Filippo Mazzarella

Filippo Mazzarella

Filippo Mazzarella (1967) va al cinema da circa 49 anni e da almeno venti macina una media di due film al giorno senza sapere perché né tantomeno capendo esattamente cosa vede. Allo stesso modo, possiede 12.000 dischi che non ha mai ascoltato e 40.000 albi a fumetti che non ha mai letto. Nonostante il vizio del millantato credito, oltre che a FilmTV collabora anche a Corriere della Sera – ViviMilano, alle riviste Ciak e SegnoCinema e al prestigioso Dizionario Mereghetti. Direttore artistico di Cartoomics e consulente di Asti Film Festival, nel tempo libero vorrebbe completare la sua collezione di giocattoli vintage di Star Wars. Ma non ne ha, di tempo libero.
Profilo Facebook

Mulholland Drive - FilmTv n° 15/2020

Sembra sia già arrivato il momento di tirare alcune somme. Nel senso. La distribuzione si è ormai fermata a livello mondiale: il nuovo 007, No Time to Die, già pronto, ha aperto le danze più di un mese fa annunciando il rinvio dell’uscita a novembre. Il Mulan live action della...

Punti di vista - FilmTv n° 14/2020

[09:36, 31/3/2020] Emanuele Sacchi
Anche se fosse stata registrata nel 2013, come dicono, la canzone ora assume un significato diverso. È come se spostasse l’asse dell’inizio della fine universalmente riconosciuto, il 1969, a sei anni prima. Non più Manson e...

Mulholland Drive - FilmTv n° 13/2020

Prendiamo Hegel, per esempio, che è sempre un bel rifugiarsi, perdersi, interrogarsi. Per la precisione, l’idea dello spirito di sistema: ovvero la condizione per cui si presume che una parte sia comprensibile solo a patto di partire dal tutto a cui attiene. Secondo Hegel, ogni...

Servizio - FilmTv n° 11/2020

il consiglio di PEDRO ARMOCIDA
Bertolucci secondo il cinema di Gianni Amelio (su RaiPlay), che ruba - parole sue - il cinema di Bertolucci sull’incredibile set di Novecento. La suadente voce off di Bernardo (che il 16...

Mulholland Drive - FilmTv n° 09/2020

Diciamoci la verità. Tutte le volte che il cinema ha provato a immaginare seriamente un possibile scenario futuro tecnologico/avveniristico, non è che ci abbia mai preso troppo. Certo, il 2001 di Kubrick sembrava davvero un 2001 possibile: poi il 2001 è arrivato e l’...

Mulholland Drive - FilmTv n° 07/2020

Allora. Parasite è un film straordinario, soprattutto in senso puramente etimologico. È uno di quegli ormai rari film-mondo in grado di creare un sistema universale a sé (di segni, luoghi, significati) e di catturare il plauso di qualunque pubblico a qualsiasi latitudine con la sola e...

Musicabilia - FilmTv n° 05/2020

30 anni fa esatti era perfettamente normale che si salutasse come un piccolo capolavoro l’album d’esordio dei Black Crowes Shake Your Money Maker (Def American, 10t, 54:53). E si capisce. Intanto perché chi ascoltava rock non era ancora visto come una mosca bianca o,...

Mulholland Drive - FilmTv n° 05/2020

Piano sequenza (andrebbe scritto staccato): un’inquadratura unica, generalmente lunga, senza stacchi, in unità di tempo, che sfrutta la molteplicità dei piani interna al quadro e che da sola ha valenza narrativa di un’intera scena, normalmente ottenuta al cinema mediante il montaggio....

Musicabilia - FilmTv n° 03/2020

A gennaio del 1980, il punk da copertina (quello del 1977, ovviamente, ché altrimenti datare con precisione il genere diventa impresa titanica, con la lente analitica da spostare indietro di almeno un lustro) è già una specie di ricordo. La new wave è uscita dalla nicchia, il post-punk bussa...

Mulholland Drive - FilmTv n° 03/2020

E dunque, il tema forte degli Oscar di quest’anno sembra essere ancora una volta l’ipocrisia dell’Academy che finge di cavalcare il politicamente corretto e la giustezza delle posizioni solo quando non può esimersi dal prenderne atto in quanto fenomeno mediatico per poi tornare placidamente nel...

Servizio - FilmTv n° 02/2020

Scegliete il lato chiaro o il lato oscuro? Quattro firme di Film Tv danno altrettante chiavi di lettura dell’ultimo capitolo di Star Wars, l’ascesa di Skywalker: in ogni caso, concentratevi.

Muzik - FilmTv n° 01/2020

Dieci album per ricordare un anno intero. Dieci lavori che rispecchiano alcune tra le forme più sincere della musica pop odierna - dalla maturità di Lana Del Rey, nel suo album più bello, all’incredibile ascesa della diciottenne Billie Eilish, già voce di milioni di coetanei -, offrendo anche...

Musicabilia - FilmTv n° 01/2020

Se il modo in cui i Clash decisero di essere punk rispecchiava a livello ideologico tutta la filosofia del movimento, il loro approccio artistico alla materia è sempre stato altro: niente furore (auto)distruttivo, niente approssimazione tecnico-compositiva, niente esaltazione...

Mulholland Drive - FilmTv n° 01/2020

Ogni tanto, in quest’epoca in cui sono tantissimi i film che scivolano, corrono, fuggono e si perdono nella memoria nel momento stesso in cui li si sta vedendo, ci sono ancora film che lavorano dentro. Non sono quasi mai dei bei film. I bei film seguono altri percorsi...

Muzik - FilmTv n° 53/2019

  • BASTASSE IL CIELO PACIFICO, PONDEROSA MUSIC RECORDS
    Gino De Crescenzo coltiva la sua canzone chiaroscurale con un’attenzione sovrumana al peso di ogni singola parola. Per chi cerca una scrittura d’autore “tradizionale“ il livello è altissimo, tra piccole...

Mulholland Drive - FilmTv n° 52/2019

Siccome per Natale volevo regalarmi un nuovo televisore (si chiamano ancora così?) per sostituire il mio vecchio HD 2K, e poiché un conto è comprare sui siti di e-commerce beni che non possono presentare sorprese di sorta e un conto è verificare di persona le caratteristiche di un...

Musicabilia - FilmTv n° 51/2019

Quando il mondo era un luogo più innocente, esistevano i dischi natalizi. Album a tema, in cui star anche di grande caratura si cimentavano perlopiù in cover di brani tradizionali, più raramente inerpicandosi nel terreno del concept. Tra i più ossessionati con l’idea di “...

Mulholland Drive - FilmTv n° 50/2019

Il recente (e orrido) Frozen II - Il segreto di Arendelle è un cartoon digitale classico. All’alba del secondo decennio del secondo millennio si doveva arrivare a questo; e ci siamo arrivati. A definire ciò che vent’anni fa rappresentava il massimo grado di avanguardia...

Musicabilia - FilmTv n° 49/2019

I’m Your Man, diceva il titolo di quel disco lì, quello di quando lui aveva solo 54 anni e già sembrava il più vecchio dei “grandi vecchi” che non dovevano dimostrare più niente a nessuno e già sembrava finale. Quando diceva: «I can’t forget but I don’t remember what». La...

Mulholland Drive - FilmTv n° 48/2019

Il 5 dicembre 2019 uscirà Il paradiso probabilmente, quarto lungometraggio in 23 anni (!) del palestinese Elia Suleiman, a distanza di ben un decennio dal suo precedente Il tempo che ci rimane. Nato poverissimo a Nazareth ma vissuto a Gerusalemme,...

Musicabilia - FilmTv n° 47/2019

Di solito cerco di stare sul pezzo, ma nel caso di un disco di cui lo scorso febbraio abbiamo dimenticato il quarantennale devo far scattare l’”adesso o mai più”. Spirits Having Flown (RSO, 10t, 45:31) dei Bee Gees (!), pensate, è un album che in “Il...

Mulholland Drive - FilmTv n° 46/2019

Sarà che nessuno di noi guarda ancora (o che nessuno di noi ammette di guardare ancora) la cosiddetta tv generalista; sarà che quando si tratta di dietrologia noi che facciamo questo strano mestiere non siamo secondi quasi a nessuno. Sarà. Fatto sta che abbiamo imparato a non fare più caso (e a...

Musicabilia - FilmTv n° 45/2019

Feticisti del vinile (vedere le confezioni dei loro LP) in un’epoca in cui non era ancora diventato cool cacciare 30 euro per comprarsi ristampe che con un minimo investimento in più si potrebbero quasi sempre possedere in originale, gli Shellac sono il progetto...

Mulholland Drive - FilmTv n° 44/2019

Sento (e leggo) sempre più spesso riferirsi etimologicamente alla critica in modo suggestivo - ma in qualche misura erroneo - come a una “messa in crisi” dell’opera esaminata o da esaminare. Effettivamente, l’etimo di “crisi” è il vocabolo greco κρίσις (krísis), che...

Musicabilia - FilmTv n° 43/2019

Nella morfologia del Tarantino-style prima maniera c’è anche - o soprattutto? - l’assenza di score e la concezione della colonna sonora alla stregua di un mixtape di rarità pescate nel quarto di secolo compreso tra i tardi anni 50 e la metà...

Mulholland Drive - FilmTv n° 42/2019

Io non è che parlo per parlare a qualcuno. Mai. Parlo per me sperando che qualcuno ascolti per caso e gli interessi quello che ho da dirmi. Tanto parliamo una lingua morta. O comunque in coma, per dire. Sul barattolo della Nutella c’è scritto a chiare lettere: «Crema da spalmare alle nocciole...

Musicabilia - FilmTv n° 41/2019

16 ottobre 1989. La cantautrice inglese Kate Bush ha 29 anni ed è finalmente all’apice di un percorso di crescita progressiva che ha oscurato la memoria del suo fortunato ma acerbo esordio per la EMI The Kick Inside (che fu sponsorizzato da David Gilmour dei Pink Floyd...

Mulholland Drive - FilmTv n° 40/2019

«Tarantino non modifica solo la realtà ma cancella anche il Tragico che la Storia si porta dietro. Il Male, il Dolore, la Sofferenza. Capace solo di giocare con il cinema, non sa uscire da una visione del mondo fanciullesca, divertente ed esagerata, dove ogni dramma si può risolvere con una...

Musicabilia - FilmTv n° 39/2019

Venezia, inverno 1972. In Italia con l’adorata Alfreda Benge, il batterista Robert Wyatt (già autore del bellissimo The End of an Ear, 1970, pubblicato dopo la sua uscita dai seminali Soft Machine) inizia a lavorare a nuova musica su una tastierina portatile appena...

Mulholland Drive - FilmTv n° 38/2019

Al di là della promessa puramente narrativa (come farà fronte il club dei Perdenti al ritorno di Pennywise 27 anni dopo i fatti di Derry, Maine?), il primo capitolo di It di Andy Muschietti si chiudeva sottintendendone un’altra, più sottile, in qualche misura teorica. Ovvero: dopo aver...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy