTv n° 47 / 2015

Una lettera minatoria minaccia un banchiere di malaffare. La firma posta in calce è quella di un giustiziere: Judex. «In omaggio a Louis Feuillade, in ricordo di un’epoca che non fu felice. 1914». Su questa didascalia che schiude in una data gli orrori di una guerra alle porte, si chiude il...

Intervista - FilmTv n° 46 / 2015

Un luogo abbandonato dallo stato, curato con amore da un pastore. Un viaggio in Italia che affronta un lutto e rinasce in forma di fiaba. Un film che è un gesto politico. Pietro Marcello ci racconta il suo ultimo lavoro.

Bella e perduta è un film che è mutato in corso, a fronte...

Cinerama - FilmTv n° 46 / 2015

Si veste da cameriere, entra nell’ufficio di una casa editrice. Caffè brioche succo. Manoscritto. Vuole che venga letto il suo libro. «Quello che c’è qui dentro è tutto vero». Parole di Edoardo Leo, unico corpo da commedia attuale nell’Italia precaria. La sua storia è quella di un...

Cinerama - FilmTv n° 46 / 2015

C’era una volta Holy Water, storia di scapestrati che sequestrano un camion che trasporta Viagra, con l’idea di rivendere la pillola blu e poter fuggire dalla realtà della provincia irlandese. Ma la legge sta loro alle costole: così, nascosto il Viagra in un pozzo, questo si scioglie...

Cineteca - FilmTv n° 46 / 2015

Affermata attrice scivola in uno stato di afasia che la porta a chiudersi in un ostinato mutismo. La affianca un’infermiera, che le confida momenti segreti della propria vita. «Persona mi ha salvato la vita. Non è un’esagerazione. Per la prima volta non mi preoccupai se il...

Cinerama - FilmTv n° 45 / 2015

È interessante, il cinema di Massimiliano Bruno. Suo malgrado? Recitato da attori teatrali e televisivi della scena romana, macchiettistico nella definizione dei personaggi e poco raffinato nel narrarne l’evoluzione, interessato a restituire in un racconto popolare, triviale, questioni...

Scanners - FilmTv n° 45 / 2015

Rifle: questo è il cognome che s’è scelto Ned, il figlio di Henry Fool e Fay Grim. Ovvero il nom de plume con cui frequentemente Hal Hartley firma gli score musicali delle sue opere. Una questione biografica: così dopo La follia di Henry (1997, la...

Cineteca - FilmTv n° 45 / 2015

Il sicario professionista Chev Chelios cade da un elicottero in volo. Allo schianto a terra, è accolto da una cricca di cinesi, che gli prelevano il cuore per rivenderlo. Al suo posto, gli impiantano un organo artificiale, che richiede continue scariche elettriche per battere. Chev parte alla...

Cineteca - FilmTv n° 45 / 2015

Atene. Un gruppo di persone si fa chiamare Alps. Sono un paramedico, un’infermiera, una ginnasta e il suo allenatore. Hanno creato un servizio a pagamento: su commissione di amici, parenti, colleghi, studiano la vita di defunti e si sostitiuscono a loro. Le cose che restano sono le...

Serial Minds Piattaforma - FilmTv n° 44 / 2015

Otto personaggi risiedono rispettivamente a Chicago, Nairobi, Seul, Londra, Città del Messico, San Francisco, Berlino, Mumbai. Un dono li unisce: riescono a comunicare telepaticamente, a provare le stesse emozioni, ad agire l’uno per l’altro. Per il potere sono - ovviamente - persone (pardon,...

Cinerama - FilmTv n° 44 / 2015

Con The Postman’s White Nights Andrej Koncalovskij approda a un dispositivo tipicamente contemporaneo, etichetta “del reale”, piglio poetico, tecnologia leggera, fuori dalla lingua industriale: una macchina-cinema porosa, attori non professionisti che interpretano se stessi, fiction...

Cineteca - FilmTv n° 44 / 2015

Donna in carriera si rifugia in una clinica: qui un medico la sottopone a una cura ringiovanente a base di cellule di pecora. Nel frattempo lavoratori migranti muoiono l’uno dopo l’altro. Il 1972 fu per Delon (80 anni oggi: auguri) un anno di grazia: uscirono Notte sulla città,...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy