Roberto Manassero

Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Nicola, Tyson, Biscottino, Lollipop, O’Russ, Briatò, quindicenni del Rione Sanità di Napoli, osservano il mondo in cui vivono, e come i bambini imparano giocando. La macchina da presa li segue da vicino, coglie lo stupore nei loro occhi, l’entusiasmo ingenuo nel sognare di possedere tutto e poi...

Cinerama - FilmTv n° 12/2019

Federico Bondi trova la giusta misura del suo film con (e su) Carolina Raspanti - l’attrice affetta da sindrome di Down che interpreta la Dafne del titolo - solamente nei momenti in cui il silenzio attenua l’inevitabile attenzione alla dimensione unica e irripetibile della disabilità: negli...

Cinerama - FilmTv n° 12/2019

La difesa di Daniele Incalcaterra del suo appezzamento nel cuore del Chaco paraguayano, immensa regione un tempo incontaminata e oggi a rischio di desertificazione a causa di coltivazioni e allevamenti intensivi, ha qualcosa di eroico e donchisciottesco. Proprietario terriero suo malgrado, come...

Intervista - FilmTv n° 12/2019

Un film politico su una battaglia di idee. Un evento storico poco noto - il massacro di St. Peter’s Field, a Manchester, il 16 agosto 1819, nel quale la cavalleria reale uccise 15 persone durante un’assemblea di operai, poi chiamato dai giornali dell’epoca “il massacro di Peterloo” - dal nome...

Cinerama - FilmTv n° 11/2019

Storia di alcuni grandi registi e produttori del cinema italiano - Fellini, Cristaldi, Lombardo, Dino e Luigi De Laurentiis - e delle donne che stavano al loro fianco, segretarie che con blocchetto e matita viaggiano sui loro aerei, sedevano negli uffici, lavoravano sui set. Paola Quaglierlo,...

Cinerama - FilmTv n° 11/2019

Un’autobiografia, un romanzo d’amore, l’opera di un mitomane, la storia di una donna folle, un memoir carico di affetto e risentimento. È tante cose tutte insieme, La promessa dell’alba, il romanzo che Romain Gary - nato Roman Kacew e noto anche con un altro pseudonimo, Émile Ajar -...

Cinelab: Intervista - FilmTv n° 11/2019

Meryem Benm’Barek-Aloïsi è nata in Marocco, vive tra il suo paese e la Francia, e con Sofia, suo primo lungometraggio, ha raccontato la storia di una gravidanza fuori dal matrimonio in una società, come quella marocchina, segnata dalla disparità fra...

Cinerama - FilmTv n° 10/2019

Yayoi Kusama, artista, pittrice, scultrice, performer. Donna, soprattutto. Donna giapponese nata nel 1929, cresciuta in una società patriarcale, osteggiata perché decisa a diventare pittrice e non moglie, madre e casalinga; fuggita dal Giappone a fine anni 50 e approdata a New York per...

Scanners - FilmTv n° 09/2019

Un gruppo di operai tedeschi lavora in trasferta in una zona boscosa e semi disabitata della Bulgaria. Scavano il letto di un fiume, vivono in un assembramento di prefabbricati, condividono una mascolinità aggressiva e minacciosa. A poco a poco, entrano in contatto con gli abitanti del...

Cinerama - FilmTv n° 08/2019

Nicola, Tyson, Biscottino, Lollipop, O’Russ, Briatò, quindicenni del rione Sanità di Napoli, osservano il mondo in cui vivono, e come i bambini imparano giocando. La macchina da presa li segue da vicino, coglie lo stupore nei loro occhi, l’entusiasmo ingenuo nel sognare di possedere tutto e poi...

Cinerama - FilmTv n° 06/2019

È innegabile che da un po’ di tempo la classe intellettuale francese cerchi attraverso il cinema di mitigare il senso di colpa verso quelle che reputa le classi inferiori, di preferenza quelle assiepate nella banlieue parigina. Come recentemente in Quasi nemici - L’importante è...

Intervista - FilmTv n° 06/2019

Al secondo film dopo Il figlio di Saul, in Tramonto (in Concorso a Venezia 2018) l’ungherese László Nemes ha ripreso le medesime modalità stilistiche e narrative del suo esordio: camera a mano a distanza ravvicinata dal personaggio principale; lunghi pianisequenza; livelli...

Punti di vista - FilmTv n° 05/2019

«Eravamo, tutti, il prodotto di uno stesso ambiente». Così, in La prossima volta il fuoco, James Baldwin descrive i neri della Harlem anni 50 dove cresce e sviluppa la sua identità. Per le strade prostitute, ruffiani, racketeer, e tra di essi anche lui, il...

Il Sassolino - FilmTv n° 05/2019

L’elemento chiave di Il dolore di Marguerite Duras è la vergogna. «Mi vergogno della letteratura» scrive nell’introduzione al suo diario ritrovato a metà anni 80 e scritto diversi anni prima, nel 1945, mentre attendeva il ritorno dai campi di concentramento del marito Robert. Non si...

Servizio - FilmTv n° 05/2019

«Un discorso sul cadavere di un giovane bandito» lo definì Francesco Rosi. «Un cadavere di sesso maschile», come recita il verbale del ritrovamento letto seccamente a inizio film, «dell’apparente età di anni 30, che giace in posizione prona, con la gamba sinistra distesa e la destra leggermente...

Cinerama - FilmTv n° 04/2019

Un Cantico dei cantici dei senzatetto, una favola sulla purezza dello sguardo, un invito a superare la logica del benessere a tutti i costi. Pane dal cielo è preciso negli intenti e nei modelli (Miracolo a Milano, Alda Merini) e chiarissimo nel discorso. Bedeschi, da...

Cinerama - FilmTv n° 04/2019

Una strada di Parigi, la Rue Saint-Maur del titolo; un numero civico, il 209; uno stabile abitato per un terzo da ebrei, la metà dei quali deportati dai nazisti. La regista rintraccia chi allora era bambino e oggi è ancora vivo, chiedendo loro di ricordare e ricostruire gli spazi delle loro...

Cinerama - FilmTv n° 03/2019

Quattro donne, quattro posti in Italia. I posti dove stare, dove essere persone che si occupano degli altri, ospitali, coraggiose, sole. «Guardare negli occhi un rifugiato è un gesto politico. Se non esisti per la società, esisti per me. E da qui si comincia» dice Lorena, sessantenne di...

Il lungo addio - FilmTv n° 02/2019

Di pochi autori conoscevamo l’origine della scrittura come per Amos Oz, nato Klausner nel 1939, a Gerusalemme, diventato Oz (cioè “forza” in ebraico) in un kibbutz della Galilea a inizio anni 60 e morto il 28 dicembre 2018 a 79 anni. Merito del suo romanzo più importante,...

Servizio - FilmTv n° 02/2019

Gli uccelli è del 1963 e mostra nella maniera più imprevista e dunque spaventosa la possibilità della fine del mondo. Un anno prima, durante la crisi missilistica di Cuba tra Usa e Urss, il mondo era stato a un passo dalla guerra atomica. La connessione è arbitraria, ma è certo che...

Cinerama - FilmTv n° 01/2019

Quanta energia, quanta intensità, quanta sofferenza nella creatività del Vincent van Gogh di Julian Schnabel, ennesima versione cinematografica di un artista col quale in passato si sono confrontati Minnelli, Altman, Pialat, Kurosawa. È più che probabile che l’arte di Van Gogh nascesse per...

Intervista - FilmTv n° 01/2019

Le doppie vite del titolo originale di Il gioco delle coppie, l’ultimo film di Olivier Assayas, sono quelle che viviamo tutti, ogni giorno, tra il racconto della vita quotidiana che facciamo a noi stessi e quello che riserviamo alle reti sociali e alle tante versioni di sé che...

Speciale - FilmTv n° 01/2019

Quando Siddhartha ha l’illuminazione che lo porta sul giusto cammino della conoscenza, quando impara cioè che «se tendi la corda oltre misura si spezzerà, e se la lasci troppo lenta non suonerà», ciò che vede è una zattera passare lungo il fiume. Osservare qualcosa che passa: che il cinema di...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Due fratelli inseparabili che regolano conti al soldo di un ricco possidente. Uno scienziato con una formula chimica per scovare pepite e l’uomo che gli dà la caccia per conto dei due fratelli ma finisce per seguirlo. Due cowboy rozzi e buffoni contro due signori colti e sognatori: due idee di...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Il film di spionaggio che gli americani non sanno più girare – e cioè un film sul tradimento e sulla finzione, sulla Storia costruita con il tradimento e la finzione, dunque Casablanca o addirittura il cinema stesso – l’ha girato Pawlikowski con Zimna Wojna - Cold War. Dalla...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Un video: una ragazza filma il proprio suicidio perché ostacolata dalla famiglia nel suo sogno di diventare attrice. Una destinataria: la celebre interprete Benhaz Jafari, che sconvolta chiede allo stesso Panahi di accompagnarla nel villaggio della ragazza. Un viaggio: nel nord-ovest dell’Iran...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Capharnaüm, cioè, nell’uso comune, un ammasso di cose, una confusione. Quella che regna a Beirut, città poverissima ed esplosa; quella che regna nella vita di Zain, dodicenne in carcere per aver accoltellato un uomo, che denuncia i genitori per averlo messo al mondo. Dal bancone del...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Ayka, cioè Rosetta. Vent’anni dopo. Come se il tempo non fosse passato, o peggio il cinema non avesse trovato altri modi di rappresentare la lotta per la sopravvivenza di una reietta sociale, l’ennesima di questo festival, dopo i protagonisti di Yomeddine e Capharnaüm, al di...

Eva

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Chase e Losey, l’uno autore del romanzo Eva, l’altro del celebre film tratto nel 1962, c’entrano solo come riferimenti. Quello di Jacquot non è un remake o un adattamento fedele: è piuttosto il racconto di un’identità rubata e bloccata nella propria finzione. L’innesco è identico: un...

Cinerama - FilmTv n° 51/2018

Se ogni storia d’amore può essere raccontata come una guerra, allora ogni guerra può essere raccontata da una storia d’amore. Europa, metà del Novecento, nel cuore della Guerra fredda: dal 1949 al 1964, da una parte e dall’altra della cortina di ferro, tra la Polonia stalinista e la Berlino est...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy