Emanuela Martini

Emanuela Martini

Capelli rossi, lettrice forte, brutto carattere (dicono). La prima volta mi hanno portata al cinema che avevo tre anni. Ci stavo dalle 2 alle 8, orario continuato. Praticamente, non ne sono più uscita: adesso ci sto anche dalle 8 alle 20, e a volte pesa. Ma la passione resta e non mi annoio (quasi mai). Onnivora: mi piace tutto (quando mi piace). Autori di culto: Michael Powell e Robert Altman. Serie: Twin Peaks e I Soprano forever. Rimpiango il cinema americano anni ’70 e il metabolismo dei trent’anni. Vivo in un disordine "escheriano", tra libri, oggetti, dvd, foto, abiti e scarpe, con Lucrezia, gatta petulante di 19 anni. Credo allo Stregatto (quello di Alice): qui in giro aleggia il sorriso di Blimp, Sibella e Oreste.

Cinerama - FilmTv n° 35/2003

Rullano i tamburi e squillano le trombe della gloriosa sigla della Twentieth Century Fox; appaiono i titoli di Goodbye, Dragon Inn, mentre in colonna sonora continuano a scorrere dialoghi e musiche del grande successo spettacolare degli anni ’60 di King Hu, maestro del cinema taiwanese di spade...

Cinerama - FilmTv n° 35/2003

Ci sono dei pretini che ballano lo swing che piace di solito a Woody Allen (e uno, con il grammofono a fianco, fa il disc jockey), un cardinale barbuto e biascicante, una mamma decrepita che puzza e fa la calza, un barone allampanato ciclicamente posseduto dallo spirito di Cagliostro, un gruppo...

Cinerama - FilmTv n° 31/2003

Corale come sempre, come sempre intento a intrecciare destini privati e nazionali e, come talvolta accade ai suoi film, leggermente faticoso, nella scrittura meticolosa e sovrabbondante e nella voglia di lasciare che i dialoghi e i personaggi si prendano i loro spazi, indipendentemente dalla...

Cinerama - FilmTv n° 29/2003

Qualcuno sentiva il bisogno del remake di Un colpo all'italiana, modestissima commedia di rapina diretta nel 1973 da Peter Collinson? Certamente non il pubblico che, nonostante la presenza di Michael Caine e di Noel Coward, dimenticò in fretta il vecchio film e non l'ha mai elevato, come invece...

Cinerama - FilmTv n° 29/2003

Non si può non voler bene a un quartetto composto da Michael Caine, Bob Hoskins, Tom Courtenay e David Hemmings, soprattutto se sono costantemente riuniti intorno al bancone di un pub, e se tre di loro si mettono in viaggio con un barattolo contenente le ceneri del quarto per andarle a...

Cinerama - FilmTv n° 28/2003

Tre talenti bizzarri: Larry Clark, autore antihollywoodiano molto chiacchierato per la violenza dei suoi ritratti d'adolescenti (Kids, Bully); Harmony Korine, il regista di Julien Donkey Boy e Gummo; Ed Lachman, il direttore della fotografia che ha "studiato" con Nykvist, Storaro e Müller e poi...

Cinerama - FilmTv n° 26/2003

Kit per un horror estivo che distribuisca rassicuranti brividi a una platea di adolescenti che conoscono il gioco e i suoi trucchi meglio degli autori: prendere un gruppo misto di ragazzi (tre maschi e tre femmine) in cerca di fulminea notorietà "mediatica" (qui si tratta della "rete"), farli...

Cinerama - FilmTv n° 25/2003

Londra completamente deserta e cosparsa di rifiuti, come in un incubo (o come all'alba di un primo gennaio, dopo i bagordi del 31 dicembre). Solo un poveraccio, un ragazzo che veste ancora i panni del ricovero ospedaliero, si aggira incredulo per i luoghi canonici della città; non sa che un'...

Cinerama - FilmTv n° 25/2003

Terapia d'urto non è Qualcosa è cambiato. In meno di cinque anni, le risorse hollywoodiane sembrano essersi irrimediabilmente annacquate, in tutti i generi, e forse in particolare nella commedia: un genere nel quale sono certamente importanti gli sceneggiatori, ma dove non guasta neppure un...

Cinerama - FilmTv n° 25/2003

Giallorosa in salsa afro-caraibica, con iniezioni di libertà Nouvelle Vague: The Truth about Charlie (che in italiano sarebbe "La verità su Charlie", non un brutto titolo, ma chissà perché i distributori hanno deciso di lasciarlo in originale) di Jonathan Demme è il remake di un classico...

Cinerama - FilmTv n° 25/2003

Il primo lungometraggio di Nicola Rondolino (che è stato assistente di Calopresti, Mazzacurati e Tavarelli e ha realizzato alcuni cortometraggi) è curioso e insolito. Infatti, invece di rivolgersi al realismo generazionale che per lo più segna nel cinema italiano gli esordi nella regia,...

Cinerama - FilmTv n° 24/2003

Nello spettacolo teatrale del 1987 scritto da Franca Valeri e interpretato dall'attrice-autrice e da Adriana Asti, la portinaia di palazzo Farnese Emilia e Iride, attricetta girovaga che non si rassegna alla noia di una stanziale vita matrimoniale, erano sole a ripercorrere e commentare quello...

Cinerama - FilmTv n° 22/2003

Seconda parte della saga cyber-marziale inaugurata quattro anni fa dai fratelli Wachowski, nella quale si racconta del viaggio di Neo verso un controllo più profondo dei propri poteri straordinari e della rincorsa, all'apparenza sempre più disperata, sua, di Trinity e di Morpheus per salvare la...

Cinerama - FilmTv n° 20/2003

Tutto o niente non è il film più bello di Mike Leigh. È altrettanto doloroso ma meno emozionante di Segreti e bugie e meno apertamente caustico di Belle speranze e di Naked (e in questo l'edizione italiana non è aiutata da un doppiaggio mal riuscito, che rallenta il ritmo dello scarno dialogo,...

Cinerama - FilmTv n° 19/2003

Il neo-regista e sceneggiatore Bob Dolman è partito, per Due amiche esplosive, da un concetto molto profondo: come si riesca, maturando, mettendo su famiglia o comunque vivendo la vita di tutti i giorni, a conciliare libertà e responsabilità. Ha deciso di elaborarlo in chiave di commedia (...

Cinerama - FilmTv n° 18/2003

"Pisello alla fragola" Barris (nella vita Chuck) esiste davvero. Ha 73 anni e vive a New York di rendita del suo glorioso passato televisivo, e forse non solo. Nella sua "autobiografia non autorizzata" racconta: «Sono responsabile di aver inquinato l'etere con dell'intrattenimento puerile e...

Cinerama - FilmTv n° 16/2003

Tratto dal romanzo L'acchiappasogni di Stephen King, il nuovo film di Lawrence Kasdan non corrisponde alle aspettative dei fan dello scrittore, né a quelle degli appassionati del fantastico cinematografico. Kasdan, che qui è alla sua prima esplicita escursione nell'horror, ha nella sua...

Cinerama - FilmTv n° 15/2003

L. T. Bonham fa il tracker nella British Columbia. Dalla sua casa immersa nella neve, percorre i sentieri dei lupi e li salva dalle trappole di cacciatori stupidi e dissennati. L. T. Bonham calza scarpe di cuoio dalla suola liscia, non lascia tracce, ha l'andatura silenziosa degli animali...

Cinerama - FilmTv n° 14/2003

Quando ho visto Solaris di Soderbergh, non l'ho trovato particolarmente disdicevole. Certo, un po' statico (come il suo protagonista George Clooney, al quale non si addice troppo un ruolo silenzioso, pensieroso e tormentato), un po' lento (nonostante i contenuti 99 minuti), un po' datato nell'...

Cinerama - FilmTv n° 14/2003

Una stagione nella vita di una delle compagnie di danza più famose del mondo, il Joffrey Ballet di Chicago, che mescola tradizione e classicismo e sfida sulle punte gli incubi della modernità (c'è persino una coreografia su musiche di Angelo Badalamenti e David Lynch). Una giovane attrice, Neve...

Cinerama - FilmTv n° 12/2003

Una storia di orchi: un omaccione in mutande e canottiera che occupa imponente il bagno di casa e tiene una pistola nella valigia, un altro più mingherlino e incattivito che si chiama il Teschio e, anche lui in mutande, canottiera e stivaletti anfibi, balla e canticchia Parole, parole di Mina e...

Cinerama - FilmTv n° 09/2003

Nata nel 1926 come pièce teatrale, un attacco ironico e invelenito allo strapotere della carta stampata, la storia di Roxie e Velma, le ballerine-assassine che in carcere si trasformano in personaggi da prima pagina, ha vita lunghissima. Due film (del '27 e quello del '42 di William Wellman con...

Cinerama - FilmTv n° 08/2003

La frase rivelatrice, quella più volte citata da Chabrol come chiave di lettura del suo film, arriva poco prima della fine: «ll tempo non esiste: c'è un unico presente perpetuo». La dice la vecchia zia Line alla nipotina Michèle, quasi per consolarla di un antico fantasma familiare che la...

Cinerama - FilmTv n° 07/2003

Questo romanzo di Patricia Highsmith al cinema è già arrivato. Era il 1977, il film si chiamava "L'amico americano", il regista era Wim Wenders, e ancora faceva un cinema d'emozione e citazione, rarefatto e arrabbiato. Dimenticate Wenders e le suggestive ambiguità di molti altri film tratti...

Cinerama - FilmTv n° 07/2003

Oscar Wilde, lo sappiamo, diceva di aver messo il genio nella vita e solo il talento nel lavoro. Nonostante la falsissima modestia dell'autore, del genio nelle sue opere ce n'era, eccome, dolorosissimo nel "De profundis', fin troppo profuso nel "Ritratto di Dorian Gray", acuminato e caustico...

Cinerama - FilmTv n° 06/2003

Frank W. Abagnale se ne andò di casa a 16 anni, dopo che i suoi genitori avevano divorziato, e scoprì che poteva riuscire a sopravvivere usando il suo fascino, la sua intelligenza e le sue qualità camaleontiche: falsificando assegni, distraendo l'attenzione delle giovani cassiere con imprevisti...

Cinerama - FilmTv n° 05/2003

«Chi si sarebbe mai sognato che la guerra potesse arrivare a New York?». E invece, nel 1863, la guerra infuria nelle strade di Manhattan: due anni prima il presidente Lincoln ha deciso di abolire la schiavitù e undici stati del sud si sono distaccati dall'Unione. La guerra di Secessione è...

Cinerama - FilmTv n° 04/2003

C'è un palazzo reale, e la mente di un grande re, che sono come consumati e immobilizzati dalla voce melliflua di un consigliere cattivo e insinuante che ha le labbra sottili, i capelli lunghi e unti e il fascino ambiguo di Riccardo di Gloucester nella sua sanguinosa ascesa al trono. C'è una...

Cinerama - FilmTv n° 04/2003

Quella di Sabina Spielrein, la prima paziente trattata con metodo freudiano dal giovane Carl Gustav Jung, che s'innamorò, ricambiata, del suo analista, ne divenne l'amante, ne fu poi abbandonata per evitare lo scandalo e, tornata nella nativa Russia, lavorò in un asilo applicando metodi...

Cinerama - FilmTv n° 04/2003

Biopic Hollywood Style con improvvise e impressionanti aperture di ferocia. "Frida" è due film: quello, purtroppo breve, fatto solo di sprazzi ed emozioni, di Julie Taymor, e quello, che vorrebbe essere sontuoso ma è solo pomposo e improbabile, targato Miramax e, forse, Salma Hayek:...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy