Giona A. Nazzaro

Giona A. Nazzaro

Delegato generale Settimana Internazionale della Critica di Venezia. Programmatore Visions du Réel di Nyon (Svizzera). Collaboratore Festival del Film di Locarno. Autore di libri e saggi. Dischi, libri, gatti, i piaceri. Il resto, in divenire.

Locandina - FilmTv n° 53/2008

«Un luogo duro, crudele»; questa l’Irlanda secondo John Ford. Un luogo incantato e feroce che Un uomo tranquillo celebra in forme schiette e appassionate, senza però mai perdere di vista la storia e il mondo. Ford, che considerava i preti irlandesi i peggiori di tutti, e che ha dovuto...

Cinerama - FilmTv n° 53/2008

II cinema deve molto a quel vecchio gringo di Ambrose Bierce. Davanti agli occhi appartiene infatti al filone che riscrive Incidente a Owl Creek, probabilmente il racconto più famoso e amato dello scrittore. Esempi più o meno recenti ne sono November, Stay e, arretrando nel tempo, Allucinazione...

Cinerama - FilmTv n° 51/2008

Un extraterrestre giunge sul "nostro" pianeta con un messaggio: se non ci ravvediamo saremo distrutti. Ultimatum alla Terra di Robert Wise (l'uomo che ha sforbiciato I magnifici Amberson di Orson Welles) è un film esemplare ma non un capolavoro. Un testo ideale per un remake....

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 51/2008

«Il cinema di Garrel è in fondo molto semplice», sostiene Adriano Aprà. «L’amore fra l’uomo e la donna è il senso del suo cinema. Questo amore può essere tormentato, insicuro, aleatorio. Ma il loro rapporto emotivo è fondamentale, perché da esso nasce il figlio, e “i figli sono il reale delle...

Cinerama - FilmTv n° 49/2008

Dermatologo trentenne torinese in carriera con figlia neonata a carico e sensi di colpa per la morte della moglie trova l'amore di una ragazza francese figlia d'industriali giunta nel capoluogo piemontese per un posto di ricercatrice. Solo un padre è un film "girato bene" dicono, con attori che...

Cinerama - FilmTv n° 49/2008

L'idea di proseguire una saga horror in chiave postuma, a malfattore morto, non è male. Rispetto al IV, Saw V riduce il tasso d'emoglobina e si presenta con torture meno ingegnose il che, in epoca di martyri e di frontieres, è autolesionista. JigSaw è morto, dunque,...

Locandina - FilmTv n° 48/2008

Per comprendere il senso dell’operazione compiuta da Kitano con Dolls, occorre fare un passo indietro e rievocare, anche se solo per sommi capi, le origini e l’influenza che il teatro delle marionette ha esercitato sul complesso della cultura giapponese. Il film è infatti l’...

Cinerama - FilmTv n° 48/2008

L'economia Usa è morta. I poveri sono legioni. Il sistema penitenziario è dei privati che lo gestiscono come riserva di manodopera a costo zero. E la polizia mena gli operai che non ci stanno a vedersi decurtato il salario. Un metalmeccanico ex pilota (Jason Statham) viene accusato dell'...

Cinerama - FilmTv n° 48/2008

Un fotografo di moda possiede tutto ma non ha nulla. La cosa più vicina alla vita che gli capita è fotografare Milla Jovovich incinta. Una sera scampa a un incidente d'auto. Avrebbe dovuto morire, ma è ancora vivo (o forse è morto davvero, suggerirebbe Ambrose Pierce). Presentato a Cannes in...

Cinerama - FilmTv n° 47/2008

Nel 1978 Stanley Donen dirige Movie Movie, film omaggiante i doppi programmi degli anni 30. Un ...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 47/2008

Avvicinatevi, bambini. Avvicinatevi, su. Stiamo per raccontarvi la più grande storia mai raccontata. Non è possibile, dite? Ascoltate! Tanto, tanto tempo fa un bambino nasce a Oporto, in Portogallo. Era l’11 dicembre del 1908. Si chiamava, anzi si chiama ancora, e questo è solo il primo dei...

Cinerama - FilmTv n° 45/2008

Pensare di vivere al di fuori del mercato è da pazzi. Ma solo un pazzo può pensare di entrare nel mercato. Favola educata di un assalto al cielo, il film di Giulio Manfredonia convince. Nel mettere in scena la vicenda di un sindacalista mandato al confino in una cooperativa di "matti" per le...

Locandina - FilmTv n° 44/2008

«Io non faccio comizi o articoli di fondo, faccio film dove oltre alle parole c’è una certa luce, ci sono certe facce, certe piazze [...] è il mio modo di vedere la realtà: emozioni, sensazioni, ricordi che diventano immagine, movimento di macchina, espressione». Così dichiarava Francesco Rosi...

Cinerama - FilmTv n° 44/2008

Bernd Eichinger è un produttore anomalo. Nel suo curriculum figurano sia opere di registi radicali come Hans Jürgen Syberberg (Hitler. Un film dalla Germania) che la trilogia Resident Evil. La Banda Baader Meinhof nasce dalla volontà di Eichinger di confrontarsi con...

Cinerama - FilmTv n° 43/2008

Le cronache dal set narrano di litigate epiche tra regista e protagonista. Di costi lievitati a dismisura e di un autore che denuncia tagli di più di mezz'ora e annuncia catastrofi al botteghino. Ci sono voluti cinque anni all'ex enfant prodige del cinema transalpino per portare sullo schermo...

Cinerama - FilmTv n° 43/2008

Ben Stiller è un talento genuinamente isterico: eccessivamente intelligente e autoconsapevole. Volutamente autoriale nel suo coltivare personaggi limite cui presta masochisticamente il proprio corpo, Stiller ha delle "cose da dire". Ossessivo ossessionato dalle ossessioni, Stiller firma con...

Cinerama - FilmTv n° 41/2008

«È nato nu criaturo niro niro»: niente più della Tammurriata nera rievoca l'epifania del colore portata dai soldati afroamericani in Italia. Miracolo a Sant'Anna ritorna sul sacrificio dei Buffalo Soldiers - soldati statunitensi che venivano definiti dai razzisti «Eleanor...

Cinerama - FilmTv n° 40/2008

Charles (un crudele Willem Dafoe) è un professore universitario frustrato e ambizioso. Sua moglie Lisa (una sorprendente Julia Roberts) ha rinunciato a tutto per la famiglia e il marito. Testimone del loro lacerarsi è il figlio Michael (interpretato da giovane da Cayden Boyd e da adulto da Ryan...

Cinerama - FilmTv n° 38/2008

Tratto dal best seller omonimo di Zhou Wei Hui, Shanghai Baby rischia di passare alla storia solo per essere la prima coproduzione cinematografica cino-tedesca. Nella vicenda di Coco (Bai Ling), aspirante scrittrice che vive la sua vita come se fosse un romanzo, tutto è enunciato da...

Locandina - FilmTv n° 38/2008

California Dolls è l’ultimo film di Robert Aldrich, cineasta amato da colleghi come john milius, William Friedkin ma anche da registi apparentemente lontani come John Landis. Scoperto dalla generazione dei giovani turchi della nouvelle vague, nel 1955 François Truffaut ne tesseva le...

Cinerama - FilmTv n° 38/2008

Al terzo film, Nuri Bilge Ceylan conquista a Cannes la Palma per la migliore regia. Un risultato notevole per la cinematografia turca che nella testa del grande pubblico si era fermata dalle parti di Yilmaz Güney (e di Serif Gören). Anche con Le tre scimmie, Ceylan continua nella sua...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 37/2008

«Quando ho iniziato a fare cinema volevo essere come Kurosawa o Ford», confessa John Milius. In Giappone Kurosawa Akira lo chiamavano Tenno, l’Imperatore «ma io sono lo schiavo del cinema», ribatteva. Influenzato da Sergei Ejsenstein, si montava i film da solo. Tra le sue passioni, Abel Gance e...

Cinerama - FilmTv n° 36/2008

Riuscire a essere all'altezza delle aspettative dei fan e realizzare un prodotto che possa piacere anche allo spettatore casuale. Il dilemma di Chris Carter non deve essere stato facile da risolvere, considerato che la precedente sortita cinematografica degli X-Files non è che avesse...

Locandina - FilmTv n° 35/2008

Ultimi giorni del 1999 a Los Angeles. come Cyrus in I guerrieri della notte, Jeriko One, un rapper ispirato in egual misura a Tupac Shakur e a Ice T, denuncia la violenza della polizia (ricordatevi di Rodney King) e tenta di negoziare la pace tra le varie gang cittadine. La città...

Cinerama - FilmTv n° 35/2008

Neil Marshall mangia cinema e si diverte. Dopo Dog Soldiers e The Descent, nei quali aveva dato prova di un autocontrollo ai limiti del formalismo, giunge Doomsday, la difficile opera terza, nella quale il nostro pratica una digressione rispetto alla sua idea...

Cinerama - FilmTv n° 35/2008

Il film di Mark Osborne e John Stevenson è una rilettura puntuale della parabola dei classici di arti marziali prodotti su larga scala a partire dalla fine degli anni 60 dai fratelli Shaw e identificati sostanzialmente con la poetica di due registi complementari e diversissimi tra loro come...

Locandina - FilmTv n° 33/2008

Che strada misteriosa ha dovuto percorrere la critica cinematografica italiana per giungere sino a David Cronenberg! Da sempre rigorosamente emofobica, ha evidentemente faticato a vedere al di là dell’evidenza di una poetica che ha fornito le sue lettere di nobiltà allo splatter e al...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 31/2008

Cineasta dall’opera frastagliata, articolata in formati, lunghezze e supporti eterogenei (super8, 16mm, 35mm, video ma anche teatro e musica), Amos Gitai è una delle presenze più appassionanti e discusse del cinema contemporaneo. Noto anche a coloro che non frequentano la sua opera con...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 30/2008

Carrie Ann-Moss è immobile nell’aria. Un origami di carne che diventa un’arma letale. L’incipit di Matrix esemplifica l’ultima metamorfosi del cinema d’azione. Volgiamo di pochissimo lo sguardo all’indietro e (ri)vediamo le sontuose coreografie di Ching Siu-tung realizzate per The...

Locandina - FilmTv n° 29/2008

Norman Mailer: «Jack Kennedy vinse le elezioni con uno scarto di centomila voti; perciò un sacco di gente potrebbe attribuirsi il merito della sua vittoria». In Rapporti al Presidente, radiografia della psiche di una nazione analizzata attraverso il lifting della politica Usa operato...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy