Emanuela Martini

Emanuela Martini

Capelli rossi, lettrice forte, brutto carattere (dicono). La prima volta mi hanno portata al cinema che avevo tre anni. Ci stavo dalle 2 alle 8, orario continuato. Praticamente, non ne sono più uscita: adesso ci sto anche dalle 8 alle 20, e a volte pesa. Ma la passione resta e non mi annoio (quasi mai). Onnivora: mi piace tutto (quando mi piace). Autori di culto: Michael Powell e Robert Altman. Serie: Twin Peaks e I Soprano forever. Rimpiango il cinema americano anni ’70 e il metabolismo dei trent’anni. Vivo in un disordine "escheriano", tra libri, oggetti, dvd, foto, abiti e scarpe, con Lucrezia, gatta petulante di 19 anni. Credo allo Stregatto (quello di Alice): qui in giro aleggia il sorriso di Blimp, Sibella e Oreste.

Cinerama - FilmTv n° 24/2021

Una mamma e due bambine ballano nella cucina di casa, bruscamente interrotte dal papà, che entra e comincia a pestare con cattiveria la mamma. Fortunatamente, la bambina più grande acchiappa il cestino della colazione e corre fuori, al negozio più vicino. Apre il cestino e dentro c’è attaccato...

Cinerama - FilmTv n° 23/2021

La macchina cinema al lavoro. O meglio: la “macchina Fellini” al lavoro. Carismatico o piacione, sorridente o burbero, pugno di ferro in guanto di velluto, più che un direttore un compagno di giochi. «Ginnasiale» come disse lui, correggendo l’«infantile» della definizione dello scenografo Dante...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 22/2021

Occhi chiarissimi che perforavano lo schermo e riuscivano, sempre, a rimanere impenetrabili. E un sorriso che si apriva all’improvviso e che aveva un che di bizzarro, sospeso tra un’eterna giovinezza e un’ironia atavica. Quando sorrideva, anche quasi mamma matura di Athos Magnani o mamma...

Cinerama - FilmTv n° 21/2021

Si sa che il mondo al di là dello specchio è sempre sfalsato rispetto al nostro. Nei mondi di Fortuna, sei anni, reginetta del pianeta Tabbys, che prima o poi riuscirà a riportarla a sé, ci sono due mamme, una gentile e una sgraziata, due psicologhe, una comprensiva e una nervosa, due palazzi,...

Cinerama - FilmTv n° 20/2021

Uno dei momenti più divertenti di Un altro giro è quando il professore di storia chiede agli allievi di scegliere il loro capo politico fra tre candidati: un poliomielitico, iperteso, fumatore incallito e bevitore di martini cocktail; un obeso, cardiopatico, amante del whiskey e dei...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 18/2021

Nel 2022, terminato House of Gucci, Ridley Scott si dedicherà finalmente a un progetto al quale pensa da tempo: Kitbag (“zaino” o, più militaresco, “tascapane”), che racconta l’ascesa di Napoleone, da ufficiale a imperatore. Protagonista Joaquin Phoenix, che nel 2022 avrà 48...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 15/2021

Negli anni 50 divenne l’Idolo degli Odeon (la catena di sale più popolare della Gran Bretagna), amatissimo dal pubblico femminile per il suo aspetto e per la sua aria un po’ fragile anche quando (spesso) interpretava ruoli di giovane delinquente. Era il periodo in cui il cinema inglese, insieme...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 13/2021

Pare che a Bologna tutte le cose interessanti e divertenti succedessero nella trattoria Da Vito, fuori Porta San Vitale, magari dopo mezzanotte. Anche adesso s’incontrano ancora lì, in pranzi e rimpatriate che sembrano interminabili: Umberto Righi detto Tobia e Stefano Bonaga a parlare del loro...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 10/2021

Due bambine s’incontrano e fanno amicizia in un bosco. Le loro case sono ai due estremi, una calda e abitata, l’altra che viene svuotata dalla mamma di Nelly, la protagonista, dopo la morte della nonna. Tutto il futuro davanti, da un lato, e il doloroso abbandono del passato, dall’altro. Lucido...

Il lungo addio - FilmTv n° 07/2021

La faccia da buono non l’ha mai avuta. Nemmeno quando faceva il capitano Von Trapp, vedovo con sette figli, che dire rigido è poco: occhio ceruleo tra il gelido e il sornione, labbra sottili (come Laurence Olivier, cui s’ispirò dopo aver visto Enrico V), stile altezzosamente ironico...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 07/2021

«Loro avevano creato James Dean e non l’avrebbero lasciato andare. Lui sembrava esprimere alcuni dei sentimenti per i quali non sapevano trovare le parole. Rabbia. Ribellione. Speranza. La solitaria consapevolezza di crescere in questi tempi. Indossavano quello che lui indossava. Camminavano...

Il lungo addio - FilmTv n° 02/2021

Classica scream queen, fu la regina dell’Hammer horror: Barbara Shelley, scomparsa il 4 gennaio 2021 a 88 anni, una signora bruna dal viso triangolare e spiritoso che, una volta messa in una stanza da letto ottocentesca o in una cripta, sapeva trasformarsi in una...

Speciale - FilmTv n° 02/2021

Roma di Fellini: per dirla in maniera spiccia, è tanta roba. Ma tanta! In bilico tra documentario e autobiografia romanzata, non è solo un prontuario dell’alfabeto felliniano, un diario del rapporto dell’autore con la città che ha eletto sua ma che poi ha continuato a vivere ed...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

A circa due terzi, Le sorelle Macaluso svela senza pudori un lato della sua anima: Che fine ha fatto Baby Jane?, capolavoro tormentoso di Robert Aldrich nel quale la sorellanza si tingeva di nero. Le sorelle in età adulta litigano intorno al tavolo apparecchiato, già verso...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 52/2020

La sera del 23 gennaio 1963, il corrispondente di “The Observer” in Libano bucò l’appuntamento che aveva con la moglie a un party dell’ambasciata britannica e scomparve da Beirut. Si chiamava Harold Adrian Russell “Kim” Philby e, oltre che giornalista e diplomatico, era stato un pezzo grosso...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 49/2020

Tre giovani signore della buona borghesia suburbana in partenza per una gita in battello sull’Hudson ricevono ciascuna una lettera della comune amica Addie: quel giorno fuggirà con il marito di una di loro. È l’inizio di Lettera a tre mogli (1949, due Oscar: regia e sceneggiatura), che...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 44/2020

Sta là, in piedi tra telecamere e riflettori, con le cuffie e gli occhi puntati su una sorta di enorme schermo scuro: la volta celeste di una notte nera che all’improvviso comincia ad animarsi di luci e sagome volanti, una argentea e sempre più grande delle altre che finalmente atterra e si...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 43/2020

«Poco più di un anno fa, un certo Hal Philip Walker rivolse alcune domande a un gruppo di studenti: “Siete mai stati in cima a una collina battuta dal vento ad ascoltare le ghiande che cadono e rotolano? Avete mai camminato nella valle lungo il ruscello? Lo scorso Natale aveva per voi il...

Cinerama - FilmTv n° 40/2020

«I pigs ricevettero l’ordine di cacciarci e, mentre le luci abbaglianti delle tv trasformavano la strada buia in una Broadway mondiale, i poliziotti spararono gas, bastonarono giornalisti, spinsero vecchie signore dentro le vetrine dei negozi, schiacciarono facce e cercarono di...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 38/2020

Basterebbero le sue sceneggiature per consegnarlo alla storia del cinema: una trentina (comprese Ninotchka e L’ottava moglie di Barbablù di Lubitsch e Colpo di fulmine di Hawks), più tutte quelle dei film che ha diretto (26), la maggior parte delle quali in...

Cinerama - FilmTv n° 37/2020

A circa due terzi, Le sorelle Macaluso svela senza pudori un lato della sua anima: Che fine ha fatto Baby Jane?, capolavoro tormentoso di Robert Aldrich nel quale la sorellanza si tingeva di nero. Le sorelle in età adulta litigano intorno al tavolo apparecchiato, già verso...

Cinerama - FilmTv n° 37/2020

Donna notevole che la Storia ha relegato al ruolo marginale di “figlia” e divulgatrice del pensiero e delle opere del padre: Eleanor, la terza figlia (e forse la prediletta, perché dall’intelletto e la passione pari ai suoi) di Karl Marx, traduttrice in inglese di Flaubert e di Ibsen (notevole...

Editoriale - FilmTv n° 36/2020

Tornare al cinema in sala è un piacere. Ed è un piacere ancora maggiore se si va “a colpo sicuro”: film d’epoca, di tutte le epoche, dalle fantasmagorie del muto alle dissonanze e risonanze di capolavori anni 70 e 80 come California poker di Altman e Quei bravi ragazzi di...

Cinerama - FilmTv n° 35/2020

La trama non si racconta. Per non fare spoiler. E perché non posso dire di aver davvero capito tutti i risvolti, fisici, matematici, cabalistici di Tenet. E infine perché, come dice verso l’inizio uno dei personaggi all’innominato Protagonista, «Non cercare di capire. Sentilo»....

Cinerama - FilmTv n° 35/2020

Era nato il 20 gennaio, perciò tecnicamente un capricorno. Ma, essendo il 20 l’ultimo giorno del segno, era in cuspide e perciò lui si riteneva, con una certa civetteria, più appartenente al limitrofo e nascente acquario, segno più aereo, mobile e onirico. Lui è Federico Fellini, l’affabulatore...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 32/2020

«Più di ogni altra cosa, mi piacerebbe diventare un vecchio con una bella faccia, come Hitchcock e Picasso». Pare l’abbia detto proprio lui, che compirà 90 anni il 25 agosto 2020 e che la sua bella faccia matura, segnata e arguta, sbarazzata presto del toupet che lo costringevano a indossare...

Servizio - FilmTv n° 32/2020

SEAN CONNERY - Voto 10
Senza Connery, Bond non sarebbe mai stato Bond: la grazia felina con cui, nel 1962, l’attore scozzese catapulta in cima al pantheon degli eroi cinematografici un assassino senza scrupoli rimanda direttamente a quell’impasto di ruvidità e charme...

Editoriale - FilmTv n° 31/2020

Dolce, delicata, romantica. Ma quella bellezza pudibonda, quella fragilità indifesa erano pura apparenza, come rivelavano gli occhi, dove all’improvviso brillava una sfida, e il sorriso, nel quale ogni tanto baluginava l’ironia (o, con il passare degli anni, la follia). Olivia de Havilland,...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 31/2020

Goon: sciocco, babbeo, semplicione, buffone. The Goon Show: programma radiofonico andato in onda sulla BBC dal 1951 al 1960. Puntate di 30 minuti, con scene comiche e intermezzi musicali. Immensamente popolare, ebbe un’influenza fondamentale sui Beatles, i Monty Python e molti...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 27/2020

I Gobbi andavano in scena in abiti normali, giacca e cravatta per gli uomini, abito nero o gonna e golfino per la donna; e da questa esibita normalità facevano sgorgare la comicità e, spesso, la mostruosità. Sketch, dialoghi, gesti, capitomboli fisici e linguistici fulminanti, prese in giro non...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy