Giona A. Nazzaro

Giona A. Nazzaro

Delegato generale Settimana Internazionale della Critica di Venezia. Programmatore Visions du Réel di Nyon (Svizzera). Collaboratore Festival del Film di Locarno. Autore di libri e saggi. Dischi, libri, gatti, i piaceri. Il resto, in divenire.

Cinerama - FilmTv n° 24/2015

Dopo Quando i tedeschi non sapevano nuotare, Elisabetta Sgarbi ritorna nel delta del Po. Un territorio popolato da storie e da fantasmi. Con Per soli uomini, film che probabilmente si può considerare l'apice di una produzione cinematografica unica e multiforme, rigorosa,...

Cinerama - FilmTv n° 23/2015

Sottratto all'oblio cui era stato superficialmente condannato, il cinema di Fernando Di Leo ha goduto di una straordinaria rivalutazione critica, merito, in primissimo luogo, di Manlio Gomarasca e Davide Pulici. Il documentario che M. Deborah Farina, già autrice di Paranoyd e di ...

Cinerama - FilmTv n° 16/2015

Fabrizio Ferraro è un cineasta estremamente interessante. Tra i "novissimi", uno dei più appartati. Nonostante un corpus filmico di tutto rispetto, il cui titolo più noto è Quattro notti di uno straniero, continua a essere un imprendibile. Il suo ultimo Sebastian0, radicalissima rivisitazione...

Cinerama - FilmTv n° 15/2015

I problemi sorgono sin dal titolo. Chi ha bisogno di cattedrali della cultura se non la borghesia che le erige per glorificare se stessa in quanto fruitrice privilegiata della cultura? Inevitabilmente si pensa a quanti non ci metteranno mai piede, in queste cattedrali. Wenders ha concepito un...

Cinerama - FilmTv n° 14/2015

Cambia il pilota, non il risultato. Justin Lin cede il volante a James Wan, forse desideroso di scrollarsi di dosso l'horror. Geniale l'anti-incipit: un nastro che si svolge al contrario rivela la distruzione provocata da Deckard Shaw (Jason Statham) nell'ospedale dove è ricoverato il fratello...

Cinerama - FilmTv n° 14/2015

No. Non ci siamo. Abbasso le buone intenzioni. E basta con il pauperismo esibito come vezzo "autoriale". Dado Martino, ossia Davide Tafuni, rifà il Pieraccioni degli esordi, come se ce ne fosse bisogno, e infligge al malcapitato spettatore una tale mole di banalità che non basterebbero a...

Scanners - FilmTv n° 13/2015

l riassunto della puntata precedente ce lo fa Stan Lee. Il patron Marvel spiega che, siccome prendersela con gli effetti nefasti del nucleare non è più in voga, conviene guardare in un’altra direzione. Per esempio verso quella fabbrica di cibo biologico che sorge proprio sulle rovine della...

Cinerama - FilmTv n° 10/2015

«Quando parli sento odore di vagina». Lo dice Adrian Martinez a Margot Robbie. Ed è la cosa migliore del film. Una battuta che avrebbe potuto scrivere Francesco Milizia e che sarebbe stata perfetta anche per John Belushi. Diretto da Glenn Ficarra e John Requa, i quali avevano fatto ben sperare...

Servizio - FilmTv n° 07/2015

L’edizione appena conclusa del Festival di Berlino ha voluto omaggiare Wim Wenders, regista amatissimo sul finire degli anni 70 e per buona parte del decennio successivo. Un tributo senz’altro dovuto a un cineasta da molto tempo cristallizzato nel ruolo di volto ufficiale del cinema tedesco....

Cinerama - FilmTv n° 06/2015

Sorprendente, nonostante le voci che lo annunciavano come un disastro. Con Jupiter i Wachowski radicalizzano la loro inarrestabile decostruzione del blockbuster. Purissimo cinema transgender, cosa che si era iniziata a intuire intorno al secondo Matrix, teorizzata in Speed...

Cinerama - FilmTv n° 04/2015

 Presentato in competizione al Festival di Cannes 2014, il Turner di Mike Leigh è stato frettolosamente accomunato, nel giudizio di coloro che non lo hanno amato, all'accademismo di una selezione inerte. In realtà il film segna un ulteriore e notevole scarto in avanti del cineasta, che...

Scanners - FilmTv n° 03/2015

Una delle necessità più impellenti che s’impongono alla cinefilia degli anni zero è di creare una cinefilia del cinema del reale. Una tradizione testuale del cinema non narrativo per evitare che finisca in un angolo della memoria dove vige lo spauracchio del “documentario”. Tra i numerosi...

Cinerama - FilmTv n° 03/2015

La commedia agrodolce e garbata con annesso romanzo di formazione è un genere non codificato, ma con regole precise che, va detto, si notano soprattutto quando un regista riesce a farle proprie senza ossequiarle passivamente. Banana, in questo senso, aveva la potenzialità di essere il...

Servizio - FilmTv n° 02/2015

Paul Newman. Per molti, quegli occhi lì sono il segno stesso di una certa idea di cinema americano. E i film interpretati una specie di nastro infinito sul quale scorre come in un unico sogno la storia del nostro innamoramento nei suoi confronti e di tutto quanto rappresentava. Figlio dell’...

Cinerama - FilmTv n° 02/2015

Il pianosequenza fisso che apre Hungry Hearts è magistrale e dichiara ciò che viene dopo. Un film cervello in forma d’assedio domestico. Si pensa a Polanski per pavlovismo critico. Eppure, se proprio si devono cercare riferimenti esterni, siamo più nei territori coniugali zulawskiani...

Cinerama - FilmTv n° 52/2014

Sherlock piace a tutti. E Benedict Cumberbatch pure. Ciò non toglie che The Imitation Game non funzioni proprio. Veicolo da Oscar per Harvey Weinstein, che ritorna in Inghilterra per ripetere il colpaccio di Il discorso del re, il film, pur essendo meno detestabile di un...

Cinerama - FilmTv n° 49/2014

Nessuno sentiva il bisogno di un sequel, ma ci sono voluti lo stesso 20 anni. All'epoca del capostipite né Carrey né Daniels erano considerati grandi attori e, perversamente, una delle maggiori curiosità di questo secondo capitolo era vedere nuovamente i protagonisti alle prese con personaggi...

Cinerama - FilmTv n° 48/2014

Al banchetto dei resti mortali di Michael Jackson s'accalcano tutti. Ultimo in ordine di tempo, questo pessimo sedicente documentario che rievoca in maniera pedante e senza aggiungere niente di nuovo la parabola del musicista. Come in un qualsiasi true crime, si parte dalla fine, con...

Cinerama - FilmTv n° 44/2014

Un film complesso e traslucido. Sils Maria s'inoltra nel mistero della presenza dell'attore innervando un discorso sulla creazione del cinema nel mito del film di montagna di Arnold Fanck. Nel corpo di Juliette Binoche, Assayas osserva come in un specchio l'epifania di una mutazione;...

Locandina - FilmTv n° 36/2014

Nonostante il successo riscosso, nonostante l’Oscar e una miriade di altri premi (Razzie compresi) e, soprattutto, nonostante la musica, questa sì davvero immortale di Prince, Purple Rain continua a essere considerato come uno dei peggiori rock movie mai realizzati. Anzi, ogni qual...

Cinerama - FilmTv n° 35/2014

A quattro anni di distanza da Io sono Tony Scott, ovvero come l'Italia fece fuori il più grande clarinettista del jazz e a dispetto di quanti spergiura(va)no che Franco Maresco non lo avrebbe mai portato a conclusione, giunge nei cinema italiani l'attesissimo Belluscone, una storia...

Intervista - FilmTv n° 35/2014

«Non riesco più a uscire dalla nausea», confessa Franco Maresco al telefono. «Un vitalismo infelice sostituisce l’energia che non ho più». Maresco, autore chiave per comprendere le trasformazioni del cinema italiano degli ultimi tre decenni, ha completato, finalmente, Belluscone, una storia...

Cinerama - FilmTv n° 33/2014

Capitolo finale della saga degli UniSol, per il momento, Il giorno del giudizio sposta in avanti le possibilità di una serie spentasi subito dopo il capostipite diretto da Emmerich, I nuovi eroi. John Hyams, figlio di Peter, innesta nel plot elementi dickiani degni di...

Cinerama - FilmTv n° 25/2014

Ex militante di "Filmcritica", rivista cui ha dedicato il libro L'avventura estetica: Filmcritica 1950-1995, Fabio Segatori, passando dietro la macchina da presa, ha sempre tentato di dare vita a un cinema italiano di genere che fosse interfacciato con quanto si muove al di là dei...

Cineteca - FilmTv n° 24/2014

Mentre in Italia i moti studenteschi e operai mettono in discussione gli equilibri politici, i genitori di Luciano sono sull’orlo della separazione. Per questo motivo il ragazzo è mandato a studiare in un collegio religioso. L’impatto con il mondo dell’istituto, dominato dall’autorità...

Cinerama - FilmTv n° 22/2014

Ricordi di domani, s'intitolava un'antologia di Philip K. Dick pubblicata da Urania nel 1988. E di Dick ce n'è davvero tantissimo in Edge of Tomorrow. Aspirante...

Servizio - FilmTv n° 21/2014

Si dice “l’ultimo Godard” come per periodizzare l’opera di un pittore o di uno scrittore. Come per delimitare spazialmente la vertigine che assale lo sguardo e il pensiero di fronte a ogni nuova sortita del cineasta, anche se questa definizione gli sta stretta da sempre, soprattutto da quando «...

Cinerama - FilmTv n° 16/2014

Nonostante l'aplomb da fantascienza seri(os)a, Transcendence è un'operazione fallimentare. Appoggiato sull'archetipo dell'esperimento che va male (un must da Frankenstein in poi), l'esordio di Wally Pfister è un ibrido fuori tempo massimo. Variazione sul tema delle...

Cinerama - FilmTv n° 15/2014

A quattro anni dal detour musical-documentario partenopeo di Passione, John Turturro s'immerge nel natìo borgo di Brooklyn per realizzare una commedia sentimentale dal passo felpato. Una rimpatriata fra umori, ambienti e volti amici. Una ronde amarognola e un po' indolente,...

Locandina - FilmTv n° 14/2014

«Mi chiedo per quale ragione, per quale ragione si debba andare a nord». «Perché ce l’hanno ordinato. E basta». Obiettivo Burma! è un film collettivo. Il dover compiere un’azione, attraverso l’articolarsi delle gerarchie, è una sorta di anatomia del comando. Raoul Walsh si affida al...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy