Matteo Marelli

Matteo Marelli

Nota biografica in forma di plagio (Io copio talmente tanto che neppure più me ne accorgo):
pensierino della sera:
«Il critico non fa il cinema, ci va. La sua grandezza – non il suo limite – è questa: teniamocela stretta»
buon proposito del mattino:
«Il critico se vuole uscire dalla marginalità deve inventarsi nuovi modi di scrivere, parlare, far passare il cinema, il pensiero che il cinema mette ancora in forma»

La sera della prima - FilmTv n° 10/2022

Scrive Stefano Giunchi: «Di fronte alle marionnettes francesi, al Puppenspiel tedesco, ai puppets anglosassoni, noi italiani potevamo opporre, a seconda dei casi, i burattini, le marionette, i pupi siciliani, i pupazzi, il teatro d’animazione. Da qui la necessità di...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 10/2022

«Ah già, possono sopportare di convivere con il cadavere di un bambino ammazzato alle porte del loro magnifico regno, ma non che noi sapendolo li guardiamo negli occhi». «Sotto lo strato addomesticato l’interno è sanguinario». A parlare sono dei corvi che indugiano sulla meraviglia della...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 10/2022

-

Cineteca - FilmTv n° 09/2022

Le novelle di Ser Ciappelletto, morto in odore di santità, e dell’allievo di Giotto ne legano altre sette: Andreuccio viene derubato dalla falsa sorellastra, Masetto finto sordomuto entra in un convento di suore, Lisabetta conserva la testa dell’amato, Caterina e Riccardo coronano l’amore, dall...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 09/2022

In un paesaggio ridotto a landa di macerie, una bambina rom in fuga si rifugia nel corpo di una balena radioattiva. È questo l’inizio della docu-fiaba di Giuseppe Carrieri, regista di Le metamorfosi.

Su RaiPlay Le metamorfosi è presentato nella...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 09/2022

Quello di Giuseppe Carrieri è un film sfuggente, che si colloca, volutamente, sulla soglia incerta tra finzione e documentario. Questa indefinitezza è già del poema epico-mitologico che l’ha ispirato e da cui ha ripreso il titolo. Le metamorfosi di Ovidio è un testo che si muove...

Secondo Matteo - FilmTv n° 08/2022

Massimo ha nove anni quando perde la madre. Cresciuto e diventato giornalista, è costretto ad affrontare il lutto mai elaborato. Ripercorrendola a ritroso, la filmografia di Marco Bellocchio appare, per dirla con parole di Adriano Aprà, «un temario di impressionante coerenza». Eppure, se...

La sera della prima - FilmTv n° 08/2022

In Altre concupiscenze Giorgio Manganelli, scrivendo di Alberto Farassino, dice: «Parla di questo paese da uomo di teatro, messo di fronte a un palcoscenico. Recensisce l’Italia e talora è crudele, o amaro, o incattivito. Non rimproveriamogli di non essere tragico, anche se sta...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 08/2022

Un giorno, al Tour de France, Gianni Mura gli aveva chiesto: «Perché vai così forte in salita?». Lui ci pensò un attimo e poi rispose: «Per abbreviare la mia agonia». Lui è Marco Pantani, morto il 14 febbraio di 18 2004. Pantani era uno spettacolo, soprattutto nel magico 1998 (...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 08/2022

Cos’è il ciclismo? Forse, o almeno così canta Francesco De Gregori, «Una storia d’altri tempi, di prima del motore/Quando si correva per rabbia o per amore». Una storia di rivalità, come quella tra Coppi e Bartali, che è anche una storia di nasi: quello del primo, secondo Gino Paoli, divideva...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 08/2022

Quis custodiet ipsos custodes? È sempre utile partire da buone domande, soprattutto quando fanatismo tecnocratico e dogmatismo di stato, in nome della sicurezza, adottano misure di sorveglianza che mettono sotto sequestro la sfera quotidiana di ogni individuo. È quello che ha fatto l’...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 07/2022

In principio furono i Sopralluoghi in Palestina che precedettero Il Vangelo secondo Matteo. Con questo progetto Pier Paolo Pasolini getta le basi per una nuova forma cinematografica che sperimenterà, con esiti più risolti, tra la fine degli anni 60 e i...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 07/2022

Tra le collezioni di RaiPlay c’è un’antologia di materiali intitolata Pasolini - Vita, morte e miracoli organizzata in tre sezioni (Pasolini uno e centomila, Pasolini scrittore e Pasolini regista) che dà modo di comprendere come l’opera...

Editoriale - FilmTv n° 07/2022

«In Italia, quando si parla di Pasolini, io sento che è un fatto morboso, non è un fatto d’amore». Così la pensava Sergio Citti (che Pasolini poneva tra Sandro Penna e Moravia: scrisse che a Penna assomigliava «per la totale e quasi santa libertà, l’anarchia assolutamente priva di aggressività...

Intervista - FilmTv n° 07/2022

Abbiamo inseguito a lungo Franco Maresco. Ormai certi di dover fare a meno del suo contributo, un suo messaggio ci ha fatto rimettere mano a questo numero di Film Tv continuamente ripensato. 

Nella sua ultima mail mi scriveva: «So che è inutile qualunque parola, ma la rabbia non...

Intervista - FilmTv n° 07/2022

«Una tradizione», scrive Giorgio Manganelli, «esiste solo quel tanto che noi, giorno per giorno, siamo in grado di reinventare, facendo contemporaneo». È questo che Roberto Chiesi, responsabile del Centro Studi - Archivio Pier Paolo Pasolini della Cineteca di Bologna, fa con l’opera letteraria...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 06/2022

I film di Alessandro Rossetto sono come una rasoiata, c’è da tagliarsi a sfiorarli. Ma fatevi del male, guardateli. Grazie a RaiPlay, che ha nel proprio catalogo Effetto domino, abbiamo potuto intervistare il regista.

Effetto domino...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 06/2022

Immaginiamo RaiPlay come un bar e noi al centro, la sera di San Valentino, a guardarci intorno. Chi potremmo incontrare? Quello che in preda a un’infelicità senza sbocco si butta verso il fondo del bicchiere sperando di ritrovare nei riflessi l’immagine della sposa perduta, un po’ come accade a...

Secondo Matteo - FilmTv n° 06/2022

Nel 1905, durante una spedizione in Amazzonia, l’esploratore Percy Fawcett ritrova qualcosa che lo convince dell’esistenza di una civiltà perduta. La malia (o malattia, per riprendere il titolo di un bellissimo saggio di Pietro Citati) dell’infinito ha da sempre ha attanagliato l’...

La sera della prima - FilmTv n° 06/2022

Marco Martinelli è uno degli autori più inventivi e geniali del nostro teatro. Come scrisse Emiliano Morreale sulle pagine di “Brancaleone”, «non ha le megalomanie che potrebbe pur permettersi, ha preferito farsi coordinatore, maieuta, osservatore dialogante». Questo suo ...

Cinerama - FilmTv n° 06/2022

In un pezzo molto bello, dedicato a Chris Marker, Tommaso Isabella scriveva: «Il cinema è una macchina del tempo, capace di attraversare e rimontare la Storia, ma per farlo deve sottrarsi alla congestione dell’attualità, a un tempo che si fa sempre più presente e disponibile». Giovanni Cioni la...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 05/2022

Cinque giorni consecutivi di programmazione. Quasi 25 ore di diretta. Un titano che divora i propri avversari, tanto che le reti concorrenti (anche l’ammiraglia della controparte, Canale 5) preferiscono sacrificare palinsesti cinematografici (è quel momento dell’anno in cui la tv si ricorda che...

Serial Graffiti / Semi Serial - FilmTv n° 05/2022

«Jochen e Marion si amano, e amarsi può essere bello, perché può offrire nuove opportunità se gli amanti si inventano la loro vita. Dovrebbe essere bello inventare personaggi che a loro volta si inventano la loro storia, e sfruttano possibilità insperate. È bello, lo so». A dirlo è Rainer...

Cineteca - FilmTv n° 04/2022

William F. Cody, in arte Buffalo Bill, gira in lungo e in largo per l’America alla guida del suo circo, per il quale è sempre alla ricerca di nuove attrazioni. Decide di richiamare dalla riserva il vecchio capo sioux Toro seduto e lo ingaggia per una grottesca rievocazione della famosa...

La sera della prima - FilmTv n° 04/2022

È dagli inizi degli anni duemila, con Angels in America, che Elio De Capitani con il Teatro dell’Elfo (diventato poi Elfo Puccini) porta avanti un progetto di riscoperta della drammaturgia contemporanea in lingua inglese (da Mark Ravenhill a Sarah Kane, da Tony Kushner a Peter Morgan,...

Cinerama - FilmTv n° 04/2022

Éva. Léna. Jónás. Tre racconti esemplari, tra loro legati da una contiguità generazionale, che coprono un arco di tempo che va dalla Seconda guerra mondiale all’oggi. Nonna, figlia e nipote: ciascuno, a proprio modo, chiamato a confrontarsi con l’orrore dello sterminio della Shoah e con i suoi...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 04/2022

“Non ci sarà più notte”. È questa la traduzione di There Will Be No More Night, il doc di Éléonore Weber, un lavoro di found footage realizzato utilizzando le riprese delle termocamere militari (un apparecchio che non si accontenta più di registrare delle immagini, ma che ne accresce...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 04/2022

Finestre, balconi, monitor che, pur nella loro prospettiva necessariamente limitata, assumono i contorni di cornici spalancate sullo “spettacolo” inedito del vuoto di persone e di attività che rende il paesaggio immobile, avvolto in un tempo sospeso. Ognuno, chiuso nella propria casa, rinsalda...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 04/2022

Quando si sente parlare di un film realizzato da studenti la prima tentazione solitamente è quella di mettere «mano alla pistola». Temiamo, com’è giusto, immagini tremanti, inquadrature che ghigliottinano teste, campi/controcampi sbagliati, errori di continuità, illuminazioni che cambiano in...

Secondo Matteo - FilmTv n° 04/2022

Jim Stark, appena trasferitosi a Los Angeles, conosce in una centrale di polizia due giovani arrestati come lui, Plato e Judy di cui s’innamora. Per lei sfida l’altro pretendente, Buzz, in una gara contro la morte. Penso che Gioventù bruciata (melodramma condensato in ventiquattro...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy