Matteo Marelli

Matteo Marelli

Nota biografica in forma di plagio (Io copio talmente tanto che neppure più me ne accorgo):
pensierino della sera:
«Il critico non fa il cinema, ci va. La sua grandezza – non il suo limite – è questa: teniamocela stretta»
buon proposito del mattino:
«Il critico se vuole uscire dalla marginalità deve inventarsi nuovi modi di scrivere, parlare, far passare il cinema, il pensiero che il cinema mette ancora in forma»

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 27/2020

Erano anni di prepotenti apparizioni (basti pensare a Silvana Mangano in Riso amaro, risorgente come una Venere botticelliana dalle acque delle risaie vercellesi: «Anna Magnani con 15 chili in meno, Rita Hayworth con dieci di più, Ingrid Bergman con temperamento latino e con più sex...

Cinerama - FilmTv n° 26/2020

Tarika è una medium, un tramite, una porta (presenza ricorrente nel doc di Laura Cini) che mette in contatto l’aldiquà con l’aldilà. Dovremmo ormai sapere che ogni strumento di comunicazione non è imparziale: McLuhan ha insegnato che «il medium è il messaggio», che il vero messaggio che ogni...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 26/2020

“Documentario musical”: più che una definizione, un ossimoro. Come si può dar forma a un film che punta a far coesistere due idee di cinema inconciliabili (da un lato l’esaltazione dell’artificio, dall’altro la totale aderenza al reale)? È quel che prova a fare Basso per raccontare in maniera...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 26/2020

In questi giorni di “battaglia culturale”, quella combattuta sul terreno dell’immaginario collettivo vede affrontarsi i nemici di sempre: apocalittici e integrati. Se i primi esprimono una visione catastrofista del contemporaneo, gli altri controbattono con argomenti affermativi, partecipi...

Intervista - Articolo per il sito - Solo online

«Mi sono trovata di fronte a due strade: una era quella di fare un film su una medium, ma avrebbe significato spingersi in un territorio che non mi interessava più di tanto indagare; non volevo convincere lo spettatore a credere per forza in qualcosa. L’altra era raccontare delle storie, molto...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 25/2020

«SKOPRO CHE GUCCINI È PROPRIO SIMPATICO! CO LUI SI RIDE UN CASINO’! Mi dispiace che sono PUNK, che quanto torno a Bologna non ci posso racontare a quei stronzi di piazza Verdi, però: Io so che nel quore del più peso rock e punk, se sente la locomotiva, ci acchiappa un sentimento che aivoglia a...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 24/2020

Un uomo solitario, schivo, di poche parole, autoemarginatosi dal mondo. Non ricorda nulla del suo passato. Di lui sappiamo soltanto che si è risvegliato in una camera d’albergo con una pistola e una ferita alla fronte. Yuki è una fumettista giapponese in crisi creativa arrivata in Italia in...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 23/2020

Il film come laboratorio, uno spazio in cui pensare insieme (attraverso un fare) le immagini, un’opportunità per riflettere operando, per capire che il cinema è anzitutto un lavoro materiale quindi dotato di strumenti, frequentato da tecnici, artigiani, operai. Sono molti i progetti nati...

Secondo Matteo - FilmTv n° 23/2020

Bassa Padana: il sognatore Ivo Salvini, sente le voci dai pozzi illuminati dalla luna. L’ex prefetto Gonella dappertutto vede congiure. Solo loro due, per amore o per angoscia, sanno “ascoltare” il silenzio della notte. «Eppure io credo che se ci fosse un po’ di silenzio, se tutti facessimo...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 23/2020

Michelangelo Frammartino è una delle intelligenze più lucide del cinema italiano, ogni suo progetto è una riflessione sulle forme e sulle immagini (sul tipo di inquadratura, sulla durata, sulla relazione tra le stesse immagini), cioè un’operazione critica compiuta insieme allo...

Intervista - FilmTv n° 23/2020

«ISOLATI MA MAI DEPRESSI, CON LA RABBIA A FIOR DI PELLE ABBIAMO TROVATO LA FORZA DI AGGREDIRE LE DIFFICOLTÀ». Lo scrivono Flavia Mastrella e Antonio Rezza nelle pagine di Clamori al vento - L’arte, la vita, i miracoli (Il Saggiatore).

Con loro abbiamo...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 22/2020

«Dovremmo poterci prendere tutti una rivincita sul passato, su quel che siamo stati, inventarci un personaggio, crederci prima noi e poi aspettare che qualcuno ci creda insieme a noi. Cambiare la vita se la vita non funziona. Per evitare che diventi una condanna». A scriverlo è il drammaturgo...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 22/2020

Su una corriera azzurra, in compagnia di amici e parenti, Gianni Celati percorre il delta del Po, lo stesso paesaggio raccontato in Verso la foce (un reportage, o meglio, un diario d’osservazione composto rincorrendo il corso dei propri pensieri mentre segue un gruppo...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 21/2020

«Si dice sempre», come scrive Walter Siti nel suo ultimo romanzo (La natura è innocente - Due vite quasi vere, Rizzoli), «che gli adolescenti sono spensierati, ma se c’è un’età in cui si è indaffaratissimi di testa è proprio l’adolescenza - una vita da inventare, la sensazione di...

Secondo Matteo - FilmTv n° 21/2020

Witold e Fuchs soggiornano in una piccola pensionicina a gestione familiare. Il primo si innamora della figlia della proprietaria, da poco sposata con un rispettabile architetto. Questo classico quadro borghese è turbato da presagi inquietanti, da strane impiccagioni. Zulawski riteneva...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 21/2020

-

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 20/2020

Per quanto il documentario stia ripensando il rapporto realtà-finzione, sperimentando nuove forme di ibridazione, si fa comunque fatica a considerare il film di Jacopo de Bertoldi in questi termini. L’impressione di fronte a questo racconto di formazione di due romani “d’adozione” (Ferdinando,...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 20/2020

Che tipi di problemi esercitano le telecamere all’interno di un’aula di giustizia? Secondo Aldo Grasso, «innanzitutto pongono un problema di ordine retorico su come “raccontano” un processo. Appena Rai3 mise in onda i processi di Un giorno in pretura, ci fu attenzione...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 19/2020

In un numero dedicato alla distopia che senso ha parlare di Jovanotti? Lui è Lorenzo il magnifico, l’eterno ragazzo fortunato, figlio bello e prediletto che pensa positivo, incorruttibile, perfino invulnerabile, un portento che con tanta capricciosa ostinazione è riuscito a...

Servizio - FilmTv n° 19/2020

Quali sono le parole chiave dell’immaginario distopico contemporaneo? E, soprattutto, cosa significano? Ne abbiamo scelte sette, che riassumono e innescano i dibattiti attuali sul nostro futuro prossimo, e le abbiamo cercate dentro cinema e serie tv.

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 18/2020

-

Lost Highway - Piccole storie di cinema - FilmTv n° 17/2020

Racconta Werner Herzog che, nel bel mezzo della giungla amazzonica, Klaus Kinski gli chiedeva sempre: «Perché non filmi il mio volto in primo piano? Si tratta del più bel paesaggio che esista al mondo!». Tutta la cultura visuale ruota attorno al corpo: la prima cosa che insegnano nelle scuole...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 17/2020

“Essere/stare sul pezzo”, ovvero conoscere approfondire, tenersi aggiornati. Un’espressione che riassume una buona pratica a cui ogni professionista dovrebbe attenersi, in particolare chi si occupa d’informazione: un giornalista deve inseguire la notizia, starle dietro, anzi, sopra; qualunque...

Secondo Matteo - FilmTv n° 17/2020

New York, XIX secolo: americani e immigrati irlandesi si combattono per spartirsi il territorio e la gestione degli affari illeciti. In particolare, la sfida è tra i Conigli morti e i Nativi. Film lungamente desiderato, rimasto per molto tempo irrealizzato e poi tristemente avveratosi in un...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 16/2020

Ognuno ha la sua comfort zone. La mia si colloca, dal lunedì al venerdì, tra le 20.45 e le 21.15; finito il telegiornale, prima di cominciare a fare altro, mi sintonizzo su Rai3 ed entro a Palazzo Palladini. All’inizio di nascosto, poi senza più alcun imbarazzo; anzi, guai a chi mi...

Intervista - FilmTv n° 16/2020

«Grande è la confusione sotto il cielo», diceva Mao Tse-tung, per concludere in modo inatteso: «La situazione, quindi, è eccellente»: Godard fa una diretta Instagram (vedi Film Tv n. 15/2020), Straub libera il suo ultimo film su YouTube e Fuori orario, senza rinunciare alle notti di...

Secondo Matteo - FilmTv n° 15/2020

Tommaso e Arturo sono scappati (di loro sappiamo soltanto che si sono lasciati degli spari alle spalle), adesso vivono nascosti nella foresta e da lì non usciranno più. Tempo dopo in quello stesso bosco, sebbene invaso dai lupi, si aggira Ariane, che un giorno si avventura in un misterioso buco...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 15/2020

Ha da poco festeggiato il trentennale, tornando a programmare regolarmente prime visioni tv, ma soprattutto sta rimarcando l’importanza della propria missione, quanto mai necessaria in questo momento di sovrapproduzione, quello di tracciare percorsi di visione. Pochi sono in grado di mostrare...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 14/2020

«Quando c’era la battuta su Alberto Sordi un gelo in sala come se avessi bestemmiato in chiesa»: così Nanni Moretti, a proposito della celebre scena del suo Ecce bombo. «Come molti intellettuali di sinistra della mia generazione» ricorda Tatti Sanguineti «detestavo...

Secondo Matteo - FilmTv n° 14/2020

Un regista si trova a Berlino per la proiezione di un suo film. Camminando per la città riflette sul Muro e ricorda un suo leggendario parente, uno zio mai più ritrovato, dissennato per amore e divenuto da quel momento passeur tra le due zone della Germania divisa. Come il personaggio di...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy