Giona A. Nazzaro

Giona A. Nazzaro

Delegato generale Settimana Internazionale della Critica di Venezia. Programmatore Visions du Réel di Nyon (Svizzera). Collaboratore Festival del Film di Locarno. Autore di libri e saggi. Dischi, libri, gatti, i piaceri. Il resto, in divenire.

Locandina - FilmTv n° 52/2009

«Hey, per un attimo ho pensato che fossimo nei guai». Anche quando tutto va a rotoli, forse c’è una possibilità di farcela ancora. O almeno è bello pensarlo. Basta che non ci sia un Lefors in vista. Le gesta di Butch Cassidy e di Sundance Kid giungono sugli schermi statunitensi nel 1969. L’...

Cinerama - FilmTv n° 52/2009

Non è un paese per cani. Torna alle origini Lasse Hallström, con una vicenda di cinofilia garantita per spremere lacrime e mietere cuori. Fattosi notare nel 1985 con La mia vita a quattro zampe, lo svedese è stato assunto da Hollywood come confezionatore implacabile di film buoni per tutte le...

Cinerama - FilmTv n° 51/2009

Dall'Argentina al Belgio e dal Belgio a Roma: la regista Isabel Achaval vive l'esilio e lo sradicamento. Lungo la strada conosce varie persone: il filippino Clemente e la sua famiglia, il ristoratore siciliano Angelo, Fati, una ragazza che viene dal Burkina Faso, un'anziana dottoressa belga....

Cinerama - FilmTv n° 51/2009

Alberto Abruzzese sostiene in La grande scimmia che «se si continua a viaggiare per tornare sul conosciuto vuol dire che la pulsione non dipende da un fine conoscitivo; vuol dire che si ama la ripetizione. Si ama la macchina [...]». Ciò che strappa il sorriso nell'operazione di Joel...

Cinerama - FilmTv n° 50/2009

Un classico istantaneo, il nuovo capolavoro di John Musker e Ron Clements. Autori di La sirenetta, Hercules e soprattutto Aladdin con La principessa e il ranocchio mettono in campo una magistrale capacità di reinvenzione del tocco Disney dimostrando che...

Cinerama - FilmTv n° 48/2009

Vince Vaughn è un talento curioso. E Jon Favreau lo è anche di più. Quindi prima di sparare a zero, ci si riflette un po'. Il problema di fondo è che i due hanno deciso letteralmente a tavolino di realizzare un film per famiglie. Penetrare in un nuovo mercato e vedere come funziona. Nella...

Cinerama - FilmTv n° 47/2009

Un affresco felliniano per celebrare il genio rinascimentale di Valentino, l'ultimo, vero couturier italiano; un classicista, laddove Armani è un modernista e Versace un postmoderno. Cronaca di una celebrazione, l'evento nel 2007 all'Ara Pacis Augustea e al Colosseo, oltre che di un passaggio...

Cinerama - FilmTv n° 47/2009

Summer (Zooey Deschanel) è una di quelle bellissime che sembrano quasi bruttine e quindi risultano irresistibili. Chiacchiera poco ma quando comincia non finisce più. E ascolta la musica giusta. Cocktail letale. Chiedetelo al vostro amico. Tom (Joseph Gordon-Levitt), più che una donna, anela (...

Editoriale - FilmTv n° 47/2009

Il rischio di sembrare apocalittici in un bicchier d’acqua c’è. Ma si fatica più del solito a comprendere il clamore intorno alla saga Twilight giunta con New Moon al secondo capitolo. «Cercavo un’anima che mi somigliasse», comincia così il paragrafo 13 del secondo dei canti...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 47/2009

«Lui è un samurai», diceva Imamura Shohei di Oshima Nagisa. Indicando con ciò una differenza di classe e non solo. «Io sono un contadino», concludeva. E proprio come un samurai, Oshima ha inferto un taglio netto al cinema giapponese del passato diventando così il simbolo stesso di una frattura...

Cinerama - FilmTv n° 46/2009

Per festeggiare il diciassettesimo compleanno della figlia Jeanne (Anaïs Demoustier), Albert (Jean-Pierre Darroussin) si reca sull'isola di Styrsö, in Svezia, dove è convinto di trovare un leggendario tesoro vichingo. Con suo disappunto trova invece che la casa che aveva prenotato è ancora...

Cinerama - FilmTv n° 45/2009

Smarrito (definitivamente?) quel suo peculiare equilibrio fra commedia, tragedia e melodramma, Pedro, all'indomani di Tutto su mia madre, film nel quale, nonostante la sua riuscita, è possibile rintracciare il principio d'involuzione formale che lo affligge oggi, non è più riuscito a...

Cinerama - FilmTv n° 44/2009

Aleggiava il sospetto di speculazione, anche se il progetto ha preso corpo prima della scomparsa di Michael Jackson. Invece This Is It è uno sguardo nel cuore di un talento impressionante che non è stato fiaccato nemmeno dalle accuse più infamanti. «Abbassatemi per favore il volume...

Cinerama - FilmTv n° 43/2009

Cometa chiudi la bocca e vattene via. Lascia che sia io a trovare la libertà. Rievocare una personalità complessa e misteriosa, generosa e innovativa, rivoluzionaria e creativa come Demetrio Stratos la cui vicenda inoltre è calata (non solo) nella produzione degli Area, una delle poche...

Servizio - FilmTv n° 43/2009

In principio era James Cagney. Ma non era il solo. Il cinema avanzava velocemente, quando l’avvento del codice Hays e della caccia alle streghe del senatore McCarthy era ancora lontana. Solo un anno prima della distribuzione di Nemico pubblico, il film di William A. Wellman che avrebbe fatto di...

Editoriale - FilmTv n° 41/2009

Intervistato da Marco Melani a proposito di L’ultimo imperatore, Bernardo Bertolucci citava Jean Cocteau: «Alla storia preferisco la mitologia, perché la storia parte dalla realtà e va verso la menzogna, mentre la mitologia parte dalla menzogna e va verso la realtà». Con Baarìa...

Cinerama - FilmTv n° 40/2009

In bilico fra un cinema d'autore che ambisce a conquistare le masse - in sé un progetto nobile - Ang Lee continua a realizzare film strenuamente medi(ocri?) tra i quali ci sembra faccia eccezione solo Hulk e poco altro. Mai comunque privo del minimo sindacale di raffinatezze formali o...

Servizio - FilmTv n° 40/2009

«Insomma: stavamo a casa di questo tizio e c’era un divano che era davvero lercio, ma lercio sul serio, e mi siedo in un angolino, sperando di non beccarmi qualche malattia, no?, e davanti a me c’è questa ragazza che sta tirando cocaina e all’improvviso alza lo sguardo, gira la testa e sbatte...

Cinerama - FilmTv n° 40/2009

François Ozon è un cineasta insolito se considerato secondo le tradizionali categorie della politica degli autori. Semmai lo si potrebbe definire un post-autore: un regista che pur realizzando cinema in prima persona coniuga le proprie ossessioni nell’alveo di uno spregiudicato eclettismo in...

Cinerama - FilmTv n° 39/2009

L'amore ci separerà. Di nuovo. Henry (Eric Bana), jumper involontario affetto da una malformazione genetica che si manifesta come una scossa epilettica, si muove a cavallo del tempo trasportato dalla violenza delle sue emozioni. Nel corso di questi viaggi, perde puntualmente i vestiti. Un...

Servizio - FilmTv n° 39/2009

La dicotomia bianco e nero è alle radici del cinema statunitense. La presenza afroamericana è sempre stata legata alla definizione di un’identità politica, economica e spettacolare alternativa al modello bianco. A David Wark Griffith e a Nascita di una nazione si opponeva, da...

Locandina - FilmTv n° 38/2009

Su una cosa, almeno, sono d’accordo sia gli estimatori che i detrattori di Giuseppe Tornatore: Il camorrista è (probabilmente lo è ancora) il miglior film del futuro regista di Nuovo Cinema Paradiso. Distribuito nel 1986, quando ormai era già avviato il processo di sistematica...

Cinerama - FilmTv n° 38/2009

Caro David Bowie. Chi l'avrebbe detto che un giorno avrebbero fatto un film come questo, che di fatto è un'introduzione ai piaceri dell'indie rock. Si sa che ti piacciono gli Arcade Fire, ma che la band canadese potesse addirittura diventare un modello culturale in meno di un lustro, è notevole...

Servizio - FilmTv n° 38/2009

Il fantasma del cinema
Il Tarantino più ideologo non cita, crea.

All’indomani della caduta di Hitler, Emil Jannings, che avevamo notato tra gli invitati di lusso dell’anteprima parigina di Orgoglio della nazione e convinto nazista, corre incontro ai soldati americani...

Locandina - FilmTv n° 36/2009

«Il Cattivo Tenente non l’ho scritto io perché è come se la sceneggiatura del film tentasse di penetrare i disegni di Dio». Non posso permettermi di indagare l’operato di Dio». Alla conferenza stampa veneziana di Occhi di serpente, Nicholas St. John rispondeva così a quanti...

Cinerama - FilmTv n° 35/2009

Ci sono lacrime e lacrime. I coccodrilli ne sanno qualcosa. Il problema delle lacrime è una faccenda cinematografica e non pavloviana. D'altronde se in un melodramma non si piange, probabilmente il film non funziona. Eppure non basta pigiare a fondo l'acceleratore del patetismo per commuoverci...

Servizio - FilmTv n° 35/2009

«Adrianaaa!!!». Sembra di sentirlo, Sly, mentre urla tutta la sua gioia nel vedersi finalmente insignito di un riconoscimento che ne celebra la militanza nel cinema più colto, popolare e sperimentale che Hollywood abbia prodotto negli ultimi trent’anni. Lui, il re del cinema degli immigrati....

Locandina - FilmTv n° 34/2009

«Viene fuori nel suo cinema una grandissima morbidezza, all’interno di questa estetica quasi fredda c’è un fluire bello, umano». Parole di Dante Spinotti, riportate da Alessandro Borri, autore dell’ottimo studio Michael Mann pubblicato da Falsopiano. Il direttore della fotografia di...

Cinerama - FilmTv n° 34/2009

Regista buono per tutte le stagioni, Stephen Frears possiede non di meno il dono di una robusta concisione. Oscillando tra il romanzesco puro e i residui del Free Cinema che fu, non dimentica mai di essere nato con la televisione. Come in Le relazioni pericolose, la precedente...

Cinerama - FilmTv n° 31/2009

Due sulla strada come Elwood e Jake per rimettere insieme la banda. Louis (Samuel L. Jackson) e Floyd (il compianto Bernie Mac), al crepuscolo e litigiosi come Sam & Dave, abbandonati dal loro frontman Marcus Hooks deceduto all'improvviso (John Legend che cita alla lettera Smokey...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy