Andrea Bellavita

Andrea Bellavita

francophile, franc bourgeois e francamente non serio (e me ne infischio), dopo una (tarda) giovinezza dedicata allo studio più alto e rigoroso, mi converto in maturità al pop più sfrenato, oscenamente pop, porno pop. ne scrivo (a tratti) su FilmTv, Segnocinema, Doppiozero, L’Officiel. lo insegno all’università. principalmente lo guardo (cinema e tv), lo leggo (comics, ma non graphic novel), lo ascolto. non lo gioco: non ho tempo.

Black Mirror - FilmTv n° 05/2019

L’uno che in video avrebbe dovuto andarci, e non ci va (o quasi), l’altro che, per la carica che ricopre, di norma non ci dovrebbe andare, e invece ci va, a presentare un film. L’uno vetero-conservatore reazionario, l’altro vetero-rivoluzionario. L’uno e l’altro amici: Adriano Celentano...

Black Mirror - FilmTv n° 04/2019

Lotta all’ultimo sangue tra le due massime MILF televisive: Mara Venier (all’anagrafe Povoleri, da Venezia) e Barbara D’Urso (all’anagrafe Maria Carmela, da Napoli). La bionda e la mora, il nord e il sud, Rai1 (per ora) e Canale 5 (per sempre), Domenica In...

Black Mirror - FilmTv n° 03/2019

«A noi la qualità c‘ha rotto er cazzo!» diceva René Ferretti di Boris. La qualità proprio no, ma quella medietà timida e pettinata, la confezione corretta, sempre attenta a non sbagliare e ad accontentare tutti, un po’ sì. C’è bisogno di progetti ambiziosi, fuori dagli schemi, che si...

Black Mirror - FilmTv n° 02/2019

Verrebbe da pensare a Danza con me come a un corpo estraneo nella tv italiana, bello e armonico, ma sempre extra-ordinario: come quello di Roberto Bolle, la nostra più grande étoile, dal palco muscolare esorbitante, e sempre un po’ straniante. E invece...

Black Mirror - FilmTv n° 01/2019

Ogni tanto penso che scrivere (onestamente) di televisione sia più difficile di scrivere (comunque) di cinema. Perché se è vero che il peggiore incappo di un critico cinematografico è mostrarsi come regista frustrato, la costante di un critico televisivo è di essere un wannabe autore....

Black Mirror - FilmTv n° 52/2018

Dio bono come lo si stava aspettando. Daspettatore, magari anche daccritico. La Firenze secondo me è un format televisivo, con un produttore potente (Lucio Presta) e un talent tv di una certa rilevanza (Matteo Renzi). Fatto e...

Black Mirror - FilmTv n° 51/2018

In questi giorni mi è capitato di ascoltare un influente distributore cinematografico. Mostrava acume, buon senso, e una conoscenza non comune delle dinamiche socioculturali della fruizione del cinema in sala: per questo alcune sue affermazioni mi hanno colpito. Parafraso: «Parliamoci chiaro,...

Black Mirror - FilmTv n° 50/2018

La chiave vincente del modello Mai dire... è sempre stata la capacità di costruire un punto di vista innovativo, e distorto/distorcente, sui fenomeni mediali: si trattasse della tv degli altri (reti straniere e regionali), del calcio, del modello della “buona presentazione” o dello...

Black Mirror - FilmTv n° 49/2018

L’amica geniale, tratto dal bestseller internazionale di Elena Ferrante (vedi Film Tv n. 47/2018), è la storia di un’amicizia, dall’inizio alla fine. Presentata alla 75ª Mostra di Venezia (i primi due episodi), secondo la migliore tradizione delle fiction evento. È una...

Servizio - FilmTv n° 49/2018

Difficile trovare una propria identità quando si è figli di Paolo (giornalista da l’“Avanti!” a “Il Giornale”, politico con Craxi e Berlusconi) e fratello di Sabina e Caterina. Quando in casa si respira il sistema (il prozio Elio è ministro della Sanità con Dini) e l’antisistema (le...

Black Mirror - FilmTv n° 48/2018

Non è facile trovare una ragione univoca del crollo degli ascolti del nuovo Kings of Crime di Roberto Saviano. A partire dall’idea stessa di fluttuazione di un bacino di pubblico (quello di NOVE) che si barcamena sempre intorno al 2% di share: i numeri...

Black Mirror - FilmTv n° 47/2018

Ho conosciuto un visionario che voleva dedicare un intero canale al mondo comico del Derby. Altri tempi: l’esplosione del multichannel era appena agli inizi, le produzioni non avevano ancora raggiunto i livelli di investimento risicato di oggi (insomma costavano), e...

Black Mirror - FilmTv n° 46/2018

È nota ai più la passione, ai confini con il feticismo, di chi scrive per Ryan Murphy: tutta la sua produzione, ma in particolare American Horror Story, e ancora più precisamente la sesta stagione, Roanoke. Una fiction che contiene un finto ...

Black Mirror - FilmTv n° 45/2018

Nell’età della preadolescenza (il 12° anno) X Factor è, finalmente, diventato grande. O forse ci è tornato, e lo ha fatto cambiando pelle. Duole dirlo (per riconoscenza), ma l’emigrazione artistica del maestro di cerimonie Luca Tommassini verso Amici ha tolto...

Black Mirror - FilmTv n° 44/2018

A me piace l’odore dell’aneddotica autobiografica al mattino. Il trauma è lo sciagurato goal di Icardi al 92° nel derby: il punctum è già anacronistico (vecchio per questo numero di Film Tv), lo studium dolorosamente attuale. Me la gufo: quando leggerete potremmo anche aver...

Black Mirror - FilmTv n° 43/2018

Va bene, siamo nell’epoca del remake e del reboot: da MacGyver a Pappa e ciccia, da Streghe a Dynasty. E adesso Magnum P.I. La serie originale (ideata da quel geniaccio di Donald P. Belisario: da In viaggio nel...

Black Mirror - FilmTv n° 42/2018

È curioso e affascinante come l’industria televisiva nazionale che meno di chiunque altra ha saputo realizzare il formato di comedy più diffuso (e, se vogliamo, più semplice) - la sitcom - continui a sperimentare versioni innovative del genere. È la volta di I topi...

Servizio - FilmTv n° 41/2018

Un atto di fede

L’amore di Paul Schrader per Robert Bresson è noto. Il regista francese, assieme a Carl Theodor Dreyer e Yasujirô Ozu, è parte di una trinità cinematografica che ha permesso a Schrader di andare oltre le convenzioni del cinema statunitense. Educato nel...

Black Mirror - FilmTv n° 41/2018

Quand’è che siamo scivolati dalla cross-medialità alla cross-trivialità? Qualche anno fa il mantra era lo scivolamento del prodotto televisivo verso altri media. Leggi: il web. I risultati di qualche interesse si contano sulle dita delle mani: far dialogare piccolo e...

Black Mirror - FilmTv n° 40/2018

Ci sono operazioni ardite, eroiche, a volte spregiudicate. Che Rai Fiction stia conducendo una trasformazione radicale nel modo in cui si possono raccontare storie al pubblico generalista è ormai una certezza: nessuno, fino a qualche anno fa, avrebbe immaginato che oggetti come Rocco...

Black Mirror - FilmTv n° 39/2018

Guardi Romolo + Giuly, la nuova serie comica originale di Fox, e ti sembra di vedere la sagoma del tuo Super io da critico saccente (che in quanto Super è più saccente anche dell’Io critico) che ti osserva ghignando. L’hai sostenuta prima ancora di vederla, mettendola...

Black Mirror - FilmTv n° 38/2018

Intendiamoci: la produzione di comedy televisiva italiana, pura e popolare, è funerea. Non la sfumatura ridanciana della fiction familiare o il giallo-comico (in cui siamo tra i migliori al mondo), ma la sitcom: dopo Sandra e Raimondo è stato un piano inclinato verso la morte civile, con l’...

Black Mirror - FilmTv n° 37/2018

Venezia 75 ha vinto (teoricamente e qualitativamente) la tenzone con Cannes sulla questione Netflix: nessuna chiusura di principio, o veterosnobista, e una line up articolata. Non è vero che Netflix produce solo titoli da Netflix: oltre a 22 July (che...

Black Mirror - FilmTv n° 36/2018

Come ogni anno, in questo inizio di settembre, ci troviamo a commentare le operazioni belliche per aggiudicarsi i (piccoli) numeri dell’access prime time delle minigeneraliste: Tv8 (Sky) e Nove (Discovery). L’anno scorso avevamo salutato la rinascita (televisiva) di Enrico Papi con ...

Black Mirror - FilmTv n° 35/2018

Sarà perché siamo sempre troppo concentrati su quello che si vede, e ci dimentichiamo invece di quello che si sente. In questo caso, che non si sentirà più. Dal più sacro al più profano. Prima di tutto: Carlo Pellegatti non commenterà più, in modo mirabilmente fazioso, le...

Black Mirror - FilmTv n° 34/2018

Dei protagonisti politici del fronte, chiamiamolo così, conservatore, a livello internazionale, conosciamo l’attitudine a occuparsi del (e a occupare il) mezzo tv prima del loro impegno politico ufficiale: oltre al ...

Black Mirror - FilmTv n° 33/2018

Si è appena conclusa la terza stagione di Tutto può succedere, su Rai1. In teoria, non ce ne sarà una quarta: la fine è sancita dalla programmazione estiva, fuori dal periodo di garanzia, e soprattutto dalle ultime sequenze. Tutte le storie d’amore sono andate a posto...

Black Mirror - FilmTv n° 32/2018

Perché si parla così tanto del cibo in tv? A doppia mandata: si riflette molto sul ruolo del cooking show nell’offerta televisiva (l’ha fatto anche questa augusta rivista), e in tv se ne parla tantissimo. Il food è oggetto esclusivo da canale tematico per eccellenza (...

Black Mirror - FilmTv n° 31/2018

L’ambizione di questo spazio è sempre stata di guardare fisso, negli occhi, il nero. Dello schermo. Non dello schermo spento, ma di quello acceso. Nero è sporco. Oppure è profondo. O fuori campo. Ogni tanto è anche a lutto. Si può sfrucugliare l’attualità televisiva in questi giorni, in cui si...

Black Mirror - FilmTv n° 30/2018

Il successo di The Good Doctor su Rai1 (una serie straniera che supera il 27% e i cinque milioni di spettatori) è una di quelle cose che fanno discutere nella calda, e vuota, estate tv. Si dirà: siamo appunto d’estate, non c’era controprogrammazione, Cremonini (il...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy