Alberto Pezzotta

Alberto Pezzotta

Alberto Pezzotta si è occupato di cinema italiano (Ridere civilmente. Il cinema di Luigi Zampa; Il western italiano; Regia Damiano Damiani; Mario Bava; la curatela, con Stefania Parigi, di Il lungo respiro di Brunello Rondi), di storia della critica (La critica cinematografica; la curatela, con Anna Gilardelli, di Alberto Moravia, Cinema italiano. Recensioni e interventi 1933-1990), di cinema orientale (Tutto il cinema di Hong Kong). Ha collaborato alla Storia del cinema mondiale di Gian Piero Brunetta e alla Storia del cinema italiano del CSC, oltre che a riviste come “Bianco e Nero”, "Imago", “8 1/2”. Scrive di cinema e musica su "Blow Up". Ha tradotto libri, tra gli altri, di Chinua Achebe, Eric Bogosian, Harry Crews, James Dickey, Barry Gifford, Jim Harrison, Hanif Kureishi, Lorrie Moore, Joyce Carol Oates, Hugues Pagan, Derek Raymond, Colm Tóibín.
Twitter: @APezzotta.

Cinerama - FilmTv n° 06/2019

A proposito delle sofisticate strategie del nostro cinema: a pochi mesi da Ti presento Sofia, ecco un’altra commedia targata Colorado, co-sceneggiata da Giovanni Bognetti, con Fabio De Luigi che fa ancora una volta il papà pasticcione. Ed è pure il remake di una commedia straniera: Mamá se...

Leggo - FilmTv n° 06/2019

Constato online che Serotonina di Michel Houellebecq (La nave di Teseo, pp. 332, € 19) suscita rifiuti preventivi e articolate stroncature. Basta col romanziere-Cassandra e apocalittico, per di più aristocratico e reazionario! E pure francese... La...

L'occhio in meno - FilmTv n° 05/2019

Il professor Vallotti, chirurgo, è ritenuto un luminare e un santo. Il collega Giordani sa che la verità è un’altra. Ma farla emergere sembra impossibile. In Il medico della mutua l’indignazione si accompagnava alla risata. Cinque anni dopo a Luigi Zampa è passata la voglia di...

Leggo - FilmTv n° 04/2019

Affronto L’amica geniale: Volume primo di Elena Ferrante (edizioni e/o, pp. 336, € 18) con otto anni di ritardo dalla prima edizione e senza avere visto un’immagine della serie tv. Lo faccio con lo spirito di chi è appena arrivato da Marte. Mi hanno...

Speciale - FilmTv n° 03/2019

Nei titoli di testa scorrono i quadri di Antonio Ligabue - tre anni prima era uscito il libro di Franco Maria Ricci col testo di Zavattini. E infatti nel film si dà la caccia a un leone, poi surrealmente servito a tavola come se fosse un maialino. Siamo nell’immaginaria Tara - nome...

Cinerama - FilmTv n° 02/2019

L’auspicata rinascita industriale del cinema italiano passa per prodotti come questo: un...

Il Sassolino - FilmTv n° 02/2019

Il gioco delle coppie: secondo Roy Menarini (vedi Film Tv n. 1/2019) il titolo che il distributore italiano ha deciso per Doubles vies – Non fiction di Assayas va apprezzato come strategia per raggiungere un pubblico più vasto. Dato che sono tra quelli che si è lamentato in...

Leggo - FilmTv n° 02/2019

In periodo natalizio mi sono concesso un regalo. Invece di leggere l’ennesima autofiction, invece di recensire qualcosa di urgentemente contemporaneo, sono andato a rovistare tra i libri comprati e mai letti che stanno nei miei scaffali. Mi guardavano speranzosi La giostra di Michele Civa...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Un film sulla strage di Utoya del 2011: no! Per fortuna Greengrass evita l’effetto Elephant e sbriga l’eccidio nella prima mezz’ora, con stile parco per i suoi standard. Poi si concentra sul killer neonazista (un bell’esemplare di sovranista nutrito di invidia sociale), sul suo...

Leggo - FilmTv n° 51/2018

Marcel Proust non amava il cinema. Giacomo Debenedetti - il suo più grande studioso italiano, e il più importante critico letterario del Novecento - invece sì. Il cinema fu anzi il suo secondo lavoro, la sua seconda vita: sceneggiatore, aiuto regista, traduttore di dialoghi,...

Leggo - FilmTv n° 49/2018

Dopo aver visto The Other Side of the Wind di Orson Welles, ho sentito il bisogno di leggere. Non ho ancora visto il documentario Mi ameranno quando sarò morto di Morgan Neville, in compenso ho recuperato ben due libri che prendevano polvere...

Cinelibri - FilmTv n° 49/2018

(di Florestano Vancini, La Carmelina Edizioni, pp. 206, € 9,50)

Necessaria ristampa della sceneggiatura del film di Vancini, che nel 1960 denunciò le stragi fasciste e l’impunità dei carnefici. Ben chiaro, nel tema del rapporto tra squadrismo e machismo, l’apporto di Pasolini co...

Cinerama - FilmTv n° 48/2018

Tre volti è il quarto film che Jafar Panahi ha girato in clandestinità e questa volta, anziché essere protagonista, è solo un testimone: uno sguardo leggermente decentrato, che lascia le prigioni domestiche (in cui erano ambientati This Is Not a Film, 2011, e Closed...

Leggo - FilmTv n° 47/2018

Tra gli scrittori “inventati” da André Breton nella Antologia dello humour nero (come Jean-Pierre Brisset, Jacques Vaché, Jacques Rigaut…), Arthur Cravan è uno dei più interessanti. Nato a Losanna nel 1883 come Fabian Avenarius Lloyd, attraversò come guastatore...

L'occhio in meno - FilmTv n° 47/2018

Postumi del Sessantotto. Un padre matusa e un figlio che fa gli esami suonando il piffero. Un povero prete di campagna stufo di stare solo. Questi i soggetti del secondo e del terzo episodio, intitolati rispettivamente Concerto a tre pifferi e Il prete. Non ho idea se in...

Servizio - FilmTv n° 46/2018

B isogna andare oltre la noia apparente della vita quotidiana: il banale non esiste, diceva Zavattini. Ma pensate che coraggio ci voleva, nel 1952, per proporre la storia di un vecchio pensionato che non arriva alla fine del mese, viene cacciato di casa, non riesce a trovare il coraggio di...

Leggo - FilmTv n° 45/2018

Testone. Mascellone. Musso. Muscolini. Duciazzo. Ducerrimo. Benitazzo. Corvo buffone. Merdalini. O semplicemente “Il Merda”. Sono alcuni dei nomi con cui i personaggi di Il silenzio di averti accanto di Giancarlo Marinelli (La Nave di Teseo, pp. 404...

Servizio - FilmTv n° 45/2018

1. Per buona parte del XX secolo si è ritenuto che arti visive e cinema fossero due ambiti separati, con una ristretta area in comune. In questo terreno condiviso, all’inizio si trovavano pochi nomi: Andy Warhol e Michelangelo Antonioni, per esempio (ma il secondo non da subito...

L'occhio in meno - FilmTv n° 44/2018

Nel Messico della rivoluzione un ambiguo americano si associa a un bandito trafficante d’armi. Lo aiuterà, involontariamente, ad acquisire coscienza di classe. Un classico, uno dei film più importanti del cinema (di genere, ma non solo) italiano, mai adeguatamente riconosciuto. La Cineteca...

A casa / CineDVD - FilmTv n° 43/2018

Ci sono film dimenticati che impongono di riscrivere la storia del cinema. È il caso di La stella del cinema di Mario Almirante, del 1931, che esce su dvd Ripley’s Home Video (con una nota di Sergio M. Grmek Germani) dopo un lunghissimo e meritorio...

Leggo - FilmTv n° 43/2018

Scusate, ma non ho potuto resistere. Understudy for Death (Hard Case/Titan Books, pp. 224, € 8,69), da poco uscito in inglese, è un quasi inedito di Charles Willeford (1919-1988). Un romanzo pubblicato nel 1961 in una collana di pulp fiction della...

L'occhio in meno - FilmTv n° 42/2018

Messico. Un contadino deluso dagli esiti della rivoluzione. Un medico inglese in cerca di vendetta. Un colonnello sudato e sanguinario. In un vecchio Castoro su Orson Welles, la sua partecipazione a Tepepa suscitava parole di incredulità, sdegno e compatimento: povero Orson,...

Leggo - FilmTv n° 41/2018

«Siamo nell’epoca delle immagini del mondo… La mia generazione ha dovuto e deve affrontare il problema di come trasformare in opera letteraria l’assenza di un mondo» scrive Antonio Scurati in La letteratura dell’inesperienza (Bompiani 2006). Lo rileggo ripensando a tanta narrativa...

L'occhio in meno - FilmTv n° 40/2018

In prigione il pugile Peppe detto Er Pantera carpisce un piano per svaligiare il Monte di pietà, e appena fuori coinvolge i suoi amici: una vera banda di perdenti. Che dire ancora del capolavoro di Monicelli? Che motivi ha questa schedina? Tanto vale leggere Wikipedia, direbbe uno. Ma per...

Cinerama - FilmTv n° 39/2018

Tutti possono arricchire tranne i poveri, con Montesano e… Ah no, siamo nel 2018, e gli interpreti sono Castellitto e Ferilli. E infatti si parla di crisi, ci sono i lavoratori extracomunitari, il senegalese simpatico, lo slavo un po’ meno, e si fanno battute sui ricchi che una volta...

Leggo - FilmTv n° 39/2018

Quando ho comprato Au travail avec Eustache - (Making of) di Luc Béraud (Institut Lumière/Actes Sud, € 23 - prix du livre de cinéma 2017) ignoravo che tra qualche mese il 36° Torino Film Festival dedicherà una retrospettiva a Jean Eustache....

Leggo - FilmTv n° 37/2018

È stato notato da più parti che Paolo Giordano non usa mai il punto e virgola. Nulla di nuovo: già nel 1943 a un personaggio di L’isola degli idealisti di Giorgio Scerbanenco veniva rinfacciata la stessa cosa. La lingua dell’autore di Divorare il cielo...

A casa / CineDVD - FilmTv n° 37/2018

Quando, alla fine degli anni 60, i primi occidentali, come Noël Burch (autore del fondamentale To the Distant Observer - Form and Meaning in Japanese Cinema), scoprirono il cinema muto giapponese, rimasero basiti. Era un altro universo, un modo di raccontare per lampi e illuminazioni,...

L'occhio in meno - FilmTv n° 36/2018

Grenada, 1983: addestrati dal veterano sergente Thomas “Gunny” Highway, vanno a rovesciare un governo filo-cubano. E a due anni dai fatti Clint gira un film. Già allora si ispirava alla cronaca recente. Ieri Reagan, oggi Trump, a lui piace quel tipo di presidenti. Facciamocene una ragione....

Servizio - FilmTv n° 36/2018

Le classifiche sono plebisciti; non si fanno per ribaltare i canoni, piuttosto per confermarli. Ma sono anche termometri interessanti. Nessuna sorpresa che Fellini, Rossellini, Pasolini siano i più votati. Ma se Visconti è al quinto posto per numero di citazioni, il suo primo film in classifica...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy