Roberto Manassero

Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.

Cinerama - FilmTv n° 05 / 2016

Campi lunghi, dissolvenze, piani fissi, primi piani, totali, campi e controcampi: il nuovo western di Quentin Tarantino ha il passo cadenzato di un classico. I paesaggi, gli eventi, i luoghi (le montagne, la neve, un viaggio, una locanda) sono neutri, è il cinema a dar loro una forma e a...

Cinerama - FilmTv n° 04 / 2016

Il primo lungometraggio di Carlo Michele Schirinzi, artista pugliese con alle spalle una lunga serie di lavori con le immagini, dalla fotografia ai video, dalle installazioni ai corti sperimentali, mette in scena il sud come un paesaggio di macerie: un deserto di umanità alla deriva, di vecchi...

Serial Minds - FilmTv n° 04 / 2016

Manhattan è un nome in codice: il nome che l’esercito americano diede al programma di ricerca che avrebbe portato alla costruzione della bomba atomica durante la Seconda guerra mondiale. A Los Alamos, nel New Mexico, vennero riunite le menti scientifiche più brillanti del paese, e da lì si...

Servizio - FilmTv n° 04 / 2016

Carlo Verdone l’ha fatta grossa accettando di rispondere alle domande su Checco Zalone e finendo così per aprire l’inevitabile polemica. Non se ne sentiva il bisogno, certo, ma Verdone, dall’alto dell’onestà creativa e della lunga, inattaccabile carriera che lo contraddistinguono, può...

Cinerama - FilmTv n° 03 / 2016

Nel romanzo di Martin Amis La zona d’interesse (Einaudi), pubblicato nell’agosto del 2014 e da noi arrivato nell’autunno 2015, un membro dei sonderkommando (le squadre di prigionieri ebrei che aiutavano i nazisti nella gestione dei campi di concentramento) inizia così il suo racconto...

Cinerama - FilmTv n° 03 / 2016

Dice Capossela che i “coppoloni” erano così chiamati perché il loro paese, situato in alto sulla collina, era battuto da venti talmente forti che gli abitanti dovevano indossare grossi cappelli, i coppoloni, per proteggersi dal freddo. Il paese esiste veramente, si trova nell’Alta Irpinia, ma...

Servizio - FilmTv n° 02 / 2016

L’ambizione non è mai mancata al cinema di Giuseppe Tornatore. Magniloquenti e stilizzati, i suoi film sono grandiosi per vocazione, internazionali per scelta e talvolta pure pacchiani per vizio e volontà. Con La corrispondenza, poi, la combinazione di mistero, spiritualismo, ambientazione...

Cineteca - FilmTv n° 02 / 2016

Nell’America di fine anni 40 si consuma la strana relazione fra un reduce di guerra instabile e violento e un filosofo a capo di una setta spirituale. Allievo e maestro si scontrano, si avvicinano, si odiano e si rispettano, senza mai arrivare, però, a comprendere la natura del loro rapporto....

Servizio - FilmTv n° 01 / 2016

Restare vivi, sentirsi vivi: il cinema del messicano Alejandro González Iñárritu sta racchiuso fra queste due ipotesi narrative ed esistenziali. Fin dal primo Amores perros, che nel 2000 a Cannes fu una sorpresa per molti, tanto la rappresentazione della vita quotidiana a Città del...

Cinerama - FilmTv n° 01 / 2016

Un film diritto, lineare. Al punto giusto, al momento giusto, come l’ultimo colpo di martello che chiude una sinfonia. Nello specifico, la Sinfonia n. 6 di Gustav Mahler, la “Tragica”. Un film di sentimenti chiari, per quanto accennati. Sentimenti forti e irrappresentabili: l’amore negato, la...

Cinerama - FilmTv n° 52 / 2015

Gli ultimi film di Kore-Eda - almeno dal capolavoro Still Walking (2008) in poi - guardano immancabilmente al cinema di Yasujiro Ozu: storie familiari ambientate in un Giappone quotidiano e borghese; conflitti generazionali che minano affetti duraturi; sentimenti silenziosi e autentici...

Serial Minds - FilmTv n° 51 / 2015

Esistono vari modi per proseguire il cammino di una serie. Uno di questi, per esempio, è quello ideato da Damon Lindelof e Tom Perrotta per la seconda stagione di The Leftovers, in cui i due autori, riformulando l’idea di base del cinema classico, riprendono gli elementi della serie e...

Servizio - FilmTv n° 50 / 2015

Il cinema di Naomi Kawase si è fatto con il tempo meno ricercato e complesso, senza tuttavia perdere un’autentica e sentita dimensione spirituale. E dopo Still the Water, che elaborava in una confezione elegante i temi cari alla regista giapponese (il legame fra vita e morte, uomo e...

Serial Minds - FilmTv n° 47 / 2015

Non deve essere stato facile per gli autori di Homeland pensare a come proseguire, dopo lo stravolgimento narrativo della terza stagione. Per molti versi le premesse del racconto erano saltate tutte: la guerra in Iraq era ormai storia, il quadro geopolitico molto cambiato rispetto al...

Editoriale - FilmTv n° 45 / 2015

Josephine Decker, americana nata a Londra, newyorkese ma formatasi a Buenos Aires, performer, attrice e regista, è riuscita a emergere dal mondo dell’indie americano - in un’area sterminata che va dal Sundance al SXSW Festival e arriva fino a Brooklyn - grazie alla Berlinale. La doppia...

Cinerama - FilmTv n° 44 / 2015

Cosa si può dire di una ragazzina pakistana di 11 anni che sceglie di denunciare l’integralismo religioso e di sfidare i talebani, non solo studiando e andando contro le regole della legge sacra, ma addirittura tenendo un blog letto in tutto il mondo, e che per questo si fa quasi uccidere,...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 44 / 2015

Le notti bianche di Vecchiali non sono la semplice ripresa di un racconto che ha in Dostoevskij l’origine letteraria e nelle versioni di Visconti e Bresson due inevitabili e ingombranti modelli cinematografici. Forte di uno stile essenziale, non tanto astratto in senso per l’appunto bressoniano...

Serial Minds - FilmTv n° 44 / 2015

La seconda stagione della serie francese riprende laddove era finita la prima: dalla sparizione dei ritornanti e dall’inondazione della cittadina di montagna teatro della vicenda. Chi ha buona memoria ricorderà una resa dei conti fra vivi e morti, una sparatoria e un mistero che da esistenziale...

Cinerama - FilmTv n° 43 / 2015

Nord della Turchia, un villaggio sul Mar Nero. Cinque sorelle e un bagno innocente che scatena un putiferio. Una punizione esemplare, la repressione che colpisce le giovani donne - alcune ancora bambine, altre in età da marito - e le condanna a ruoli prestabiliti. E poi la violenza, la...

Scanners - FilmTv n° 43 / 2015

Nel febbraio 201 5, Paul Thomas Anderson ha seguito Jonny Greenwood (chitarrista dei Radiohead e autore delle musiche dei suoi ultimi film) in un viaggio nel Rajasthan, per filmare la registrazione di un album in collaborazione fra lo stesso Greenwood, il musicista israeliano Shye Ben Tzur e l’...

Cinerama - FilmTv n° 41 / 2015

Un mosaico di racconti, una serie di corti girati fra le strade di Teheran e poi riuniti in un unico lungometraggio: questo è Tales, diretto dalla regista iraniana Rakhshan Bani-Etemad e in concorso a Venezia 2014. Un film-testimonianza, sulla scia di Il cerchio di Jafar...

Scanners - FilmTv n° 41 / 2015

Nel cinema di Ulrich Seidl lo spazio è espressione di una condizione psicologica. Lo spazio dei sobborghi alienanti, delle periferie anonime, delle case monofamiliari perfette. In Im Keller, cioè “in cantina”, i mondi nascosti nelle abitazioni della sua “Austria infelix” rimandano...

Intervista - FilmTv n° 40 / 2015

Come inviato prima della “Gazzetta dello sport” poi di “Repubblica”, Gianni Mura ha seguito il Tour de France dal 1967 al 1972 e una seconda volta a partire dal 1991 fino a oggi. Con la sua inseparabile Olivetti, che ancora oggi utilizza «da Monza in là», come gli piace dire, ha raccontato gli...

Cinerama - FilmTv n° 40 / 2015

Fa un certo effetto pensarla lì, nella camera di un motel di Los Angeles, morta di overdose a 27 anni, il 4 ottobre 1970. Janis Joplin: una delle più grandi voci della storia del rock. Fa un certo effetto perché in Janis, film di montaggio realizzato con materiali d'archivio, a colpire...

Cinerama - FilmTv n° 38 / 2015

Forse bisogna aver provato almeno una volta la sensazione di mistero, minaccia e paura che si vive anche ad altezze inferiori agli 8.000 metri, per apprezzare un film come Everest. Perché nel blockbuster di Kormákur, nonostante gli effetti speciali, il 3D e gli attori famosi, la...

Cinelab: Intervista - FilmTv n° 38 / 2015

Era ricca, stonata, amante della musica e delle arti. Non si chiamava Marguerite, ma Florence Foster Jenkins, nobildonna americana vissuta dal 1868 al 1944: è lei il personaggio storico a cui si è ispirato Xavier Giannoli per il suo Marguerite, commedia, dramma e tragedia ridicola,...

Cinerama - FilmTv n° 37 / 2015

C'è qualcosa di profondamente tragico, e insieme divertente e ridicolo, nella storia di Marguerite. Lo spunto viene dalla vita della vera Florence Foster Jenkins - ricca signora americana, morta negli anni 40, con la passione per il canto e una voce tremenda - ma la protagonista del...

Servizio - FilmTv n° 36 / 2015

Figlio naturale della provincia italiana, della media borghesia colta, benestante e religiosa, e figlio ideale degli anni 60, del Sessantotto, della spinta rivoluzionaria e creativa di quel periodo, Marco Bellocchio è ormai da cinquant’anni, dall’anno del primo, fondamentale film I pugni in...

Editoriale - FilmTv n° 35 / 2015

Ora che anche il programma del New York Film Festival, dopo quello di Toronto, è stato svelato, e finalmente possiamo metterci l’anima in pace rispetto a ciò che ci sarà o non ci sarà a Venezia 72, conviene forse lasciare da parte le riflessioni sull’importanza o l’opportunità di questa o...

Scanners - FilmTv n° 33 / 2015

Quentin Dupieux, “the artist also known as Mr. Oizo”, come qualche tempo fa gli piaceva farsi chiamare, regista, sceneggiatore, dj, autore di musica elettronica, magnifico professionista del cazzeggio che un po’ ci fa e un po’ ci è, realizza film a immagine e somiglianza della sua figura...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy