Giona A. Nazzaro

Giona A. Nazzaro

Delegato generale Settimana Internazionale della Critica di Venezia. Programmatore Visions du Réel di Nyon (Svizzera). Collaboratore Festival del Film di Locarno. Autore di libri e saggi. Dischi, libri, gatti, i piaceri. Il resto, in divenire.

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Il Sorrentino che parla da Napoli è il Sorrentino più convincente, sempre. Sin da L'uomo in più - esordio maiuscolo - il regista ha rivelato una sintonia sovrannaturale fra il suo sguardo e Napoli. È stata la mano di Dio conferma che quando Sorrentino asseconda il suo afflato...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Dopo avere drammaticamente fatto il suo ingresso sulla scena del cinema italiano con Lo chiamavano Jeeg Robot, Gabriele Mainetti compie un altro scarto in una direzione inattesa: l’affresco epico e picaresco in chiave mutante. In fondo Freaks Out è una origin story ...

Cinerama - FilmTv n° C0/2021

Il film che non ti aspetti, da una regista che senza mai dispiacere del tutto, certo non ha mai brillato graffi, o scarti. E invece con La fracture le riesce un colpaccio mica da niente, una di quelle commedie impegnate che se fossero state realizzate dalle nostre parti si griderebbe...

Cinerama - FilmTv n° C0/2021

Sognato per anni, Paul Verhoeven si presenta con questo Benedetta, film tanto entusiasmante quanto potente e moderno. Tutto costruito sul principio della sospensione dell’incredulità - i miracoli e le visioni vengono da Dio o sono il frutto di una messinscena (del cinema)? - cui è...

Cinerama - FilmTv n° C0/2021

Il film del festival. Attesissimo, non solo è stato all’altezza delle premesse ma ha rilanciato un’idea molto semplice (si fa per dire...): Il cinema si fa senza remore, con le idee, pensando al di fuori del pensabile ammesso, al di là del visibile considerato valuta corrente. Tutto ciò che...

Servizio - FilmTv n° 35/2021

Tra i 21 titoli in concorso per il Leone d’Oro 2021, cinque italiani, tre produzioni Netflix, grandi ritorni e autori su cui scommettere: uno sguardo alle opere in gara.

Servizio - FilmTv n° 32/2021

ESTATE VIOLENTA di Valerio Zurlini [1959]
Comunque vi si entri, il primo capolavoro convinto di Zurlini si apre con lo sguardo di chi ha capito la vita e il cinema. Se non fosse per il titolo non lo si ricorderebbe come un film di spiaggia. Eppure esso inizia...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 31/2021

Hilal Baydarov è stata una delle poche sorprese che il cinema ha riservato prima che la pandemia azzerasse tutto e il regista azero affiorasse a Venezia nel 2020 con In Between Dying. Rivelato a Visions du réel con When the Persimmons Grew, documentario sui generis incentrato...

Servizio - FilmTv n° 27/2021

Un premio alla carriera, anche se il destinatario del riconoscimento è in piena attività e attraversa una delle sue fasi creative più entusiasmanti, tende sempre a semplificare la portata dell’opera del premiato. Come se i molteplici aspetti dell’opera di un artista si ritrovassero riassunti...

Cinerama - FilmTv n° 24/2021

La più grande furbizia delle cose intelligenti è quella di apparire inevitabilmente stupide. Si tratta di una questione di apparenze che, come ben sappiamo, è più urgente della sostanza. Quentin Dupieux, da questo punto di vista, è in netta controtendenza rispetto ai suoi connazionali, e ha...

Editoriale - FilmTv n° 24/2021

«Tutto è già stato detto», mi diceva Kevin Jerome Everson in una conversazione di qualche tempo fa. Letteratura, arte, cinema, musica hanno detto tutto quel che c’era da dire sulla direzione presa dagli Stati Uniti (e quindi dal mondo). Quindi perché meravigliarsi se tutto va male? Il cinema,...

Cinerama - FilmTv n° 23/2021

Come si racconta una comunità oggi? E cosa significa documentario e messa in scena? A queste domande - che sono anche questioni teoriche - Francesca Mazzoleni offre una risposta a dir poco entusiasmante. Nel raccontare la vita delle famiglie che popolano l’Idroscalo di Ostia, la giovanissima...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 22/2021

Soderbergh è l’unico cineasta statunitense che sia riuscito a intrecciare le ragioni del cinema no budget con le richieste dello star system e una prolificità da professional hollywoodiano da prima della rivoluzione. Queste tre correnti rappresentano capitoli diversi della storia del...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 19/2021

Dopo la delusione del sequel Godzilla II - King of the Monsters, la preoccupazione che Godzilla vs. Kong risultasse in un altro indigesto cocktail di grafica digitale e poco altro era piuttosto alta. Adam Wingard, che vanta al suo attivo il divertente slasher You’re Next...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 18/2021

Lois Patiño è il capofila del cinema cosiddetto “galiziano”. Un cinema semidocumentario, volutamente sospeso in una dimensione contemplativa in cui il paesaggio diventa personaggio e le figure umane segni e presenze fantasmatiche. Figura ricorrente nei festival a partire dal suo celebrato ...

Piattaforma: Servizio - FilmTv n° 16/2021

Ogni qual volta Jean-Luc Godard riscrive la storia della nouvelle vague (e questo sarebbe un libro/film interessante da fare…), l’unico nome che non viene mai messo in discussione è quello di Jacques Rivette. In passato c’erano stati screzi con Rohmer, per esempio, e nella...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 15/2021

Il manierismo elegante di film come Aferim! (2015) e Scarred Hearts (2016) ha lasciato il posto a un luddisimo cinematografico dichiaratamente… ludico che nella polemica frontale verso l’involuzione politica della Romania ha offerto nuova linfa al cinema di Radu Jude. Il film...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 15/2021

Un colpo di stato durante il matrimonio di una rampolla dell’aristocrazia messicana. La servitù è parte del complotto. I ricchi vengono falcidiati senza pietà. La promessa sposa, che si era allontanata per portare dei soldi all’anziano domestico che ne ha bisogno per un intervento chirurgico,...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 11/2021

Tratto dall’omonimo libro di Nico Walker, ispirato all’esperienza bellica in Iraq dell’autore, reduce affetto da sindrome da stress post traumatico, eroinomane, dipendente da ossicodone e altre sostanze chimiche e farmaceutiche, il film dei fratelli Russo si offre come un testo chiave per...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 11/2021

Matthew Rankin è il cineasta canadese più interessante del momento. I suoi corti ne hanno fatto uno dei nomi più imprevedibili in attività. Profondo conoscitore dell’esperanto (non c’entra - o forse sì - ma diverte notarlo…), abilissimo nel manipolare tecniche e formati eterodossi, riesce a...

Servizio - FilmTv n° 10/2021

Nel 1997 Kurt Cobain era morto da tre anni e il rock stentava a riprendersi dallo shock. Cobain, che in vita era stato attentissimo a non fare mosse false, con la sua morte si consegna alla macchina del packaging infinito. Quando Cobain muore, nonostante i Public Enemy, la musica è...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 08/2021

Un film che sfida le definizioni classiche: né finzione, né documentario (classico). Pennetta racconta - meglio: osserva - le vite parallele di due ragazzi che il mondo non contempla. Uno raccoglie ferro nelle discariche, l’altro, nigeriano, vive all’ombra di una chiesa. Entrambi sono esclusi....

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 07/2021

Una casa ritratta in una foto risalente al 1919. Jamna, un villaggio sperduto fra Ucraina e Polonia. A partire da pochissimi elementi, Roubini si mette sulle tracce del nonno emigrato in Italia nel 1957. Le persecuzioni naziste, la morte, e una storia da sottrarre alla rimozione. La sguardo...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 06/2021

Anna vive per le strade di Mosca. Vittima di abusi domestici, dopo una rapina finita male e un inseguimento automobilistico finito peggio (ma coreografato da David Julienne), viene reclutata dal KGB. Un remake di Nikita, insomma. Luc Besson svolge e riavvolge il nastro del tempo. Lo...

Servizio - FilmTv n° 06/2021

IN ALTRI TEMPI AVREMMO AFFERMATO, SENZA PENSARCI TROPPO, CHE IL CINEMA DI LUC BESSON È “FEMMINILE” SE NON ADDIRITTURA “FEMMINISTA”. E ci saremmo sbagliati. Ma non se ne sarebbe accorto nessuno. Il che è in sé parte del problema. Avremmo edificato una teoria autoriale a tutto...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 05/2021

Syllas Tzoumerkas è un talento interessante ma sommerso, o poco frequentato. Esordisce con Homeland nel 2010 alla Settimana della critica a Venezia, dopo essersi fatto un nome con il corto The Devouring Eyes fra la Cinéfondation di Cannes e il festival Karlovy Vary dove vince...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Gli anni 70 sono un teatro edipico. Ed è tutta una questione di padri e figli. Il padre (Pierfrancesco Favino, magistrato sotto scorta) è una scena primaria, retta da una madre assente. Il figlio - come si evince dalle parole della PFM - è in cerca di se stesso e osserva tutto da dietro un...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

La "questione" palestinese è ormai (ridotta a ?) "memoria fotografica". Oggetto di una mostra allestita in un locale di Haifa a ridosso di un passaggio ferroviario. Le fotografie del conflitto disposte lungo le pareti è come se incorniciassero le vite di tutti i personaggi che ruotano nel...

Cinerama - Articolo per il sito - Solo online

Che cosa è il cinema? Cosa ha significato? Philippe Garrel lo sa. Sa che il cinema è esistito. Il sale delle lacrime, che titolo magnifico!, è una storia del cinema – vissuta dalla prospettiva della nouvelle vague – nelle cui articolazioni sembrano riverberare le parole e i pensieri...

Speciale - FilmTv n° 52/2020

Intervista ci sembra il piccolo film segreto di Fellini, giunto in fine di carriera a sigillare con una leggerezza ironica e divertita una filmografia esemplare. La cifra è quella del falso documentario, già sperimentata con grande successo con Roma. Maestro delle cerimonie...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy