Roberto Silvestri

Roberto Silvestri

Al cinema sono transgender (da Lloyd Kaufman a Straub-Huillet passando per Claudia Weil e Jerry Lewis). Primo film visto Scaramouche, primo film perso I cavalieri della tavola rotonda. Tessera Filmstudio dal 1968. Cofondatore del Politecnico cinema nel 1974.  Critico del manifesto dal 1977 al 2012. Nato a Lecce. Studi con Garroni, Brandi, Abruzzese. Registi preferiti Bunuel e Rocha (sia Paulo che Glauber), Aldrich e Siegel. De Antonio e Grifi. Diop Mambety e Ghatak. Dorothy Arzner e Stephanie Rothman (nata a Paterson come Lou Costello), Fassbinder e Aki Kaurismaki, Russ Meyer e… Rivista di cinema preferita Velvet Light Trap/Camera Obscura. E oggi Trafic. Consigli ai giovani appassionati di cinema? Partire dai formalisti russi.

Cinerama - FilmTv n° 46/2021

«L’emozione l’insegna il cinema», parafrasando Emily Dickinson da cui è tratto il titolo di quest’opera prodotta dal fuori schema Enzo Porcelli e diretta dal sessantenne Valerio Jalongo, scuola Gaumont, al nono film. 15 anni dopo aver girato un videodiario con sei studenti inquieti dell’...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 46/2021

John T. Chance, sceriffo col winchester, Dude, il suo vice ubriacone, Stumpy, un vecchio e zoppo brontolone e Colorado “Kid” Ryan, giovane pistolero flemmatico, devono riportare l’ordine a Rio Bravo (New Mexico), che una banda di mercenari, al soldo del ranchero Nathan Burdette vuol mettere a...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 45/2021

Una tragedia della vendetta come Il Grinta, Il grande silenzio di Corbucci e Tito Andronico di Shakespeare. Due bande rivali si sfidano all’ultimo sangue, dopo che un feroce bandito esce dal carcere. Morale? «Sono spinto da una meta che non conosco. Quando la...

Cinerama - FilmTv n° 44/2021

L’ironia come metafora discendente. «Le sue pupille son stelle» è metafora ascendente. Ma se «le sue pupille son padelle»? L’ironia come arma di combattimento letterario fu utilizzata da Sergej Dovlatov per sgonfiare il mondo brezneviano e l’America reaganiana e dei fuoriusciti russi...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 44/2021

Charley Varrick è l’ultimo degli indipendenti, un pilota acrobatico che il mercato e la moda hanno regredito a disinfestatore aereo agricolo di mezza età e poi istigato, con la moglie, alle piccole e incruente rapine di provincia. Ma in un piccolo centro del New Mexico il colpo è sanguinoso,...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 44/2021

«Non sono un bolscevico!» afferma il vecchio generale zarista con la barba bianca e lo sguardo dolcemente graffiante, catturato durante la Guerra civile russa dai monarchici perché in divisa da soldato semplice dell’Armata rossa. «Allora perché si rifiuta di prestare servizio nella nostra...

Editoriale - FilmTv n° 43/2021

Festa di Roma 2021: tante star e 18 biopic. Scelta d’obbligo, forse, per i festival metropolitani che si palleggiano, a mo’ di sontuosa sintesi dell’anno, il bello commestibile (che André Breton usava per definire l’opera di Dalí) e il ritorno in presenza. Ma una linea sotterranea,...

Cinerama - FilmTv n° 42/2021

Sfacciato e partigiano più del solito, il novantenne Wiseman, oggi residente a Parigi, torna nella capitale del suo Massachusetts per dimostrare che un municipio funziona efficacemente anche se opera per la giustizia sociale. Concepito come antitesi a Trump, il film contrappone all’«America...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 41/2021

Alma Jodorowsky, Suzanne Vega, Monica Guerritore e Michele Riondino evocano, in francese, inglese e italiano, vita e opere di Pino Pascali. È un puzzle d’amore, poetico e asincrono, di frammenti critici, eventi biografici, confessioni e performance dell’artista, sciabolate jazz, saldato dal...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 41/2021

Horacia Somorostro, dopo 30 anni di carcere per un omicidio che non ha commesso, intrappolata dal boss mafioso locale furioso perché lei lo ha respinto, torna nel paese dopo la confessione della vera colpevole. Acquista una pistola al mercato nero. Aspetta il giorno e il luogo giusto per la...

Cinerama - FilmTv n° 40/2021

Metà italiano, metà Barbados, cultura cinematografica Manhattan, Jonas Carpignano, che dal 2010 vive in Italia, tra Calabria e Sicilia, è un casseur estetico. Rompe le barriere posticce, e ci invita a partecipare alla gran festa. È un saldatore specializzato nell’ibridare soavi melodie...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 40/2021

Cos’è la politica? E il sindacato? Definire: «Anarchia, sinistra, comunismo». Cosa vuol dire «la rivoluzione non è un pranzo di gala?». Difficile rispondere, per tutti, a domande così astratte. Se interrogate poi i liceali, bisognerà fare i conti con l’astuzia imparata in aula: meglio ripetere...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 40/2021

«Si va al cinema per vedere cose mai viste», notava Man Ray. Fuori orario - Cose (mai) viste lo prende in parola e programma in tv due classici ingiustificatamente inediti in Italia (ora disponibili sulla piattaforma RaiPlay). Li ha scritti e diretti Ousmane Sembène,...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 39/2021

Chi ama la diplomazia, arte del compromesso, non perda Oslo, tv movie prodotto da Spielberg e Marc Platt (La La Land) per HBO sui nove mesi di trattative segrete che precedettero gli accordi di Oslo del settembre 1993. Missione impossibile che sancì comunque la nascita dell’...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 39/2021

Robert Lee Clayton è “il regolatore”, l’astuto, ambiguo, implacabile killer a pagamento, dall’accento irlandese e l’immancabile binocolo al fianco, che deve sterminare con armi proprie e improprie, e persino l’arpione, una efficiente banda di ladri di bestiame capitanata da Tom Logan. Logan...

Il lungo addio - FilmTv n° 39/2021

43 film da attore. 17 regie. 18 copioni. Romanzi, album (da precursore del rap) e drammi Off Broadway. «Per dare la parola a chi non ce l’ha e far uscire dalla sala i neri a testa alta». Melvin Van Peebles, l’irrequieto, indomabile “cineasta totale” di Chicago (e scrittore, pittore, astronomo,...

Servizio - FilmTv n° 39/2021

Il titolo del film, Once Upon a Time in Venezuela, in Concorso al 15° Terra di tutti Film Festival, è già un omaggio a Leone e Tarantino, precursore e seguace della sensibilità postmoderna, di un cinema impegnato, ma in modo obliquo e fantasmagorico. Cinico nella corteccia per non...

Cinerama - FilmTv n° 38/2021

Ricordate Nostalgia della luce? Il telescopio di Atacama scruta le galassie mentre il deserto nasconde, a madri e vedove che scrutano in basso, i resti delle vittime di Pinochet. Il “giunto” erano il silenzio e la luce. In Il buco siamo trascinati in un simile gioco tra su e...

Cinerama - FilmTv n° 38/2021

Il mucchio selvaggio incontra I magnifici sette. Sette, infatti, sopravvissero a un assedio degno di Alamo per disparità di forze. Tra 2015 e 2016 la resistenza popolare armata nel quartiere Sur di Diyarbakır, capitale curda della Turchia, fu sconfitta dai carri armati di...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 38/2021

La drammatica disavventura francese di Diouana, giovane domestica senegalese analfabeta e gentile, che i suoi padroni, cooperanti bianchi a Dakar, hanno assunto nelle vacanze per occuparsi del figlio. Isolata ad Antibes, e trattata con disprezzo e durezza da “Madame”, la ragazza si ritrova in...

Cinerama - FilmTv n° 36/2021

Sembra un miraggio di questi tempi: un film classico-moderno, alla Aldrich, con un eroe (dalle molte macchie e paure) a tutto tondo. Nelle serie tv o nei film Marvel il cattivo affronta il vero mostro e quest’ultimo vince e conquista anche la simpatia del pubblico. Qui invece il duello -...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 36/2021

«È piccolo e insignificante, il Portogallo. Eppure si autoimpose la responsabilità di portare sulle spalle il destino dell’Occidente». Manoel de Oliveira (1908-2015), citando Pessoa e l’utopia di un imperialismo culturale lusofono a venire (perché più antropofagico...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 36/2021

Nove sudisti, fuggiti dalla prigione nordista, violentano e rapiscono la donna del loro carceriere, il maggiore Walcott (Glenn Ford), e fanno razzie nel Messico come se la guerra, nel frattempo, non fosse finita. Il loro capitano, Bentley (George Hamilton), attira Walcott per finirlo… Assalto...

Cinerama - FilmTv n° 35/2021

 Un giovane profugo iracheno, seviziato da guerra, invasione, scafisti e mediatori d’ogni sorta, scavalca di notte, in gruppo, e miracolosamente, l’ultimo muro, tra la Turchia e la Bulgaria. Sfugge a manette, cani feroci e guardie di confine, e più fortunato di altri connazionali colpiti a...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 35/2021

Barracano (un Francesco Di Leva di convincente ferocia) è un boss camorrista della periferia napoletana, rispettato e temuto come i suoi doberman. Ha una villona strafottente, vista Vesuvio, zona non edificabile, ed è super-protetto da guardie armate e dall’immancabile (nei noir) ex...

Servizio - FilmTv n° 34/2021

A un teenager che chiede: «Quale film fa comprendere meglio le lotte in Italia 1968-1978» cosa rispondiamo? Intanto che, per fermarle, si ricorse alle più ciniche e misteriose “stragi di stato”, e perfino all’uccisione fisica o morale di alte personalità di stato. 
Poi gli consigliamo di...

Servizio - FilmTv n° 33/2021

LE 24 ORE DI LE MANS di Lee H. Katzin [1971]
Le 24 ore di Le Mans, ovvero, nella vulgata, «uno dei più bei film di macchine della storia del cinema», o meglio ancora «una stringente testimonianza su una delle gare automobilistiche più famose del circuito...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 32/2021

Grecia 2010, tra default e incubo Alba dorata. Prima parte: lezione di suspense. In vacanza invernale, il turista americano Beckett (John David Washington), esperto in informatica ma capra in politica, diventa bersaglio di una hitchcockiana caccia all’uomo, dopo un incidente d’auto nel quale...

Il CiottaSilvestri - FilmTv n° 32/2021

Rajar, dopo la prima notte di nozze con Kishore, è rapita sul fiume e perde la memoria. Ricorda solo il nome del suo villaggio, Gokannaghat, mentre l’uomo impazzisce. Anche Basanti, che ha sposato Subol, il migliore amico di Kishore, lo perde il giorno successivo. Dieci anni dopo, con il figlio...

Servizio - FilmTv n° 32/2021

ESTATE VIOLENTA di Valerio Zurlini [1959]
Comunque vi si entri, il primo capolavoro convinto di Zurlini si apre con lo sguardo di chi ha capito la vita e il cinema. Se non fosse per il titolo non lo si ricorderebbe come un film di spiaggia. Eppure esso inizia...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico - Satispay
Privacy Policy