Giona A. Nazzaro

Giona A. Nazzaro

Delegato generale Settimana Internazionale della Critica di Venezia. Programmatore Visions du Réel di Nyon (Svizzera). Collaboratore Festival del Film di Locarno. Autore di libri e saggi. Dischi, libri, gatti, i piaceri. Il resto, in divenire.

Cinerama - FilmTv n° 52/2014

Sherlock piace a tutti. E Benedict Cumberbatch pure. Ciò non toglie che The Imitation Game non funzioni proprio. Veicolo da Oscar per Harvey Weinstein, che ritorna in Inghilterra per ripetere il colpaccio di Il discorso del re, il film, pur essendo meno detestabile di un...

Cinerama - FilmTv n° 49/2014

Nessuno sentiva il bisogno di un sequel, ma ci sono voluti lo stesso 20 anni. All'epoca del capostipite né Carrey né Daniels erano considerati grandi attori e, perversamente, una delle maggiori curiosità di questo secondo capitolo era vedere nuovamente i protagonisti alle prese con personaggi...

Cinerama - FilmTv n° 48/2014

Al banchetto dei resti mortali di Michael Jackson s'accalcano tutti. Ultimo in ordine di tempo, questo pessimo sedicente documentario che rievoca in maniera pedante e senza aggiungere niente di nuovo la parabola del musicista. Come in un qualsiasi true crime, si parte dalla fine, con...

Cinerama - FilmTv n° 44/2014

Un film complesso e traslucido. Sils Maria s'inoltra nel mistero della presenza dell'attore innervando un discorso sulla creazione del cinema nel mito del film di montagna di Arnold Fanck. Nel corpo di Juliette Binoche, Assayas osserva come in un specchio l'epifania di una mutazione;...

Locandina - FilmTv n° 36/2014

Nonostante il successo riscosso, nonostante l’Oscar e una miriade di altri premi (Razzie compresi) e, soprattutto, nonostante la musica, questa sì davvero immortale di Prince, Purple Rain continua a essere considerato come uno dei peggiori rock movie mai realizzati. Anzi, ogni qual...

Intervista - FilmTv n° 35/2014

«Non riesco più a uscire dalla nausea», confessa Franco Maresco al telefono. «Un vitalismo infelice sostituisce l’energia che non ho più». Maresco, autore chiave per comprendere le trasformazioni del cinema italiano degli ultimi tre decenni, ha completato, finalmente, Belluscone, una storia...

Cinerama - FilmTv n° 35/2014

A quattro anni di distanza da Io sono Tony Scott, ovvero come l'Italia fece fuori il più grande clarinettista del jazz e a dispetto di quanti spergiura(va)no che Franco Maresco non lo avrebbe mai portato a conclusione, giunge nei cinema italiani l'attesissimo Belluscone, una storia...

Cinerama - FilmTv n° 33/2014

Capitolo finale della saga degli UniSol, per il momento, Il giorno del giudizio sposta in avanti le possibilità di una serie spentasi subito dopo il capostipite diretto da Emmerich, I nuovi eroi. John Hyams, figlio di Peter, innesta nel plot elementi dickiani degni di...

Cinerama - FilmTv n° 25/2014

Ex militante di "Filmcritica", rivista cui ha dedicato il libro L'avventura estetica: Filmcritica 1950-1995, Fabio Segatori, passando dietro la macchina da presa, ha sempre tentato di dare vita a un cinema italiano di genere che fosse interfacciato con quanto si muove al di là dei...

Cineteca - FilmTv n° 24/2014

Mentre in Italia i moti studenteschi e operai mettono in discussione gli equilibri politici, i genitori di Luciano sono sull’orlo della separazione. Per questo motivo il ragazzo è mandato a studiare in un collegio religioso. L’impatto con il mondo dell’istituto, dominato dall’autorità...

Cinerama - FilmTv n° 22/2014

Ricordi di domani, s'intitolava un'antologia di Philip K. Dick pubblicata da Urania nel 1988. E di Dick ce n'è davvero tantissimo in Edge of Tomorrow. Aspirante...

Servizio - FilmTv n° 21/2014

Si dice “l’ultimo Godard” come per periodizzare l’opera di un pittore o di uno scrittore. Come per delimitare spazialmente la vertigine che assale lo sguardo e il pensiero di fronte a ogni nuova sortita del cineasta, anche se questa definizione gli sta stretta da sempre, soprattutto da quando «...

Cinerama - FilmTv n° 16/2014

Nonostante l'aplomb da fantascienza seri(os)a, Transcendence è un'operazione fallimentare. Appoggiato sull'archetipo dell'esperimento che va male (un must da Frankenstein in poi), l'esordio di Wally Pfister è un ibrido fuori tempo massimo. Variazione sul tema delle...

Cinerama - FilmTv n° 15/2014

A quattro anni dal detour musical-documentario partenopeo di Passione, John Turturro s'immerge nel natìo borgo di Brooklyn per realizzare una commedia sentimentale dal passo felpato. Una rimpatriata fra umori, ambienti e volti amici. Una ronde amarognola e un po' indolente,...

Locandina - FilmTv n° 14/2014

«Mi chiedo per quale ragione, per quale ragione si debba andare a nord». «Perché ce l’hanno ordinato. E basta». Obiettivo Burma! è un film collettivo. Il dover compiere un’azione, attraverso l’articolarsi delle gerarchie, è una sorta di anatomia del comando. Raoul Walsh si affida al...

Cinerama - FilmTv n° 13/2014

La politica è il luogo-narrazione del cosiddetto filone young adult. Il punto fondamentale di cicli narrativi come Hunger Games e di operazioni parzialmente fallite come The Host è la possibilità di rifondare il patto sociale. Trovare nuove modalità di convivenza le quali sono...

Cinerama - FilmTv n° 12/2014

Il più problematico e complesso dei supereroi Marvel ritorna, con Steve Rogers operativo in un mondo che non è più quello rooseveltiano così mirabilmente messo in scena da Joe Johnston nel contestato capostipite della saga a stelle e strisce. Diretto con una verve insospettabile da Anthony e...

Servizio - FilmTv n° 08/2014

Bong Joon-ho non è un regista che ha fretta. Inquieto, visionario, con un’opinione molto precisa e articolata rispetto alle cose che non gli garbano del suo paese, quella Corea a doppia velocità, divisa fra nord e sud. Nato nel 1969 a Daegu, ha esordito nel 2000 con un film che in Italia si è...

Cinerama - FilmTv n° 08/2014

Un progetto covato a lungo, Per Ulisse. Un progetto al quale Giovanni Cioni ha dedicato moltissimo tempo ed energie, mettendolo a più riprese in discussione sia come gesto filmico sia come operazione politica. Invitato a Firenze in un centro di socializzazione per tossicodipendenti,...

Cinerama - FilmTv n° 02/2014

«Oh, come ti odieranno», biascicò un John Wayne ubriaco di Wild Turkey all'alba della mattina in cui Bruce Dern gli avrebbe sparato alle spalle sul set di I cowboys di Mark Rydell. E ancora oggi Dern è l'uomo che ha ucciso John Wayne e pochi ricordano che lui è «la più grande star mai...

Scanners - FilmTv n° 01/2014

Solo un anno dopo l’esordio maiuscolo, Dolan si ripresenta con un film che toglie il fiato anche a quanti avevano avuto da eccepire sul suo esordio. L’influenza esercitata dai pizzicato di memoria wongkarwaiana s’accentua al punto da conferire al triangolo sentimentale una solennità quasi...

Scanners - FilmTv n° 01/2014

Presentato alla Quinzaine des réalisateurs nel 2009, J’ai tué ma mère lancia un giovanissimo Xavier Dolan nell’empireo dei registi da tenere assolutamente d’occhio. Appena ventenne, Dolan, irritantemente dotato, e narcisisticamente consapevole del proprio talento, realizza un film che...

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy