Roberto Manassero

Roberto Manassero

Roberto Manassero lavora come selezionatore al Torino Film Festival, è capo-redattore del sito www.cineforum.it e collaboratore delle riviste Film Tv e Doppiozero. Ha scritto un libro su P.T. Anderson, uno su Hitchcock e uno sul melodramma hollywoodiano. Tra i curatori del programma del Circolo dei lettori di Novara, tiene lezioni di cinema in scuole, musei e associazioni cultura.

Scanners - FilmTv n° 52 / 2013

Quando Roberto Minervini non era ancora il migliore tra i giovani registi italiani, prima di Low Tide e Stop the Pounding Heart. The Passage è il suo lungometraggio d’esordio, e con i due titoli successivi forma una perfetta trilogia sul Texas, terra d’approdo dell’...

Cinelab: Intervista - FilmTv n° 50 / 2013

Presentato fuori concorso a Cannes, e poi al Torino Film Festival e a Filmmaker, Stop the Pounding Heart è il terzo lungometraggio di Roberto Minervini, marchigiano emigrato negli Stati Uniti e diventato in breve tempo, dopo il passaggio di Low Tide a Venezia lo scorso anno,...

Cinelab: Intervista - FilmTv n° 49 / 2013

Presentato nella sezione Orizzonti di Venezia 70, Medeas è il lungometraggio d’esordio di Andrea Pallaoro, trentino emigrato giovanissimo negli Stati Uniti e mai più tornato. È un film americano nei colori alla Malick e nei paesaggi da western, ma europeo per i riferimenti alla...

Cinerama - FilmTv n° 48 / 2013

Al centro di La moglie del poliziotto, vincitore del Premio speciale della giuria alla Mostra di Venezia 2013, c'è la violenza domestica, ci sono le percosse di un marito alla moglie e la coercizione psicologica di una bambina di quattro anni. Attraverso un tortuoso percorso di 59...

Locandina - FilmTv n° 47 / 2013

Cosa dire e scrivere ancora su 8 1/2 che non sia già stato detto e scritto, o che non sia addirittura già compreso nella pellicola, nel suo disordine assoluto e insieme così chiaro da diventare l’essenza stessa del felliniano e dell’onirico? 8 1/2 – forse già allora, nel 1963...

Servizio - FilmTv n° 46 / 2013

Probabilmente alla storia del cinema Paul Schrader passerà per le sceneggiature realizzate negli anni della New Hollywood. Per Sydney Pollack, ad esempio, nel 1974 firmò il suo primo script, Yakuza, e centrò subito uno dei più grandi noir del decennio; per Brian De Palma scrisse ...

Cinerama - FilmTv n° 42 / 2013

Con La prima neve Andrea Segre prosegue l'idea di un cinema umanista, radicato in una provincia italiana quieta e dimenticata. Dopo Chioggia in Io sono Li, il suo sguardo da documentarista si posa sull'alta montagna del Trentino, a Pergine Valsugana, dove nei boschi giallastri...

Cinerama - FilmTv n° 41 / 2013

Gloria è un esempio di cinema d'autore borghese e adulto che per diverse ragioni si può considerare in via d'estinzione. Perché Hollywood non lo produce quasi più, salvo casi di registi un po' furbetti e un po' ispirati (Jason Reitman); perché in Italia il suo ideale bacino di utenti...

Cinerama - FilmTv n° 39 / 2013

Il Raccordo «circonda Roma come un anello di Saturno», dice una scritta all'inizio di Sacro GRA: è una striscia di asfalto, una parola nel notiziario stradale, un non-luogo, ovviamente, che nemmeno si vive ma di norma si attraversa in automobile. Ispirato da un'idea del compianto...

Scanners - FilmTv n° 39 / 2013

Regista attento alla forma, ai simboli, a una ricercatezza estetica spesso eccessiva, l’ungherese Benedek, o anche solo Bence Fliegauf ha il merito di non aver mai celato l’ambizione del suo cinema. In Dealer, sua opera seconda, l’intenzione è quella di raccontare attraverso la vita di...

Cinerama - FilmTv n° 38 / 2013

Dopo anni di lavorazione, ritardi nella post-produzione e previsioni festivaliere smentite, a inizio 2013 Wong Kar-wai ha finalmente terminato The Grandmaster, il suo attesissimo film sulle arti marziali dedicato al maestro di kung fu Ip Man, scomparso a 75 anni nel 1972 e celebre...

Scanners - FilmTv n° 36 / 2013

Ci sono film che sono figli del loro tempo e altri che sono un passo avanti, proiettati verso un possibile futuro del cinema. Tabu di Miguel Gomes è entrambe le cose, e per questo può tranquillamente essere definito un capolavoro. Presentato alla Berlinale 2012, il terzo lungometraggio...

Cinerama - FilmTv n° 35 / 2013

L'uscita di Foxfire. Ragazze cattive a un anno dalla presentazione a Toronto, dopo il mancato passaggio a Cannes e Venezia, la dice lunga sul suo destino. Atteso perché primo film di Laurent Cantet dopo la Palma d'oro per La classe. Entre les murs (2008) e perché sua prima...

Scanners - FilmTv n° 34 / 2013

La carriera da regista di James Franco è ancora tutta da raccontare. Icona del nuovo mainstream hollywoodiano, quando passa dietro la macchina da presa Franco sa mettersi in gioco in maniera sorprendente. Sospesi fra ambizione e ricerca identitaria (con l’elemento...

Cinerama - FilmTv n° 33 / 2013

Fare di una lumaca una scheggia che viaggia a 226 miglia orarie è come fare di un topo uno chef sopraffino: un paradosso, un abbinamento assurdo che nelle pellicole d'animazione funziona benissimo. Di norma, a dire il vero, funziona nei film della Pixar (Ratatouille, per l'appunto) e...

Scanners - FilmTv n° 32 / 2013

Il bisogno di riscrivere la propria vita ed evadere da una prigione esistenziale è comune a tutti i film di Rian Johnson. Ne ha diretti tre, l’ultimo dei quali, Looper (2012), è quello in cui le immagini della ripetizione (del loop) e della rottura assumono i toni più espliciti e...

Scanners - FilmTv n° 27 / 2013

Terzo film di Carlos Reygadas, rimasto inedito dopo il passaggio a Cannes nel 2007, è forse l’opera migliore del regista messicano, la più trattenuta ed emozionante. Ambientato nel Chihuahua, regione del Messico settentrionale abitata da comunità mennonite di origine tedesca, ha per...

Cinerama - FilmTv n° 26 / 2013

Un tappeto di rose allestito per commemorare Pina Bausch è la prima immagine di Amore carne, un viaggio intimo e insieme universale che Pippo Delbono dedica idealmente all'amica scomparsa nel 2009. Il suo film è un'elegia del corpo e della rabbia con cui l'attore e regista ligure,...

Cinerama - FilmTv n° 25 / 2013

Per il suo primo film hollywoodiano Park Chan-wook ha fatto la cosa più difficile e insieme scontata. Da autore di un cinema claustrofobico, ossessivo, concentrato sulla vendetta, la crudeltà, la possessione dell'altro, non ha resistito al richiamo del modello primordiale e ha finito per...

Cinerama - FilmTv n° 23 / 2013

Nel villaggio costiero di Chesapeake Bay, Maryland, l'Independence Day si trasforma in tragedia a causa di un parassita mutante che prima stermina i pesci della baia e poi si intrufola nei corpi umani divorandoli dall'interno. Una strage avvenuta nel 2009, ma tenuta nascosta dalle autorità per...

Scanners - FilmTv n° 23 / 2013

Amat Escalante, messicano classe 1979, ha vinto con Heli il premio per la miglior regia al Festival di Cannes 2013: per il pupillo del più noto connazionale Reygadas si tratta della definitiva consacrazione internazionale. I suoi film si muovono da sempre nel solco del tipico cinema da...

Servizio - FilmTv n° 21 / 2013

Si dice che al funerale di Lubitsch, il suo discepolo Billy Wilder, che come lui era originario della Galizia e aveva lasciato Berlino per Hollywood, abbia dichiarato sconsolato: «Niente più Lubitsch». E che, di rimando, l’altro esule europeo William Wyler abbia aggiunto: «È peggio di così....

Cinerama - FilmTv n° 21 / 2013

C'è qualcosa di ammirevole nel percorso del ventinovenne torinese Ruben Mazzoleni: laurea al Dams, trasferimento alla New York Film Academy, lavori da assistente per Argento, Montaldo e Tavarelli, regia del backstage di Il divo, creazione di una casa di produzione con sede al Greenwich...

Cinerama - FilmTv n° 20 / 2013

Nel finale di My Joy (2010), il precedente lavoro di finzione del documentarista bielorusso Sergei Loznitsa (ne abbiamo parlato in Scanners nel n. 17/2013), la notte inghiottiva la figura misteriosa di un assassino e con lui la storia passata, presente e futura della Russia. Allo...

Locandina - FilmTv n° 18 / 2013

A rivederlo oggi, a poche settimane dalla scomparsa di Damiano Damiani, con quel suo titolo in burocratese così simile a Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, perfetto esempio del cinema politico che si faceva in Italia nei 70 e che proprio nel film di Petri e nel suo...

Cinerama - FilmTv n° 17 / 2013

Negli stessi giorni in cui il Premio Pulitzer viene vinto da Il signore degli orfani di Adam Johnson, primo romanzo americano ambientato in Corea del nord e realizzato dopo anni di ricerche, fa un certo effetto trovarsi di fronte ad Attacco al potere - Olympus Has Fallen,...

Scanners - FilmTv n° 17 / 2013

Mentre da noi è uscito soltanto nel 2013 Anime nella nebbia, primo film di Sergei Loznitsa distribuito in Italia, riteniamo utile tornare sul precedente lavoro del regista bielorusso, My Joy (2010), esordio nella finzione dopo una lunga serie di documentari. Presentato in...

Cinerama - FilmTv n° 16 / 2013

Approfittando della recente scomparsa di Hugo Chávez, arriva nelle sale, tre anni dopo la presentazione a Venezia, il documentario che nel 2009 Oliver Stone dedicò al presidente del Venezuela e all'onda socialista che investì l'America Latina negli anni zero. Con il tipico didascalismo del...

Cinerama - FilmTv n° 16 / 2013

C'è una foto che dice tutto sull'equivoco storico che riguarda Bille August. Cannes 2007, celebrazioni per i 60 anni del Festival, 35 registi riuniti per il film collettivo Chacun son cinéma: tra di essi, in mezzo a Manoel De Oliveira, i Coen, Jane Campion, Wong Kar-wai, Roman Polanski...

Cinerama - FilmTv n° 14 / 2013

A Hitchcock, si sa, piacevano bionde. Da Ingrid Bergman a Grace Kelly a Tippi Hedren, le sue attrici predilette incarnavano un ideale di bellezza algido, seducente e sottilmente passionale. Nella vita privata, invece, forse a malincuore Hitchcock restò fedele alla moglie Alma Reville, che...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti - Privacy