Giulio Sangiorgio

Giulio Sangiorgio

Dirige Film Tv, sceglie film per Filmmaker. Non è in grado di stendere un suo profilo, ma sa che l'anagramma del suo nome è Luigio Nasogrigio.

Cinerama - FilmTv n° 05/2013

Alpi, zona di frontiera. Neve ovunque. Piccoli focolari, per piccole comunità. Chiuse. Due fratelli, Enrico e Mario: uno frenetico, ferino, oltre le regole; l'altro placido, frustrato, maresciallo dei Carabinieri in attesa di promozione. Ainom è eritrea, nel ghiaccio del Nord Italia fa la...

Cinerama - FilmTv n° 05/2013

Documentario autoprodotto dai filmaker e inserito da Studio Vezzoli nel meritevole progetto Mercoledì Doc (di cui abbiamo recensito, nello scorso numero, Fukushame. The Lost Japan), Ciao Italia. Storie di italiani a Berlino raccoglie le testimonianze di cittadini del Belpaese...

Mardoc - FilmTv n° 04/2013

Vuoi per la democratizzazione tecnologica, vuoi per rimediare una realtà sempre più mediata - telecamere ovunque, volute e non volute, archivi di immagini video e fotografiche abbandonate online, rappresentazioni di sé che sfuggono al proprio controllo - il fenomeno del film...

Cinerama - FilmTv n° 04/2013

Marzo 2011: un terremoto apre la terra, una centrale nucleare disastrata, a Fukushima, disperde particelle radioattive su tutto il Giappone. Intorno alla centrale una zona di 20 km di diametro viene evacuata. 7 mesi dopo il videomaker e fotografo Alessandro Tesei riesce a entrare e documentare...

Cineteca - FilmTv n° 04/2013

Mercante d’arte s’arricchisce sulle difficoltà degli ebrei. Finisce per prendere l’identità (e il destino) di uno di questi. Bellissimo Losey, tra Kafka e rapide accensioni proustiane (quanto avremmo voluto vedere la sua Recherche). Il clima di tensione antisemita è il precipitato del...

Cineteca - FilmTv n° 04/2013

Ronde infernale su Riccardo III di Shakespeare, pornografia e sentimento, speculazione e perdizione, recita e beffa: i personaggi di Zulawski sono demoni che chiedono amore, si donano completamente, trovano solo disperazione. Sdegnato dal regista (per i dialoghi borghesi...

Cineteca - FilmTv n° 04/2013

In digitale, cinema introflesso alla ricerca di sé. Frammenti di memorie, ombre proiettate nella casa vuota, pensieri stupendi e parole, parole, parole, opere, omissioni: un film, un movimento della memoria. Godard, sempre più funereo, evoca il suo nome insieme a quello di Rozier, Rossellini,...

Cineteca - FilmTv n° 04/2013

Non un sequel, non un remake, ma una mutazione di Tetsuo. The Iron Man, aggiornata alla definizione del cinema digitale, alla lingua inglese e al mercato internazionale. Tsukamoto lavora d’accumulo: tutto è chiaro, anche le ellissi. Fino alla parodia. Ma il clangore e lo...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 03/2013

«La schiavitù americana non è uno spaghetti western di Sergio Leone. È stato un olocausto». Parole di Spike Lee, che ha dichiarato di non volerlo nemmeno vedere, Django Unchained, ultimo e già controverso film di Quentin Tarantino. Che qui s’ispira al Django di Corbucci, il...

Cinerama - FilmTv n° 03/2013

Quarto film dedicato alle ...

Cinerama - FilmTv n° 03/2013

Allo Spazio Oberdan di Milano, fino al 19 gennaio e all'interno di un percorso sul pensiero buddista (che comprende le proiezioni di Figlie del Tibet di Bari Pearlman e Himalaya, il sentiero del cielo di Marianne Chaud), la Fondazione Cineteca Italiana propone in anteprima per...

Cinerama - FilmTv n° 03/2013

Mentre ritira dal proiettore la pellicola bruciata del suo monster movie amatoriale, Victor afferma convinto: «Posso aggiustarlo». Così oggi Tim Burton, autore riconosciuto e sfruttata griffe commerciale, può aggiustare il suo Frankenweenie (1984). Facendone un lungometraggio non in...

Cineteca - FilmTv n° 03/2013

Negli Anni 90 Scream trasforma l’horror (genere atto a sublimare le paure della società) in un semplice gioco. Saw. L’enigmista, dopo le torture a Guantanamo e le esecuzioni su YouTube, restituisce il genere alla sua funzione: il gioco sadico è insostenibile. Nasce il ...

Cineteca - FilmTv n° 03/2013

Prima dell’abominio L’eletto (se non ve lo ricordate buon per voi), Guillame Nicloux usa il polar per un ritratto psichico, tra impressioni e accensioni lynchiane: un’indagine che cerca di sciogliere la brina depositata su un’esistenza, di guardare nell’opaca solitudine di una...

Cineteca - FilmTv n° 03/2013

Non c’è la presunzione di dare forma diretta ai pensieri di Alex, novello Raskolnikov, autore di un delitto senza castigo, ma la volontà di avvicinare un’estetica consolidata, la maniera dell’ultimo Van Sant, al mondo interiore di un individuo. Paranoid Park è meglio di uno specchio: è...

Cineteca - FilmTv n° 03/2013

Da Loach al fantastico spielberghiano, sino a Ingmar Bergman. Ricky è la storia di un bambino che vola via leggiadro, con ali nate dolorosamente, come in un incubo di Cronenberg. L’incontro tra generi confonde la cronologia, il vero e il falso, speranze e lutto. Realismo dell’anima. Il...

Cineteca - FilmTv n° 03/2013

Una storia d’ambientazione neorealista, che mastica e risputa forma e sostanza della società del consumo: è l’Almodóvar degli Anni 80, gonfio di un ironico vandalismo punk che scimmiotta le nuove onde. Un frullatore pop: alto e basso, sciatto e urgente, hard e mélo. Con un occhio a Germi e uno...

Cineteca - FilmTv n° 02/2013

Gary Cooper cerca libri che lo facciano addormentare. «Vuole dei classici», suggerisce il libraio. Brackett & Wilder scrivono, per il Tocco di Lubitsch, questo classico a occhi aperti, precursore della commedia matrimoniale di Preston Sturges, tra satira, aperture demenziali, politicamente...

Cineteca - FilmTv n° 02/2013

Tripudio di superfici e riflessi, bellezza ed esattezza del gesto: stilizzato come i rituali criminali messi in scena da Jean-Pierre Melville, questo film di Kim Jee-woon si gioca sulla lacerazione tra la meraviglia stilistica, l’estetizzazione, la pura formalità e i sentimenti, rimossi e...

Cineteca - FilmTv n° 02/2013

Giallo su commissione per Mario Bava, variazione sul tema di Dieci piccoli indiani di Agatha Christie: pattern automatico, occasione per un cinema sfrenato che testimonia la paradossale (nell’immediato post ‘68) centralità del décor. Nel decennio che consacra il design, l’uomo qui è...

Cineteca - FilmTv n° 02/2013

Interpretato dal sosia del Che Tomas Milian, i cui genitori furono vittime del regime castrista, una vetta dello spaghetti western, con una deriva guevarista così sfrontata da finire frequentemente nell’autoparodia (in cui il film successivo di Corbucci, Che c’entriamo noi con la...

Cineteca - FilmTv n° 02/2013

L’urlo di Jerzy Skolimowski è quest’opera tesa tra la satira sociale e il fascino oscuro per l’irrazionale, l’antropologia e lo smacco, la perdizione e il disincanto, la parodia e la fascinazione per Jung. Un racconto orale distorto, ebbro di immagini, tra il free cinema e il...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 02/2013

Nato a Parigi nel 1955, quando i semi della Nouvelle Vague sono pronti a germogliare e Truffaut, Godard & Co. stanno per passare dalla teoria alla pratica (rivoluzionaria) del cinema, Olivier Assayas frequenta in età acerba non solo le sale cinematografiche, ma anche quel che sta dietro,...

Cinerama - FilmTv n° 01/2013

Qualcosa è cambiato, nel rituale che porta al cinema masse di italiani nelle grasse feste di Natale. L'anno cinematografico non si chiude con il cinepanettone: Boldi sceglie di passare il Natale a 4 zampe inaugurando il dolciume in Tv e se De Sica arranca nel suo personaggio in...

Cinerama - FilmTv n° 01/2013

In ricordo delle firme lasciate in calce alle ...

Cinerama - FilmTv n° 01/2013

Costa Azzurra, 1915: nel paradiso bucolico della sua dimora, Auguste Renoir, maestro impressionista agli ultimi anni di vita, accoglie il candore solare di Andrée, modella, attrice e poi musa. Segnato dal lutto per la scomparsa della moglie, l'uomo affronta l'atteso ritorno di Jean, il figlio...

Cinerama - FilmTv n° 01/2013

Ora che la Seconda Guerra Mondiale è finita, The Master, il film, è quel che rimane di Freddie: marine che non ha ruolo, soldato che non ha nemico, uomo che altro non conosce che deriva. Dopo il trauma bellico riesce solo a perdersi, Freddie. Freneticamente. Perdendo un amore, perdendo...

Cineteca - FilmTv n° 01/2013

Se avete recuperato, settimana scorsa, Retroterra, non perdete l’esordio nel lungometraggio di Tariq Teguia: cinema contemplativo inesausto, sfiancante e paradossale, sulla voglia di fuggire dalla stasi agonizzante dell’Algeria. Fuor di grammatica, fuori da ogni retorica. Ostico, aspro...

Cineteca - FilmTv n° 01/2013

Gabrielle è la fille coupée en deux. È scissa tra due uomini, ma, soprattutto, tra l’essere un oggetto passivo tra le mani altrui (oggetto del desiderio, pedina strategica) e l’essere attivo soggetto desiderante. Il (melo)dramma di questo noir è tutto qui. Il resto è teatro, bugia: d’...

Cineteca - FilmTv n° 01/2013

Le sequenze d’apertura e chiusura, prive di dialogo, sono sinfonie per sole immagini, suoni, corpi e musica (di Ennio Morricone). E dovrebbero bastare. Poi, è vero, la sceneggiatura stenta, Bronson è espressivamente nullo, la Ireland è respingente. Ma il cinema bis raramente è stato così vivo....

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy