Alberto Pezzotta

Alberto Pezzotta

Alberto Pezzotta si è occupato di cinema italiano (Ridere civilmente. Il cinema di Luigi Zampa; Il western italiano; Regia Damiano Damiani; Mario Bava; la curatela, con Stefania Parigi, di Il lungo respiro di Brunello Rondi), di storia della critica (La critica cinematografica; la curatela, con Anna Gilardelli, di Alberto Moravia, Cinema italiano. Recensioni e interventi 1933-1990), di cinema orientale (Tutto il cinema di Hong Kong). Ha collaborato alla Storia del cinema mondiale di Gian Piero Brunetta e alla Storia del cinema italiano del CSC, oltre che a riviste come “Bianco e Nero”, "Imago", “8 1/2”. Scrive di cinema e musica su "Blow Up". Ha tradotto libri, tra gli altri, di Chinua Achebe, Eric Bogosian, Harry Crews, James Dickey, Barry Gifford, Jim Harrison, Hanif Kureishi, Lorrie Moore, Joyce Carol Oates, Hugues Pagan, Derek Raymond, Colm Tóibín.
Twitter: @APezzotta.

L'occhio in meno - FilmTv n° 38/2019

Parigi. Un uomo e una donna. Il 21 gennaio 2019 è caduto uno degli ultimi tabù: Ultimo tango a Parigi integrale in televisione. Bertolucci era morto da meno di due mesi, e il dadaista Carlo Freccero, da poco direttore di Rai2, voleva fare –si immagina– un omaggio provocatorio e...

Cinerama - FilmTv n° 36/2019

Il geometra Colombo e l’ex muratore Rampazzo sognano di costruire: è il loro modo di lasciare un segno nella realtà. Per raccontarlo, Effetto domino ricorre con inusitata frequenza a una voce narrante (di Paolo Pierobon), che segnala sia l’origine letteraria (alla base c’è l’omonimo...

Cinerama - FilmTv n° 34/2019

Le intenzioni sono chiare. Lo spaccato di una generazione di neoquarantenni (gli uomini tutti barbuti) alle prese con la genitorialità, sentimentalmente confusi e precari sul lavoro. Nei modi di una commedia di ampia comunicatività, con attori convincenti, girata con uno stile invisibile, che...

L'occhio in meno - FilmTv n° 33/2019

La vita di Vincent van Gogh: predicatore fallito, artista incompreso, suicida. Il padre di tutti i biopic, anche se non il primo: era stato preceduto da Moulin Rouge (1952) di Huston, su ToulouseLautrec, e dal più remoto L’arte e gli amori di Rembrandt di Korda. Minnelli...

L'occhio in meno - FilmTv n° 32/2019

Rimasta vedova e acquistata l’indipendenza economica, Mimmi decide di sperimentare la stessa libertà sessuale di cui, a sua insaputa, godeva il marito. Uno dei film chiave per comprendere la rivoluzione sessuale dell’Italia di fine anni 60, insieme a Metti, una sera a cena di...

L'occhio in meno - FilmTv n° 31/2019

Roma, estate: la giornata di un giovane padre proletario che cerca di rimediare qualcosa per il suo figlioletto e sua moglie. Il gemello meno noto di La notte brava, sempre di Mauro Bolognini e sempre con Pier Paolo Pasolini co-sceneggiatore (qui di più, c’è Alberto Moravia autore del...

Cinerama - FilmTv n° 30/2019

Ai tempi del suo esordio Immacolata e Concetta (1979) Piscicelli guardava inevitabilmente a Fassbinder: oggettività, attenzione alle dinamiche di classe, ottica antiborghese. Oggi il contesto è cambiato. Scenografie e facce di Vita segreta di Maria Capasso spesso sembrano...

Cinerama - FilmTv n° 29/2019

Ingredienti per un dramma alpino contemporaneo: un uomo dal passato tormentato; un giovane che vorrebbe fuggire dal paesello, alla ricerca di figure paterne; cattivi che spesso si fingono amici; donne, in genere in ruoli di contorno e comunque assenti dalle scene madri; immigrati spauriti,...

L'occhio in meno - FilmTv n° 29/2019

Da Ivrea a Roma, un’infermiera trova impiego in una clinica molto particolare. Se non fosse stato per un epocale articolo di Sergio M. Grmek Germani su “Filmcritica” (n. 333, 1983) forse non l’avrei preso in considerazione, almeno in prima battuta. Ma leggere di «cortocircuiti retorici», «...

Cinerama - FilmTv n° 28/2019

Con tre anni di ritardo arriva in sala l’ultimo film di Andrzej Wajda, presentato a Toronto nel 2016, un mese prima della sua morte. Visto oggi, sembra anticipare Opera senza nome: le disavventure dell’arte nel mondo del realismo socialista. Qui la vittima è un pittore astratto già...

L'occhio in meno - FilmTv n° 27/2019

Un marito nasconde il cadavere di un hippie credendolo ucciso dalla suocera. Ma chi è l’assassino? Chi si ricorda di Libero Bigiaretti, premio Viareggio per La controfigura? Romolo Guerrieri pensò bene di trarne un film, probabilmente pensato e venduto come giallo erotico: il...

Editoriale - FilmTv n° 27/2019

Perché tanti film odierni - compreso Climax - sbandierano il fatto di essere tratti da storie vere? Che valore aggiunto ha, che attrattiva comporta? Sapere che gli eventi di Rapina a Stoccolma si sono svolti davvero nel 1973 dovrebbe rendere il film più necessario? Piuttosto,...

Il lungo addio - FilmTv n° 26/2019

Negli anni 50 e 60, Franco Zeffirelli condivise spesso la casa con Mauro Bolognini. A un certo punto, quando cominciarono a guadagnare, ciascuno prese il piano di una palazzina: Franco al primo, Mauro al secondo; al terzo c’era Luchino. Tanti rapporti di lavoro e affinità di...

L'occhio in meno - FilmTv n° 25/2019

Alla morte della loro psicologa, otto pazienti decidono di continuare da soli la terapia di gruppo. Nel 2003 Verdone veniva da un successo inferiore alle attese, quello di C’era un cinese in coma, e tentò di ritornare su schemi più consolidati, cercando al tempo stesso l’...

Cinerama - FilmTv n° 24/2019

Inizia in una Roma periferica di discount e villette in costruzione di raro squallore. Quella di Non essere cattivo, magari, anche se la durezza si scioglie subito nella commedia. Dove però non c’è niente di pop e di trendy alla Sibilia-Rovere, e caso mai affiora il fantasma di I...

Cinerama - FilmTv n° 24/2019

«Il Poeta si fa veggente mediante un lungo, immenso e ragionato disordine di tutti i sensi» scriveva Rimbaud. Noé vorrebbe fare lo stesso. Vorrebbe che Climax fosse un’esperienza psichedelica, immersiva, da cui uscire a pezzi e illuminati come il tipo torturato in Le lacrime di...

Speciale - FilmTv n° 23/2019

Provocatorio, sperimentale, strafottente. L’esordio di un bad guy che al tempo stesso è un nerd e un primo della classe. Nel bene e nel male, un film che ha cambiato la storia del cinema: come Per un pugno di dollari e L’uccello dalle piume di cristallo. E che, come...

L'occhio in meno - FilmTv n° 23/2019

1944: in un paesello dell’Appennino occupato dai nazifascisti un contadino nasconde due soldati americani, uno dei quali è nero. Nel 1947 tre film fecero il giro del mondo, mostrando la nobiltà morale degli italiani vittime del nazifascismo: Roma città aperta, Paisà e...

L'occhio in meno - FilmTv n° 22/2019

Un marito cerca di convincere la moglie a scambi di coppia. Autore di film letterari e di western, Franco Giraldi è un regista gentiluomo che, a cavallo tra anni 60 e 70, ha diretto alcune commedie per me senza pari, specie quelle con Ugo Tognazzi. I classici film che non hanno mai goduto...

L'occhio in meno - FilmTv n° 21/2019

Nove episodi sulla crisi del maschio italico. Da qualche tempo va di moda dire che Dino Risi era un genio della commedia politically uncorrect. La grancassa è fastidiosa, non perché Risi non sia stato un grande, ma perché mette in ombra tanti altri registi altrettanto grandi. E comunque...

Cinerama - FilmTv n° 20/2019

Classico caso di regista rovinato dai critici, Abel Ferrara ha smesso da tempo di essere un autore rilevante, anche se i suoi fan, invero sempre più sparuti, sostengono il contrario. I tanti film che fa, certo, sono tracce residuali di una volontà di fare cinema malgrado tutto. Il che può...

L'occhio in meno - FilmTv n° 20/2019

Tre rapinatori in fuga prendono in ostaggio un uomo che sta portando suo figlio all’ospedale. Meraviglie di YouTube: sul canale Film&Clips si trovano due versioni del film di Bava girato nel 1974 e rimasto inedito per oltre vent’anni. Così la filologia diventa alla portata di tutti;...

L'occhio in meno - FilmTv n° 19/2019

Un siciliano analfabeta a Milano. Una moglie in cerca di separazione. Uno sceneggiatore in crisi. Un incontro al cimitero. Tra i bistrattati film a episodi degli anni 60, quelli del trio Gianni Puccini/Massimo Mida/Mino Guerrini non se li è filati mai nessuno. Amore in 4 dimensioni...

L'occhio in meno - FilmTv n° 18/2019

Un marito frustrato. Una svedese a caccia di maschi latini. Una borgatara aspirante uxoricida. Un monsignore complice inconsapevole di trame erotiche. All’epoca i film episodi erano disprezzati. In anni recenti alcuni studi accademici non hanno purtroppo modificato la nomea di genere minore...

Cinerama - FilmTv n° 14/2019

Un fantasma si aggira per il cinema italiano: quello degli anni 50. Un’epoca di cappa conformistica e di rimozione della tragedia, con molti punti di contatto con la nostra. Il capitalista cattivo di 10 giorni senza mamma, stile Miracolo a Milano, si ritrova (interpretato da...

L'occhio in meno - FilmTv n° 13/2019

Uno straniero senza nome arriva in un villaggio dove spadroneggiano due bande e le mette una contro l’altra. Che cosa dire ancora del film con cui Sergio Leone inaugurò il genere forse più redditizio e influente del cinema italiano del Dopoguerra? Tante cose che non entrano nella testa di...

Cinerama - FilmTv n° 11/2019

Dimentichiamo chi è il regista e cosa ha fatto nella vita. Vediamo C’è tempo senza pregiudizi. È un road movie-con-ragazzino, un po’ come Sole a catinelle con Checco Zalone. Ma con pochissimi riferimenti al presente italiano (qualche battuta su precari e bancari). Invece c’è...

L'occhio in meno - FilmTv n° 11/2019

Un aspirante capomafia mette gli occhi su una quindicenne figlia di terremotati. Nessuno ne uscirà intero. All’epoca venne snobbato da critica e pubblico. Una piccola produzione, senza star. Un altro film siciliano sulla mafia del regista de Il giorno della civetta, ma senza quarti di...

Locandina - FilmTv n° 10/2019

A un film tratto da Diabolik si pensa già nel 1964, a neanche due anni dall’uscita del fumetto delle sorelle Giussani. L’idea viene al versatile Tonino Cervi, il figlio di Gino, che da produttore vanta La notte brava e Deserto rosso. Il cast: Jean Sorel ed Elsa...

L'occhio in meno - FilmTv n° 10/2019

Un regista di orride fiction vuole girare un film serio tratto da La casta di Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo. Auguri. Nel 2011 c’era attesa per il travaso su grande schermo di una serie tv che prendeva il giro la tv, con humour caustico, intelligente, forse poco italiano. Ne...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti
Privacy Policy