Emanuela Martini

Emanuela Martini

Capelli rossi, lettrice forte, brutto carattere (dicono). La prima volta mi hanno portata al cinema che avevo tre anni. Ci stavo dalle 2 alle 8, orario continuato. Praticamente, non ne sono più uscita: adesso ci sto anche dalle 8 alle 20, e a volte pesa. Ma la passione resta e non mi annoio (quasi mai). Onnivora: mi piace tutto (quando mi piace). Autori di culto: Michael Powell e Robert Altman. Serie: Twin Peaks e I Soprano forever. Rimpiango il cinema americano anni ’70 e il metabolismo dei trent’anni. Vivo in un disordine "escheriano", tra libri, oggetti, dvd, foto, abiti e scarpe, con Lucrezia, gatta petulante di 19 anni. Credo allo Stregatto (quello di Alice): qui in giro aleggia il sorriso di Blimp, Sibella e Oreste.

Cinerama - FilmTv n° 34 / 2018

Jaume Balagueró sa girare, sa scandire il montaggio con ritmo e tempismo esatto, sa costruire atmosfere suggestive e inquietanti avvalendosi di tutta la gamma dei grigi e dei blu (macchiati all’improvviso di rosso) e giocando sulle location esterne (in questo caso irlandesi, gotiche per...

Locandina - FilmTv n° 30 / 2018

Se...., film esplosivo sulla ribellione giovanile, prende il titolo da una poesia molto bella ma anche molto pedagogica, molto lucida ma anche molto tradizionale: quella scritta nel 1895 da Rudyard Kipling (l’autore di Il libro della giungla, Capitani coraggiosi, ...

Servizio - FilmTv n° 29 / 2018

Gioco di ombre 

«Era una tenda nera che io vedevo nella mia camera di bambino, all’aurora o al tramonto, quando ogni cosa diventa viva e temibile, quando i giocattoli stessi si trasformano in cose ostili o semplicemente indifferenti e curiose. Non era che la tenda si...

Cinerama - FilmTv n° 27 / 2018

Una nuova città, un nuovo lavoro, una nuova identità: Sawyer Valentini, brillante ragazza in carriera nel ramo finanziario, ha fatto di tutto per sfuggire a uno stalker che, instancabile, continua a rintracciarla e a perseguitarla. Finché un giorno, ossessionata e sull’orlo di un crollo nervoso...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 26 / 2018

Pare che, quando se la vide comparire davanti la prima volta negli studi della RKO, in spolverino oversize, pantaloni larghi e scarpe basse, David O. Selznick abbia sbottato: «Ma noi paghiamo 1.500 dollari la settimana per quella roba lì?». Nel 1932, 1.500 dollari la settimana erano un...

Cinerama - FilmTv n° 25 / 2018

Un giochetto innocuo (Obbligo o verità?, dove puoi scegliere tra rispondere a una domanda imbarazzante o compiere un’azione “provocante”, che i ragazzini usano per rivelare cotte segrete o per osare i primi approcci sessuali), gestito da un demone sfuggito all’incantesimo che lo...

Cinerama - FilmTv n° 16 / 2018

Molly Bloom (nessuna connessione con il personaggio dell’Ulisse di Joyce, anche se dal padre di Molly, psicologo colto e rigido, uno scherzo del genere ce lo si potrebbe aspettare) parla per due ore e 20 minuti, in campo e fuori campo, raccontando il suo passaggio da giovane sciatrice...

Cinerama - FilmTv n° 16 / 2018

(Attenzione: spoiler!). Una vagina che dissolve nel primissimo piano di un occhio; una scala di proporzioni e fughe escheriane; il bianco abbagliante e le simmetrie schiaccianti delle opere di una galleria d’arte moderna; due coppie di gemelli monozigoti, la prima irrealizzata (perché una delle...

Cinerama - FilmTv n° 15 / 2018

Nel 1972 Mark Felt era il numero due dell’FBI e, quando all’improvviso morì J. Edgar Hoover (creatore e sovrano assoluto del bureau), rimase il solo a conoscenza di tutti i segreti collezionati nel corso degli anni. Imprevedibilmente scavalcato da un direttore ad interim messo lì dalla...

Cinerama - FilmTv n° 13 / 2018

Una volta Spielberg disse che, in un futuro non troppo lontano, ci saremmo proiettati i film direttamente dentro il cervello. Un’immersione totale pienamente realizzata nel 2045 grazie a OASIS, il mondo virtuale inventato da James Halliday, dove ognuno, indossando uno speciale visore, può...

Cinerama - FilmTv n° 09 / 2018

Avrebbe potuto essere un gran film, La vedova Winchester, se avesse saputo giocare con quella che è la sua vera, avvolgente protagonista: non Sarah Winchester, vedova del figlio del fondatore della fabbrica di armi ed erede dell’azienda e della fortuna di famiglia, ma la casa folle che...

Servizio - FilmTv n° 08 / 2018

Cinque firme di Film Tv analizzano l'ultima fatica di Clint Eastwood. Fra classicismo, mitologia militare ed eroi per caso.

Cinerama - FilmTv n° 06 / 2018

Piccola black comedy piuttosto perfida (anche se un po’ troppo schematica), tutta chiusa in un pugno di minuti (70, titoli compresi, in tempo reale) e tra il soggiorno, la cucina, il bagno e il cortiletto di una bella casa londinese agiata, di gusto, vissuta. Si festeggia tra quattro...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 06 / 2018

Poco più di cent’anni fa, la mattina del 15 ottobre del 1917, nel bosco di Vincennes, appena fuori Parigi, comparve davanti al plotone di esecuzione Margaretha Geertruida Zelle, quarantunenne di origine olandese, spia doppiogiochista processata e condannata a morte dai francesi, la cui domanda...

Cinerama - FilmTv n° 05 / 2018

Poco prima della fine di The Post, Steven Spielberg inquadra e muove appena la macchina verso una figura di tre quarti che abbiamo già visto al telefono, attraverso una finestra della Casa bianca, e che ordina brutalmente di non far mai più entrare un giornalista del “Washington Post”...

Il lungo addio - FilmTv n° 05 / 2018

Quando, a diciott’anni, fu messa sotto contratto dalla RKO, era bruna, sinuosa, con gli occhi azzurri. Una giovane texana (nata a Chicago nel 1925, ma cresciuta a Dallas, dov’è morta lo scorso 19 gennaio) perfetta per minuscoli ruoli decorativi: Dorothy Maloney, che nel 1944 passò alla Warner,...

Cinerama - FilmTv n° 03 / 2018

«La giovinezza non è un momento della vita, è uno stato mentale. Non guardate mai indietro con rabbia; guardate avanti con speranza». Sono le parole con cui Michael Caine conclude il flemmatico, ironico eppure appassionato viaggio con il quale ci ha guidati attraverso la Londra degli anni 60 e...

Cinerama - FilmTv n° 02 / 2018

Scherzi del destino: alla fine forse è stato un colpo di fortuna la frettolosa (e costosissima: dieci milioni di dollari) sostituzione, a film finito, di uno dei protagonisti di Tutti i soldi del mondo. Infatti Christopher Plummer, che ha rigirato in fretta le scene di Paul Getty...

Cinerama - FilmTv n° 02 / 2018

Quasi un anno prima, a Ebbing, Missouri, un’adolescente è stata violentata e uccisa. Sua madre Mildred, dolorante e furiosa, affitta tre cartelloni pubblicitari su una strada poco trafficata, sui quali fa scrivere, in successione: «Violentata mentre moriva», «Ancora nessun arresto?», «Come mai...

Cinerama - FilmTv n° 01 / 2018

Il corpo è quello doloroso ed esitante degli animali destinati al macello, i loro occhi consapevoli, il sangue che sgorga, le membra frantumate. Ma è anche quello rigido e ritroso degli umani che li circondano, di Endre, il direttore amministrativo che ha un braccio paralizzato e non è mai...

Cinerama - FilmTv n° 47 / 2017

La più classica delle costruzioni drammatiche: tre atti. Il primo introduce il contesto e innesca la miccia; il secondo va al cuore del racconto, isolando i personaggi principali e le loro dinamiche; il terzo tira le fila della storia. Si sviluppano così, con rigore potente, le due ore e 23...

Cinerama - FilmTv n° 42 / 2017

La chiamarono “La battaglia dei sessi“: la partita di tennis che nel 1973 contrappose la campionessa Billie Jean King e il leggendario Bobby Riggs. 29 anni lei, 55 lui: nonostante la differenza di età c’era ancora bisogno di dimostrare pubblicamente (e mediaticamente) l’uguaglianza di forza,...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 41 / 2017

Una decina di persone in un bar qualsiasi del centro di Madrid, in pieno giorno. Sconosciuti, disparati, un campionario umano scelto a caso: la proprietaria e il suo aiutante, due poliziotti in pensione, una casalinga, un barbone, una modella tiratissima e molto in carriera. Uno di loro esce e...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 39 / 2017

Agile, aereo, sincopato, con gli stivali, la camicia, i pantaloni neri che sfoggia Roy Scheider nell’autobiografia onirica All That Jazz, oppure in gilet, cappello e guanti (vanità d’artista; non sopportava il diradarsi dei capelli e pensava di avere mani brutte) sui palcoscenici di...

Cinerama - FilmTv n° 37 / 2017

Vola veloce Barry Seal, brillante, insolente pilota della TWA. Lui e l’aereo sono una cosa sola, anche quando si trova a sorvolare zone calde in America centrale, assoldato dalla IAC (Independent Aviation Consultants, pseudonimo dietro il quale si nasconde la CIA) per fare foto ravvicinate alle...

Cinerama - FilmTv n° 35 / 2017

A terra: una settimana. In mare: un giorno. In aria: un’ora. Sono questi i tre segmenti temporali che Christopher Nolan interseca e mescola nella sua straordinaria ricostruzione dell’evacuazione di Dunkerque, di quella settimana tra la fine di maggio e i primi di giugno del 1940, quando le...

Servizio - FilmTv n° 35 / 2017

Troppo bello per i critici: troppo biondo, occhi blu troppo seducenti, fisico troppo atletico, gesti troppo intimi e sicuri di sé. Negli anni in cui i nuovi divi erano spesso scuri, piccoletti e anticonvenzionali (come De Niro-Pacino-Hoffman), la bellezza autentica e mascolina di Robert Redford...

Cinerama - FilmTv n° 29 / 2017

Il 30 luglio del 1945, dopo aver consegnato alla base americana di Tinian la bomba che sarebbe stata sganciata su Hiroshima (quella Bomba), la corazzata USS Indianapolis fu affondata da un sommergibile giapponese. La missione era segretissima e i soccorsi arrivarono dopo quattro giorni. Dei 900...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 29 / 2017

«Chi, come me, è nato nella famiglia di un pastore, impara molto presto a guardare dietro le scene della vita e della morte. Fa molto presto conoscenza con il diavolo e, alla maniera dei bambini, ha bisogno di dargli una forma concreta. Ora, è qui che entra in gioco la lanterna magica, piccola...

Servizio - FilmTv n° 28 / 2017

Pare sia stato Elvis Presley (che diceva di essersi ispirato a lui) a dargli negli anni 50 il soprannome leggendario: “il re del cool”. Cool come impudente, sicuro di sé, “figo”. E, nei primi anni 60, quelli del Rat Pack erano davvero l’emblema del cool: sense of...

Pagine

FilmTv è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963
Credits - Contatti
Privacy Policy