Giona A. Nazzaro

Giona A. Nazzaro

Delegato generale Settimana Internazionale della Critica di Venezia. Programmatore Visions du Réel di Nyon (Svizzera). Collaboratore Festival del Film di Locarno. Autore di libri e saggi. Dischi, libri, gatti, i piaceri. Il resto, in divenire.

Cinerama - FilmTv n° 15/2016

Sacha Baron Cohen è il talento comico più imprendibile degli anni zero. Dotato di una clamorosa intuizione politica del corpo e del linguaggio, sa incunearsi nelle contraddizioni che regolano il sociale. Grimsby - Attenti a quell’altro si offre come il classico film di transizione, ma...

Scanners - FilmTv n° 15/2016

Tra gli aspetti più curiosi di un film estremamente interessante come Mediterranea, ci sono i titoli di coda. Sono lunghissimi e costellati di nomi impensabili per un documentario sui generis come quello di Jonas Carpignano. Fra i produttori, infatti, figurano sia Spike Lee (con la sua...

Cinerama - FilmTv n° 14/2016

Una semplice uscita tecnica per 13 Hours - The Secret Soldiers of Benghazi, il film che ha incendiato la campagna elettorale americana 2016. L’oggetto del contendere, il ruolo di Hillary Clinton, all’epoca dei fatti segretario di stato, nei confronti della gestione militare durante l’...

Cinerama - FilmTv n° 12/2016

Si salvano solo i titoli di testa. Ciò che viene dopo è terribile. Nia Vardalos, anche sceneggiatrice, gonfia all’inverosimile gli elementi più riconoscibili del capostipite realizzando un’involontaria parodia. Partendo dall’ossessione del padre (Michael Constantine) di dimostrare la sua...

Cinerama - FilmTv n° 12/2016

David Grieco ci teneva a non fare un film “figo” ma “di pancia”. Eppure La macchinazione non convince mai, se non per l’interpretazione di Massimo Ranieri, che colora la sua dizione di sensuali filamenti partenopei. Al di là della pubblicistica che nel corso dei decenni si è accumulata...

Cinerama - FilmTv n° 11/2016

Quelli di Fabrizio Ferraro sono alcuni dei luoghi più seducenti e misteriosi del cinema italiano recente. Caratterizzato da un approccio improntato a una contemplazione osservazionale, Ferraro giunge con Sebastian0 a una formulazione molto avanzata del suo lavoro. Il film si struttura...

Cinerama - FilmTv n° 10/2016

Presentato al Festival del film di Locarno nel 2013, Educazione sentimentale di Júlio Bressane è un’opera di rarefatta intensità e avvolgente incanto misterioso. Aurea (Josie Antello), insegnante quarantenne, è profondamente turbata dall’immagine di Aureo (Bernardo Marinho) mentre si...

Cinerama - FilmTv n° 07/2016

Nel 2014, nonostante se ne siano accorti in pochi, in Africa c’è stata un’altra rivoluzione d’ottobre. Per la precisione a Ouagadougou, capitale del Burkina Faso. Blaise Compaoré, presidente del paese, l’uomo che ha tradito e assassinato Thomas Sankara, progettava con una riforma della...

Cinerama - FilmTv n° 06/2016

Il genere young adult sembra che continui a offrirsi come il veicolo privilegiato per parlare di politica ai giovanissimi frequentatori dei centri commerciali. Dopo Hunger Games e Divergent, tocca a La quinta onda. Il sottotesto è sempre la guerra dei bambini, a sua...

Servizio - FilmTv n° 06/2016

Come in uno dei film da lui diretti, la morte di Jacques Rivette assume i connotati di uno dei complotti concentrici orditi da mani invisibili destinati a restare senza spiegazione. Malato da tempo, Jacques Rivette, nato il 1° marzo del 1928 a Rouen, in Normandia, è una figura chiave del cinema...

Cinerama - FilmTv n° 03/2016

Will Ferrell è il più interessante talento comico del cinema statunitense attuale. Purtroppo i suoi film sono distribuiti con scarsa convinzione, rititolati malissimo (esemplare il caso Anchorman 2 - Fotti la notizia) e doppiati peggio (Duri si diventa). Ferrell, che lavora...

Cinerama - FilmTv n° 52/2015

Si vorrebbe non entrare mai nella diatriba libro vs film. Anche solo per non ripetere cose già dette all’infinito. Allora, premesso che il libro è un capolavoro e il film no (e non per un pregiudizio aprioristico), resta da vedere cosa non ha funzionato. Intanto, e iniziamo dalla fine, non si...

Cinerama - FilmTv n° 47/2015

Wacken è la Lourdes del metal e dei metallari. La fatica per arrivarci e prenotare i biglietti con anticipo per vedere i propri idoli è pari solo al cammino a piedi verso Santiago di Compostela. Wacken è il metal. Il festival dei festival. Wacken Il film è il tentativo di rendere in...

Cinerama - FilmTv n° 46/2015

Un film a dir poco bizzarro, questo UFO in Her Eyes (titolo magnifico, forse il più bello dell’anno), diretto da Guo Xiaolu, scrittrice, documentarista e regista, autrice di film curiosi come How Is Your Fish Today? e She, a Chinese, Pardo d’oro a Locarno nel 2009....

Cinerama - FilmTv n° 45/2015

Troppo male offende il mondo. E alle storie e alla storia dei vincitori, Jean-Marie Straub oppone, con uno scarto visionario ma politicamente lucidissimo, la possibilità delle memorie e dell’archivio. Strutturato come un viaggio nel cinema di Straub e Huillet, il film inizia con l’unico...

Scanners - FilmTv n° 43/2015

Un thriller politico. Ma di quelli rari. Di quelli che fan paura perché si tengono attaccati alla pelle della città e dei fatti. “Le bugie dei vincitori”, suona il titolo in tedesco, e raramente un film è stato più profetico rispetto alle sorti del proprio paese di quello di Christoph...

Cinerama - FilmTv n° 43/2015

Con uno scarto a sorpresa, Guido Chiesa firma con Belli di papà la sua prima commedia a cinque anni di distanza da Io sono con te, il suo film più compiuto e segreto. E lo scarto dall'uno all'altro non potrebbe essere più evidente, forse la derapata più clamorosa di una...

Cinerama - FilmTv n° 42/2015

Guillermo del Toro crede profondamente in ciò che fa. La sua erudizione non lo conduce a un approccio metalinguistico nei confronti dei generi, ma a una loro attualizzazione critica. Crimson Peak non è solo un omaggio al gotico, ma anche e soprattutto una riscrittura politica di un...

Cinerama - FilmTv n° 39/2015

Il titolo del quarto lungometraggio di Tonino Zangardi, ispirato al suo romanzo omonimo, potrebbe anche essere letto come volontà di un cinema che non esiste più di unirsi con un pubblico purtroppo anch'esso ormai scomparso. Giuliana (Claudia Gerini) lavora come cassiera di un supermercato dove...

Scanners - FilmTv n° 37/2015

Un film costruito come una rete attraverso l’utilizzo di pochi elementi. Una donna (la sorprendente popstar nipponica Cocco), un microappartamento e la doppia vista della protagonista. Kotoko giunge dopo Repulsion di Polanski, Tre donne e Images di Altman (...

Scanners - FilmTv n° 36/2015

Maïdan non è un capolavoro. Anche se è senz’altro un film importante. Un lavoro giunto con eccezionale tempismo a commento di una situazione esplosiva - quella delle proteste contro la sospensione degli accordi fra Unione Europea e governo ucraino e dei violenti scontri nella piazza di...

Scanners - FilmTv n° 31/2015

Da quando Otar è partito, il cinema non è più lo stesso, ma Otar ha continuato con tenacia resistenziale e poetica a praticare il solo cinema che conosce. A tenere in vita un ecosistema sostenibile che è soprattutto officina e modello di un modo di stare nel mondo che non contempla...

Servizio - FilmTv n° 28/2015

All’horror non piace la globalizzazione. Per fare paura, bisogna stare fuori dal coro. Avere qualche idea non guasta. L’horror è una faccenda politica. Un genere al presente. Babadook, cupo e stiloso ...

Cinerama - FilmTv n° 25/2015

In un'intervista di qualche anno fa con "Les Inrocks", Michel Houellebecq dichiarava, serissimo, che lenti come Wind of Change e Still Loving You non se ne scrivono più. Destino curioso, quello degli Scorpions, essere ricordati per un paio di ballatone insostenibili a...

Cinerama - FilmTv n° 24/2015

Dopo Quando i tedeschi non sapevano nuotare, Elisabetta Sgarbi ritorna nel delta del Po. Un territorio popolato da storie e da fantasmi. Con Per soli uomini, film che probabilmente si può considerare l'apice di una produzione cinematografica unica e multiforme, rigorosa,...

Scanners - FilmTv n° 24/2015

I fratelli Zellner sono una specie di incrocio impossibile fra i Farrelly e i Coen (che con Fargo hanno offerto lo spunto a Kumiko, the Treasure Hunter). Con una differenza sostanziale: sono più interessanti. Alfieri del mumblecore, equivalente cinematografico dell’indie pop...

Cinerama - FilmTv n° 23/2015

Sottratto all'oblio cui era stato superficialmente condannato, il cinema di Fernando Di Leo ha goduto di una straordinaria rivalutazione critica, merito, in primissimo luogo, di Manlio Gomarasca e Davide Pulici. Il documentario che M. Deborah Farina, già autrice di Paranoyd e di ...

Cinerama - FilmTv n° 16/2015

Fabrizio Ferraro è un cineasta estremamente interessante. Tra i "novissimi", uno dei più appartati. Nonostante un corpus filmico di tutto rispetto, il cui titolo più noto è Quattro notti di uno straniero, continua a essere un imprendibile. Il suo ultimo Sebastian0, radicalissima rivisitazione...

Cinerama - FilmTv n° 15/2015

I problemi sorgono sin dal titolo. Chi ha bisogno di cattedrali della cultura se non la borghesia che le erige per glorificare se stessa in quanto fruitrice privilegiata della cultura? Inevitabilmente si pensa a quanti non ci metteranno mai piede, in queste cattedrali. Wenders ha concepito un...

Cinerama - FilmTv n° 14/2015

Cambia il pilota, non il risultato. Justin Lin cede il volante a James Wan, forse desideroso di scrollarsi di dosso l'horror. Geniale l'anti-incipit: un nastro che si svolge al contrario rivela la distruzione provocata da Deckard Shaw (Jason Statham) nell'ospedale dove è ricoverato il fratello...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy