Roberto Silvestri

Roberto Silvestri

Al cinema sono transgender (da Lloyd Kaufman a Straub-Huillet passando per Claudia Weil e Jerry Lewis). Primo film visto Scaramouche, primo film perso I cavalieri della tavola rotonda. Tessera Filmstudio dal 1968. Cofondatore del Politecnico cinema nel 1974.  Critico del manifesto dal 1977 al 2012. Nato a Lecce. Studi con Garroni, Brandi, Abruzzese. Registi preferiti Bunuel e Rocha (sia Paulo che Glauber), Aldrich e Siegel. De Antonio e Grifi. Diop Mambety e Ghatak. Dorothy Arzner e Stephanie Rothman (nata a Paterson come Lou Costello), Fassbinder e Aki Kaurismaki, Russ Meyer e… Rivista di cinema preferita Velvet Light Trap/Camera Obscura. E oggi Trafic. Consigli ai giovani appassionati di cinema? Partire dai formalisti russi.

Editoriale - FilmTv n° 04/2021

«Nulla è semplice, nulla avviene senza complicazioni e sofferenze. Quello che conta, soprattutto, è la lucidità critica che distrugge le parole e le convenzioni, e va a fondo nelle cose, dentro la loro segreta e inalienabile verità». Pasolini lo scrive nel 1961 rispondendo a “Vie nuove” a un...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 02/2021

Così il regista e sceneggiatore genovese Gianni Amico: «Il viaggio, a piedi e in camion, dal Nordeste del Brasile fino a Recife, sull’Atlantico, e poi a San Paolo di una famiglia di braccianti, composta da padre, madre e due piccoli figli, alla disperata ricerca di reddito. È la storia di un...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 02/2021

«Guardando Viaggio a Tokyo (1953), a metà film, si prova qualcosa di raro ma familiare; è una sensazione che da bambini abbiamo continuamente e che da adulti impariamo a controllare, negare e reprimere. Non è solo simpatia, fragilità, desiderio o amore. È il sentimento, aspro e...

Editoriale - FilmTv n° 01/2021

Tra la primavera e l’estate 2018 Werner Herzog gira a basso budget e senza alcun permesso nella Tokyo più turistica: il roseo parco Yoyogi, con macchie di ciliegi in fiore e tra i combattimenti simulati di giovani “samurai”; gli hotel robotizzati dove pescioni dalle branchie elettroniche...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 52/2020

A Treat of Coutinho, opera prima del paulista Josafà Veloso, 34 anni, musicista ed ex montatore per Rete Globo, entra nel dibattito teorico sul cinema contemporaneo attraverso le opere di un “grande vecchio” del cinema novo. Eduardo Coutinho era un documentarista, paulista anche lui,...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 49/2020

Il dottor Rachel Jane (Sigourney Weaver), chirurgo plastico brillante ma perverso mette le mani sull’assassino del fratello. Emulo del collega Frankenstein, lo opera e lo trasforma, a sua insaputa, in donna. Nel nuovo corpo, all’inizio poco maneggevole, il sicario professionista Frank Kitchen (...

Punti di vista - FilmTv n° 48/2020

Dopo Anni felici di Luchetti e, a teatro, Fiato d’artista di Paola Pitagora, due film, in anteprima al Torino Film Festival 2020, tornano sul buco nero della nostra neoavanguardia artistica e restituiscono il sapore eccitante del decennio 1967- 1977, aureo, per la crescita...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 47/2020

Una donna, 25 anni dopo, raggiunge il marito emigrato a Lisbona. Ma è morto e sepolto. E non era neppure una stinco di santo, dicono i vicini che la spingono ad andarsene: «lavoro zero». Ma Vitalina Varela non tornerà a Pico do Fogo, Capoverde, dove fu felice con Joaquim, se non dopo aver...

Servizio - FilmTv n° 46/2020

«Insostenibile!». Fernando E. Solanas, dopo aver visto Lo zio di Brooklyn, sintetizzò così il suo entusiasmo critico rispetto alla potenza d’immagine di cineasti incredibilmente vicini all’estetica decostruttivista del Terzo cinema. Tanti anni dopo il Sessantotto, i siciliani Ciprì e...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 45/2020

Ambientato in una casa di riposo, lo studio sui comportamenti i piccoli e grandi drammi dei pensionanti. Martin Brest girò nel 1979 Vivere alla grande. E solo nel 1985 Ron Howard girerà Cocoon. Grotteschi o fiabe acide sulla terza età diversamente, incomprensibilmente,...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 44/2020

Il piccolo orfano Joao è alla ricerca dei suoi ignoti genitori e del vero nome. La caccia lo scaraventerà dal Portogallo in Italia, dalla Francia in Brasile, nelle zone più oscure del mondo, della Storia e della memoria. Tra illuminismo e romanticismo, puzzle e azulejos, melodramma e...

Cinerama - FilmTv n° 42/2020

Viale, padrone di una stazione di servizio, per fermare chi lo ha rapinato con pistola giocattolo spara alle spalle e uccide uno dei due fuggitivi. Omicidio in flagranza di telecamera fissa. Quasi ogni sera al tg c’è però chi glorifica l’eccesso di legittima difesa. Si va in corte d’assise. Gli...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 42/2020

Film corale e solare in quattro capitoli stilisticamente differenti. Ogni protagonista è abbinato a una stagione: la ventenne primaverile, il trentenne estivo, il quarantenne autunnale, il cinquantenne invernale (Nino Frassica). Le storie vengono raccontate da punti di vista diversi e...

Cinerama - FilmTv n° 41/2020

La cartografia on the road di un’amicizia particolare che nacque da una comune ossessione per stranezze, orrori e misteri, come la “pelle del brontosauro”, o i reperti preistorici conservati dai ghiacci, che ossessionò l’infanzia di entrambi. A 30 anni dalla morte (per AIDS) dello...

Servizio - FilmTv n° 41/2020

Le Giornate del cinema muto di Pordenone alla 39ª edizione limitata (vedi Film Tv n. 39 e 40, ndr) hanno regalato online un controverso restauro della cineteca di Pechino, un film animato da una condivisibile etica patriottica, non fosse che la “lunga marcia”...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 39/2020

Due collezionisti di pop art, flipper, slot machine, organizzano affollate feste snob, sedute paranormali e di tiro a segno al limite della decenza mentale, con sfoggio di vestiti, oggetti kitsch e caratteristi che hanno fatto la storia di Hollywood (Marjorie Bennett). Una donna conduce però il...

Servizio - FilmTv n° 39/2020

«AH, NO!», ci disse, «l’arte e il cinema sfuggono alla categoria del politico». Era sorpresa Rossana quel giorno a Parigi, lo sguardo alle rose che spuntavano nel giardino della sua casa vicino alla Senna, Quartiere latino. Già, perché altrimenti non ci avrebbe lasciato liberi...

Cinerama - FilmTv n° 38/2020

Chissà se camminare oggi per una Berlino senza checkpoint sia davvero passeggiare liberi in un mondo più colorato e senza confini. Non ci sarà qualcosa in comune, invece, tra il primo fuggiasco ucciso nella Sprea dai soldati DDR e il cartografo militare che per Pankow disegnò con la...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 38/2020

Mitologia, superstizioni, sogni, magia nera e supereroine bianche nella Sardegna centrale rurale. È questo il grumo tematico di un mockumentary in nove episodi, doc di finzione ma dalle solide basi antropologiche, che ha per tema le surbiles. Donne all’apparenza normali ma capaci,...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 37/2020

Michel, ex playboy e pittore francese, sta per sposare una miliardaria. Anche Terry, ex cantante di night, ha in vista il matrimonio, sogno delle provinciali del Kansas. Michel e Terry, eleganti, sofisticati e arguti, si conoscono e flirtano in crociera europea, si baciano a Madera,ma per...

Servizio - FilmTv n° 37/2020

Per attuare «l’elettrificazione completa delle carrellate e dei pianisequenza» e dare energia alle immagini bisogna incrociare i movimenti del cuore, veri e falsi. Questa è stata la nová vlna, quando Praga tra il 1950 e il 1970 laureava registi Věra Chytilová, Jaromil Jireš, Miloš Forman, Evald...

Servizio - FilmTv n° 36/2020

Volete sapere quali furono le trionfali prove generali del caso Valpreda? Cioè come si costruiva, nei plumbei anni pre-Sessantotto, il “mostro mediatico”, scagionando gli stragisti, deviando le indagini, ingannando l’opinione pubblica a forza di sbattere in prima pagina su “Il Tempo” e...

Servizio - FilmTv n° 36/2020

Abbiamo recensito Tenet sul Film Tv n. 35/2020, ma non abbiamo smesso di interrogarci sul film. In questo speciale le riflessioni (con spoiler!) di alcune delle nostre firme.

Servizio - FilmTv n° 35/2020

Alla Mostra internazionale del nuovo cinema di Pesaro 2020, film d’ogni formato e durata in gara. Fiction, non fiction, cartoon; digitale, pellicola, super 8; corti, medi, lunghi; “di prosa” o “di poesia”; sperimentali, lirici, moderni e post-modernisticamente politici....

Cinerama - FilmTv n° 34/2020

Organizzare sfilate di moda può costare la vita, in qualche parte del mondo e del tempo. Soprattutto se la stilista è una studentessa testarda di 18 anni che ascolta Roch Voisine e sbeffeggia i nemici aggravando la loro crisi d’identità. Nedjma, per le amiche “Papicha”, cioé “cool...

Cinerama - FilmTv n° 33/2020

Un unico pianosequenza mentale. Gli stacchi di montaggio imbastiscono una strategia di ricomposizione corpo/anima attraverso il paesaggio: cut e siamo nei ghiacciai; nel deserto; nella grotta o nel sottoscala dell’inconscio; in pieno set Tarantino; nell’horror; tra gli sciamani; negli...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 33/2020

Cina, inizio XV secolo: il nuovo governo della dinastia Ching vieta le arti marziali. Ma sette valorosi guerrieri non sono disposti ad accettare l’imposizione. Mueller inaugurò Venezia 2005 con questo fiammeggiante kolossal femminista di “cappa e spada” (wuxia in cinese), una sorta di...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 31/2020

Jonathan Demme nel 2010 riceve per telefono un invito da parte di un festival lontano. Poche le speranze. Ma il Napoli Film Festival, oltre al luogo prelibato, azzecca anche il giorno fortunato: «Grazie, ma verrò solo se mi presentate il mio grande idolo Enzo Avitabile!». Il regista premio...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 31/2020

Viaggi nel tempo e nella storia, e metamorfosi senza meta, muovono i film del cineasta dai capelli bianchi di Akron, Ohio - un nome che sembra quello di un’altra galassia. Gli anni di formazione li ha vissuti in una dimensione spaziotemporale unica, nel Lower East Side derelitto della Manhattan...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 30/2020

Fiere, occhi prensili, ben truccate. Raccontano di infanzie perdute, zii falciati, padri in cella, sangue. Opulenza, perfino, ma in stato d’allarme. Su queste memorie oblique e asimmetriche opera Cattività, doc allergico all’inchiesta sociologica e montato da Carlotta Cristiani come...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy