Filippo Mazzarella

Filippo Mazzarella

Filippo Mazzarella (1967) va al cinema da circa 49 anni e da almeno venti macina una media di due film al giorno senza sapere perché né tantomeno capendo esattamente cosa vede. Allo stesso modo, possiede 12.000 dischi che non ha mai ascoltato e 40.000 albi a fumetti che non ha mai letto. Nonostante il vizio del millantato credito, oltre che a FilmTV collabora anche a Corriere della Sera – ViviMilano, alle riviste Ciak e SegnoCinema e al prestigioso Dizionario Mereghetti. Direttore artistico di Cartoomics e consulente di Asti Film Festival, nel tempo libero vorrebbe completare la sua collezione di giocattoli vintage di Star Wars. Ma non ne ha, di tempo libero.
Profilo Facebook

Mulholland Drive - FilmTv n° 40/2021

Cos’è che si diceva una volta della critica, dei critici, cioè noi? Ah, sì. Una roba tipo che il critico dovrebbe essere un garante, un promotore dell’opera stessa presso il pubblico. Eh. Erano i tempi in cui le opere (e i loro autori, diciamolo, oggi meno interessati...

Musicabilia - FilmTv n° 39/2021

Ghost in the Machine dei Police (1981) Il loro terzo disco Zenyatta Mondatta, un anno prima, aveva già detto che i Police erano pronti al balzo verso orizzonti diversi da quelli degli esordi wave/reggae/punk di Roxanne o Message in a Bottle....

Mulholland Drive - FilmTv n° 38/2021

Nella sua recensione su Film Tv n. 37/2021 di Dune (film-virus malgré soi, già incompreso e sbeffeggiato, “deliziosamente” pandemico e fatalmente meta-lynchiano: come giocarsi gli ultimi quattro lettori che mi restano in 13 parole), Mauro Gervasini parla di un «pubblico...

Mulholland Drive - FilmTv n° 36/2021

1981. Passa a Venezia il magnifico S.O.B. di Blake Edwards. Le pagine di “il manifesto” (17 settembre) ospitano queste considerazioni del voyant enrico ghezzi: «Non è [...] per il genere, per il tono, né per il tipo d’autore che S.O.B. è così diverso da qualsiasi film...

Mulholland Drive - FilmTv n° 34/2021

19 agosto 2021. Come ogni mattina dopo una prima “importante”, compulso i dati Cinetel e mi ritrovo sempre ad assomigliare a una di quelle GIF di Jim Carrey in The Mask che ancora girano per il web: quella “texaveryana” (oggi sgradita, e censurabilissima) dove la mascella dell’eroe...

Musicabilia - FilmTv n° 33/2021

Who’s Next degli Who (1971)
Esce il 14 agosto 1971, a sei anni (ma sembrano 20) da My Generation e a due (idem) da un monumento come Tommy. Doveva essere un’altra opera rock, un altro concept pensato per una performance teatrale: ma il destino...

Mulholland Drive - FilmTv n° 32/2021

«Language is a virus from outer space». Nel peggiore (si fa per dire) dei casi potreste pensare a Laurie Anderson, nel migliore (idem) a William Burroughs. Dal fenomenale, anarchico romanzo in ...

Musicabilia - FilmTv n° 31/2021

Metallica dei Metallica (1991)
Deprecabile, anticipare una ricorrenza. Ma i tempi lo impongono. Ché il 12 agosto 1991 usciva Metallica (Elektra, 12t, 62:31), ovvero il Black Album. Quando una band pubblica un LP omonimo, si deve leggere il gesto...

Mulholland Drive - FilmTv n° 30/2021

One Day It Will Please Us to Remember Even This. Un giorno ci piacerà ricordare perfino questo. Che era il titolo dell’album di comeback (2006) dei leggendari New York Dolls, ma è un altro discorso. Sono ufficialmente in vacanza. Nel senso che non sono a casa, anche se lavoro...

Mulholland Drive - FilmTv n° 28/2021

3 marzo 2020 a.C. (ovvero avanti COVID-19, se avete dimestichezza con questa pagina). L’ultimo Mulholland Drive (vedi Film Tv n. 9/2020) firmato dal sottoscritto prima del primo indimenticabile (ehm) lockdown terminava così: «Ecco, però: tranquilli. Ché se le cose volgeranno...

Musicabilia - FilmTv n° 26/2021

Slow, Deep and Hard dei Type O Negative (1991) Io l’avevo detto che il 1991 avrebbe tenuto banco. E oplà: compie 30 anni anche l’esordio (Roadrunner, 7t, 58:31) dei Type O Negative, la band con cui Peter Steele proseguì il suo personalissimo discorso heavy metal dopo aver unito...

Mulholland Drive - FilmTv n° 26/2021

«Il romanzo, e talvolta l’odissea, che un film straniero attraversa dal momento in cui varca le frontiere del nostro paese a quello in cui appare sui nostri schermi, [...] è ben noto al pubblico, il quale la sa ormai abbastanza lunga sui misteri e riti del doppiaggio e spesso ne parla...

Mulholland Drive - FilmTv n° 24/2021

Alzi la mano chi recentemente ha fatto un giro in qualche megastore di elettronica (non faccio nomi) per motivi diversi dall’acquisto di un nuovo smartphone, un’impastatrice planetaria o un televisore 4K o 8K per sostituirne uno in “normale” HD ormai (ah ah) obsoleto. Tipo...

Musicabilia - FilmTv n° 24/2021

Amnesiac dei Radiohead (2001) y = x2 (con x > 0 e tendente a ∞, perdonate la licenza): questa, in geometria analitica, la parabola che sembrava descrivere il cammino inarrestabile e sublime dei Radiohead fino al 2000. Partiti con l’handicap “singolo capolavoro in album...

Musicabilia - FilmTv n° 22/2021

Ferro battuto di Franco Battiato (2001)
Le celebrazioni anticipate per La voce del padrone, che compie 40 anni a settembre 2021, hanno messo in ombra il ventennale di Ferro battuto (Sony, 10t, 44:49), uscito il 13 aprile 2001. Rimediamo. È uno...

Mulholland Drive - FilmTv n° 22/2021

Scrivo nella notte del 26 maggio 2021. I dati Cinetel online dicono che nella settimana dal 17 al 23 (ovvero a quasi un mese dalla riapertura, e col numero di sale in attività assai più congruo rispetto agli esordi) i cinema italiani hanno totalizzato poco meno di 150....

Musicabilia - FilmTv n° 20/2021

Sailing the Seas of Cheese dei Primus (1991)
Nel 1991 anche i Primus approdano a un contratto major, secondo la logica di accaparramento dell’epoca, e stranamente con una label attiva in ambiti di hip hop urbano. Un trio: il batterista “frustatore” Tim Alexander...

Mulholland Drive - FilmTv n° 20/2021

«Allora, qui!», come dicono certi toscani dell’Isola d’Elba. Uno è ormai abituato a navigare in rete e fruire unicamente di contenuti online snobbando la carta e improvvisamente ci si mettono i “vecchi” quotidiani a complicare le cose? Come saprete, un paio di settimane fa dalla pagina...

Musicabilia - FilmTv n° 18/2021

Sticky Fingers dei Rolling Stones (1971)
La cover para porn griffata Warhol (jeans, pacco - di Joe Dallesandro - e vera zip apribile, nella prima edizione vinile e in qualche ristampa poi). La necessità di essere oltre Let It Bleed ed...

Mulholland Drive - FilmTv n° 18/2021

Non occorre essere analisti esperti dei fenomeni di variazione dell’audience televisiva per interpretare il dato di un collasso così evidente: con i suoi 10 milioni scarsi di spettatori (l’equivalente di un’ottima serata del Festival di Sanremo da noi, a fronte della sterminata platea...

Musicabilia - FilmTv n° 16/2021

Temple of the Dog dei Temple of the Dog (1991)
Seattle, 1990: nasce l’estemporanea formazione dei Temple of the Dog. “Supergruppo”, si diceva una volta, destinato a vita contingentemente effimera ma a lasciare un segno indelebile. Dopo la morte di Andrew Wood, cantante...

Mulholland Drive - FilmTv n° 16/2021

Si sta parlando pochissimo (o forse sono io che non leggo abbastanza) del fatto che, perlomeno da noi, è la prima volta in assoluto che - con l’eccezione della brevissima tenitura di Il processo ai Chicago 7 - nessuno degli otto titoli (sempre meno: vedrete che a breve...

Musicabilia - FilmTv n° 13/2021

Spiderland degli Slint (1991)
La regola del 12: nel 1955 Rock Around the Clock sconvolge per sempre il XX secolo e da allora si calcola una rivoluzione in media ogni 12 anni, con il 1967 come anno cardine di sempre, seguito da 1979 e 1991. Su quest’...

Mulholland Drive - FilmTv n° 13/2021

Non avevo mai digitato su Google “parental control”: è stato divertente. Una marea di pagine dedicate alla presunta protezione dei diritti dei minori e alla salvaguardia delle esigenze delle famiglie con bimbi e/o adolescenti; tutorial su come installare programmi...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 12/2021

Senza voler tornare su genesi e motivazioni (vedi n. 11/2021), sconcerta un po’ che molti vedano nell’affaire (cioè nella sua attivazione dal basso del fandom) chissà quale precedente, preconizzando sollevazioni internazional-popolari per qualunque altra opera rimaneggiata (sai che...

Musicabilia - FilmTv n° 11/2021

Youth of America dei Wipers (1981)

Nel pieno del riflusso/rifiuto del punk che in Europa ha già ceduto il passo alla new wave, i Wipers di Greg Sage pubblicano il loro secondo LP (Park Avenue, 6t, 30:40) imponendo una sterzata in senso “noise” alla musica...

Cinerama Piattaforma - FilmTv n° 11/2021

Nella moderna Mumbai, la giovane Kamala, in fuga da sempre da un destino di sposa-bambina, vive con il nonno e la sorellina Tara, vende fiori agli angoli delle strade, si esibisce per necessità e all’insaputa dei famigliari in un locale notturno e s’innamora del giovane musulmano Salim mentre...

Mulholland Drive - FilmTv n° 11/2021

Da quando ero bambino, per l’esattezza dal 1977 (avevo 10 anni, ora ne ho 54), grazie a un proiezionista “complice” di un cinema di Milano che non esiste più, ho conservato (dire “collezionato” è inadeguato, l’unico criterio è stata più o meno la madeleine o il puro piacere grafico) tanti...

Servizio - FilmTv n° 11/2021

Il 6 marzo si è concluso il 71° Festival di Sanremo: è tempo di tirare le somme e di darsi ai bilanci, per capire cosa ha funzionato e cosa no di questa edizione ai tempi del Covid-19.

Mulholland Drive - FilmTv n° 09/2021

Il ghiaccio e il deserto sono quasi sempre bellissimi da vedere e ascoltare, nei film. Siano quelli di Hoth e Tatooine nella saga di Star Wars, siano quelli di L’arciere di ghiaccio di Nils Gaup (qualcuno se lo ricorda? È il più grande ice movie -...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy