Giulio Sangiorgio

Giulio Sangiorgio

Dirige Film Tv, sceglie film per Filmmaker. Non è in grado di stendere un suo profilo, ma sa che l'anagramma del suo nome è Luigio Nasogrigio.

Cinerama - FilmTv n° 14/2013

«È meglio un giorno da pecora che 100 da leone» dichiara Renato Zucchelli alla mdp di Marco Bonfanti. Massa corporea ingombrante, volto pacioso, eloquio impacciato. «Sono un pastore», dice. Uno degli ultimi. Il film, piccolo, ironico, affettuoso, offre la possibilità di conoscerlo, Renato,...

Cinerama - FilmTv n° 14/2013

Due anni dopo Folder, Cosimo Terlizzi continua a mantenere aperte cartelle di memoria in movimento, accompagnando lo spettatore nella propria vita, offrendo gentilmente e oscenamente le immagini che testimoniano lo scorrere del suo tempo. In un lavorio costante che è privilegio d'...

Cineteca - FilmTv n° 13/2013

Ricordati di questo Pedro Costa: del bianco e nero di un realismo allucinato, del romanticismo lirico e pop alla Carax, degli omaggi a Laughton, Malick e Nicholas Ray, di un cinema bruciante che cerca nella fiction le forme per narrare di un Portogallo orfano e malato, delle tare ereditate da...

Cineteca - FilmTv n° 13/2013

Se esiste (ed esiste) una poetica minnelliana qui - in questo Eldorado teatrale, in un Technicolor delirante e naïf, dove reale e immaginario si fondono e Gene Kelly no, non può fare a meno di innamorarsi di Cyd Charisse - si trova nella sua forma maggiormente stilizzata, semplificatoria,...

Cineteca - FilmTv n° 13/2013

«L’orgoglio del cazzo non ce lo vogliono togliere»: il grottesco nero di immagini sfatte tra urbanità terminale ed erotismo di corpi in calore rende la putrefazione di un sistema: quello patriarcale. «Non c’è libertà a essere differente dal modello». Per Ferreri è un delitto. Per questo impone...

Cineteca - FilmTv n° 13/2013

Prima che scocchi il 2001. Odissea nello spazio, De Palma racconta di alieni che condividono il medesimo Dna dell’uomo, semplifica la fantascienza ad apologo ottimista, americanamente romantico, confezione virtuosa di forme abusate. È solo un gioco. Meraviglia hi-tech, mediocremente...

Cineteca - FilmTv n° 13/2013

Scriveva Rancière che l’eroe, nei western di Anthony Mann, «non incarna la legge, la terra, l’immagine paterna, ma viene da altrove e va altrove»: figura nel paesaggio (Figures in the Landscape intitola Matteo Pollone il capitolo di un testo dedicato all’argomento) descrive nell’...

Cinerama - FilmTv n° 13/2013

Antoine è un relativista di professione, fa l'avvocato e la sua retorica gareggia con la realtà: la decostruisce, la esaspera o l'annebbia, la interpreta e reinventa. Persino la legge è una questione di linguaggio, dunque non c'è nulla a cui credere nell'alta borghesia a cui Antoine appartiene...

Cinerama - FilmTv n° 12/2013

Da The Blair Witch Project all’inedito V/H/S, passando per Paranormal Activity, sono una moltitudine i finti reperti cinematografici che celano racconti dell’orrore, storie nascoste e perturbanti, rimossi che tornano perché immortalati da videocamere. Per il cinema horror è, come sempre, una...

Cinerama - FilmTv n° 12/2013

La Passione secondo Columbu, in Concorso al 30° Torino Film Festival, è un gesto cinematografico esaltante, arcaico e moderno, insieme locale e globale, terragno e rigoroso. Contemporaneo. Lontano dalla messa in scena piana, illustrativa, del Testo Sacro, Su Re è prossimo alla Messa: il regista...

Cineteca - FilmTv n° 12/2013

Come una versione aggiornata di Notte sulla città di Sua Maestà Jean-Pierre Melville, tra i binari che dal crepuscolo portano all’alba, sbandando, sì, ma all’interno delle strade del genere. È il rito di una via crucis recitata con sporca sicumera nel lato oscuro della città. E pare...

Cineteca - FilmTv n° 12/2013

Salvatores, non lo avevamo capito, è un dj. Sceglie nel suo archivio cinefilo la traccia indie che preferisce, quella firmata Wes Anderson: teatralità, colori saturi, volti tristi, eleganza pop. E la mixa con i suoi temi, stilemi, feticci. Dallo spettacolo teatrale di Genovesi (in odor di...

Cineteca - FilmTv n° 12/2013

Arborescenze di mistero, intorno a un’assenza: strade perdute di un’opera corale, vie e vite che si ritrovano, falsi movimenti. Un girotondo noir in una Sidney desolante, un giallo in cui a rivelarsi è la misura del dolore umano, un teatro di maschere troppo strette sui volti: fanno sanguinare...

Cinerama - FilmTv n° 11/2013

Dopo La nave dolce di Daniele Vicari, giunge nelle nostre sale Anija. La nave, documentario che racconta degli esodi albanesi degli Anni 90 verso le coste italiane: fughe di massa, reazioni sfinite dalle chiusure ermetiche del comunismo (1991) o rabbiose contro le inefficenze mafiose e immature...

Cinerama - FilmTv n° 11/2013

«Ero il più grande esperto di palloni volanti alle fiere, finché un giorno [...] accadde un incidente: [...] il vento cambiò e il pallone scese verso il centro di questa città, dove fui acclamato come Oz: il primo mago piovuto dal cielo». Così, in Il mago di Oz (1939), il truffaldino sovrano...

Editoriale - FilmTv n° 11/2013

«Il mio augurio a tutti voi, a ciascuno di voi, è che abbiate un motivo per indignarvi. È fondamentale. Quando qualcosa ci indigna come a me ha indignato il nazismo, allora diventiamo militanti, forti e impegnati. Abbracciamo un’evoluzione storica e il grande corso della Storia continua grazie...

Servizio - FilmTv n° 11/2013

Una donna e ombre dal passato, il Muro di Berlino, l’occhio vigile della Stasi, il desiderio di fuga: questi gli elementi che s’agitano sulla superficie di La scelta di Barbara, uno dei titoli europei maggiormente amati nel 2012, in sala da noi a partire dal 14 marzo 2013. È la prima...

Cineteca - FilmTv n° 11/2013

Perla nera, pietra fondativa del genere slasher, non solo (ovviamente) italiano. Gore barocco ed espressionista, ironico e cruento, intransigente, mai accomodante: un rituale di macelleria, psichedelico ma realista, con dialoghi che dicono che quelle viscere, in fondo, appartengono ad...

Cineteca - FilmTv n° 11/2013

Peter Del Monte, autore legato a quegli Anni 80 italiani obliati, percorre in digitale tracce di una vita amorosa, seguendo i passi dolenti che accompagnano un amore alla follia. Con la giusta misura, mette in scena un discorso, non solo amoroso, che intreccia problematiche e punti di...

Cineteca - FilmTv n° 11/2013

Saggio in forma di film sulla costruzione del corpo mediale del leader (da presenza in carne e ossa a immagine, poi a Mito statuario), mélo sull’incomunicabilità verso il Potere, messa in scena frontale del fascismo antropologico italiano, vocazione profonda che colonizza la mente del diverso....

Cineteca - FilmTv n° 11/2013

Trattato come un oltraggio alla Mostra di Venezia, considerato un neo nella carriera di Vincenzo Marra, L’ora di punta è un racconto morale sul contemporaneo, gemello di L’uomo privato di Greco. E dice, soprattutto, di come l’estetica seriale del cinema mainstream italiano sia...

Cineteca - FilmTv n° 11/2013

Adattando un capolavoro solista di Lucentini, infilmabile perché capace di creare un mondo, reale e mentale, tramite le balbuzie, le sgrammaticature, i neologismi di un linguaggio, Emidio Greco gira una miniatura postpasoliniana, una commedia umana che sa articolare una lingua propria....

Cineteca - FilmTv n° 11/2013

«Perché ci state facendo questo?». «Perché siete in casa». Esercizio di stile e sadismo, funny game impietoso, ambiguo. Trama esilissima, l’orrore puro, senza necessità: esercizio di stile portentoso, amorale, perturbante. Con il folk sublime di Joanna Newsom, Billy Bragg & Wilco a...

Cineteca - FilmTv n° 11/2013

Frammenti di documentario proiettati dal racconto di un alieno, uscito dai folli di Qualcuno volò sul nido del cuculo (Brad Dourif). Filmati della Nasa riscritti dalla voce fuori campo del narratore menzognero. Ma affidabile: perché quelle immagini che indicano sempre quello che non...

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 10/2013

Spring Breakers. Una vacanza da sballo è uno dei film dell’anno. Punto. Non piacerà a chi è uso abboccare alle pacchiane strategie di marketing, con quel sottotitolo italiano idiota che occhieggia dolce agli umori di qualche film per adolescenti firmato John Hughes. Non piacerà alle...

Cinerama - FilmTv n° 10/2013

Andrea Papini, già regista di due eccentrici noir dall'estetica digitale, fluidi nell'affrontare i generi e pronti a seguire link perduti (i cui titoli, significativi, sono La velocità della luce e La misura del confine), torna con questo progetto che si definisce "...

Cinerama - FilmTv n° 10/2013

Clara abita a Milano, ha 21 anni, a Las Vegas ha sposato Matteo, studia e ha un'idea precisa su come guadagnarsi da vivere: fondare un sito indie porno, sulle orme del celebre suicidegirl.com (che negli Usa sforna performer adorate come rockstar e che in Italia ha lanciato i talenti musicali di...

Cineteca - FilmTv n° 10/2013

Quel che c’è dietro il desiderio di un uomo: Dorrington vuole volare, definire se stesso ridefinendo i propri limiti, dare un senso al sacrificio di un amico morto per una missione analoga, redimere la propria colpa. Herzog capta le oscillazioni di questi movimenti dell’anima, che si riflettono...

Cineteca - FilmTv n° 10/2013

Il Faust secondo René Clair: mondano e pop, folclorico e ammiccante. Inquietante proprio per questo. Eccede nel labirinto narrativo, difetta di profondità. Rimangono la delizia artigiana di un’intricata favola gotica, una didascalica morale di massa, brandelli di grande cinema popolare...

Cineteca - FilmTv n° 10/2013

Iran, 1953: 4 donne, un giardino d’orchidee, la Storia. Shrin Neshat, benemerita videoartista, fa cinema politico partendo dalla forma, liberando le sue protagoniste dagli stereotipi, la narrazione dalla logica, il tempo dalla durata. Le sue immagini, virtuosistiche, oniriche, sfuggono le...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy