Filippo Mazzarella

Filippo Mazzarella

Filippo Mazzarella (1967) va al cinema da circa 49 anni e da almeno venti macina una media di due film al giorno senza sapere perché né tantomeno capendo esattamente cosa vede. Allo stesso modo, possiede 12.000 dischi che non ha mai ascoltato e 40.000 albi a fumetti che non ha mai letto. Nonostante il vizio del millantato credito, oltre che a FilmTV collabora anche a Corriere della Sera – ViviMilano, alle riviste Ciak e SegnoCinema e al prestigioso Dizionario Mereghetti. Direttore artistico di Cartoomics e consulente di Asti Film Festival, nel tempo libero vorrebbe completare la sua collezione di giocattoli vintage di Star Wars. Ma non ne ha, di tempo libero.
Profilo Facebook

Musicabilia - FilmTv n° 10/2018

La copertina è una campitura verde acido con caratteri fucsia da cui emerge il disegno manga del profilo di una ragazza contratta in una smorfia per cui non è chiaro se soffra o goda. Il titolo del disco, d’altronde, è Songs About Fucking, mica Songs About Making Love. Siamo...

Mulholland Drive - FilmTv n° 10/2018

A volte faccio un sogno in cui sopravvivo a qualcosa. A uno tsunami, un’atomica, un film di Wes Anderson, alla non stop sulle elezioni. Non so. Fatto sta che sono in mezzo al deserto, tra le vestigia di qualcosa che forse qualche tempo prima poteva anche essere una città, e ho solo...

Musicabilia - FilmTv n° 08/2018

Nessun critico musicale sano di mente celebrerà mai i 50 anni di questo disco, quindi lo faccio io. Rewind. Fondamentalmente una cover band che declinava in chiave psych/hard i Beatles, Curtis Mayfield e le Supremes (la loro You Keep Me Hangin’ On resta insuperabile), i...

Mulholland Drive - FilmTv n° 08/2018

Mosso da curiosità morbosa per tutto ciò che è Star Wars, ho messo le mani con colpevole ritardissimo su una copia della parodia hard (ma il termine è riduttivo: si tratta di una rilettura, pur sfrontata, che per scrupolo filologico e precisione della citazione mostra una...

Musicabilia - FilmTv n° 06/2018

C’è stato un momento all’inizio degli anni 90 in cui, per reazione al grunge divenuto mainstream (e quindi alla portata dei walkman di quelli che per darsi un tono alternavano i Megadeth ai Jesus and Mary Chain), il suono più figo e “segreto” è stato quello del rock’n’roll deragliato di...

Mulholland Drive - FilmTv n° 06/2018

«Ho visto alla televisione una delle serate di Sanremo. Ero a cena in casa di amici e non ho potuto sottrarmi. [...] Alla fine mi sono accorto che a loro quella roba piaceva. [...] Non ho mai visto niente di più anchilosato, rabberciato, futile, vanitoso, lercio e interessato. Nessuna idea,...

Musicabilia - FilmTv n° 04/2018

Al ragguardevole capitolo 13, l’indispensabile e ineludibile ...

Mulholland Drive - FilmTv n° 04/2018

Un (sedicente?) lettore, celato dietro evidente pseudonimo (chissà perché i complimenti sono sempre firmati, ma il dissenso si esprime nell’anonimato, e sempre da indirizzi email creati apposta per non essere identificati), mi rampogna per gli 0 e gli 1 in pagella, ma anche per i 9 e i 10...

Muzik - FilmTv n° 02/2018

  • BAUSTELLE - L’AMORE E LA VIOLENZA (WARNER)
    Dal respiro classico e orchestrale di Fantasma al pop rétro di L’amore e la violenza il passo è (sorprendentemente) breve: i Baustelle guardano indietro e rielaborano il proprio passato con nuova consapevolezza,...

Musicabilia - FilmTv n° 02/2018

Con 25 LP già alle spalle (di cui 19 pubblicati dalla Columbia), nel 1968 Johnny Cash era già una leggenda vivente, non solo per la sua posizione preminente nel sottogenere dell’outlaw country, ma anche e soprattutto in virtù di un vissuto che non poteva non sfociare nel gesto sublime...

Mulholland Drive - FilmTv n° 02/2018

1° gennaio 2018. Non ho niente da fare. Si fa per dire. Ne avrei, ma preferisco prendermi un intero giorno libero anche se non ho residui di cenone da digerire o postumi di brindisi da smaltire. Passo la giornata a letto, forse anche viziato dall’ascolto reiterato in sottofondo dell’ultimo...

Cinerama - FilmTv n° 01/2018

1996: un ragazzino trova una cartuccia del videogame Jumanji e scompare. 2017: quattro liceali in punizione scoprono in uno scantinato della scuola la stessa console e vengono catapultati nella giungla come avatar rovesciati di se stessi. Il nerd diventa un colosso con le sembianze di...

Mulholland Drive - FilmTv n° 52/2017

Nei weekend ho la tendenza a chiudermi in casa. Durante il giorno leggo fumetti, ascolto dischi, scribacchio. La sera guardo i telegiornali in tv, poi vorrei dedicarmi a quelle serie trendy che passano su Netflix, Amazon Prime, Fox e sa dio di cui amici e colleghi mi dicono sempre un gran bene...

Servizio - FilmTv n° 52/2017

Quello che stiamo cercando

Innanzitutto. Noi siamo lì da sempre (il 21 ottobre del 1977 avevo dieci anni e mezzo ed ero al cinema Manzoni di Milano alla prima pomeridiana italiana: nei dieci giorni successivi riuscii a farmici portare altre tre volte) e dire Star Wars ci fa...

Musicabilia - FilmTv n° 52/2017

Mi perdoni chi si stordisce coi Protomartyr considerandoli dei fenomeni di originalità, ma sono un vecchio. E come tutti i vecchi, pur piacendomi anche i Protomartyr, lamento che a mancare, a tutto il rock del presente, sia però ormai da tempo quella sensazione di inaudito (nel senso letterale...

Musicabilia - FilmTv n° 50/2017

2009. Usciva Humbug degli Arctic Monkeys. Infilavi il cd (ai tempi si usava), premevi play, partiva My Propeller e ti si materializzavano in soggiorno (o in cameretta)… gli Smiths. Tali e quali. 2017. Esce Low In High School (Etienne/BMG, 12t, 53:25), undicesimo album...

Mulholland Drive - FilmTv n° 50/2017

Non avevo mai sentito parlare (è grave?) di Herbert Shelton, studioso di medicina alternativa e padre fondatore dell’igienismo che il partito vegetariano americano propose addirittura alla presidenza degli Stati Uniti nel 1956, finché non mi è capitato sotto gli occhi per serendipità il suo...

Cinerama - FilmTv n° 49/2017

I “co-papà” ex rivali Brad (Ferrell) e Dusty (Wahlberg) hanno fatto pace, ma ora tocca a quest’ultimo subire le stesse pene per colpa del genitore biologico della figliastra (John Cena, che compariva nel finale del capitolo 1). Non bastasse, il Natale perfetto che stanno pianificando per i...

Cinerama - FilmTv n° 48/2017

Chi uccide l’uomo d’affari Ratchett in una cabina letto chiusa dall’interno sul mitico treno IstanbulParigi in panne per una slavina? Il detective anglobelga Hercule Poirot indaga su uno strano consesso di presunti colpevoli, ognuno con un motivo per delinquere. Per rispetto di chi non conosce...

Mulholland Drive - FilmTv n° 48/2017

Anche ammesso che esista un qualsiasi aldilà, è difficile che Totò Riina e Charles Manson, due tra le maggiori icone del Male a cavallo tra due secoli, curiosamente accomunate dall’essersi accomiatate dal mondo quasi contemporaneamente, possano incontrarvisi. Il primo andrà a tenere compagnia...

Musicabilia - FilmTv n° 46/2017

Sono passati 35 anni da quando Flavio Giurato voleva essere un tuffatore «per rinascere ogni volta dall’acqua all’aria»; quasi 40 dal suo primo album in studio (Per futili motivi, 1978) sui sei totali che ha pubblicato, di cui ben tre solo negli ultimi dieci anni. Un tempo diceva «...

Mulholland Drive - FilmTv n° 46/2017

Una volta erano i comici. Quelli della tv. Ma non dai tempi di Zelig (la trasmissione). Da prima. Il travaso dal piccolo al grande schermo è un fenomeno costante nel cinema italiano medio. Renato Pozzetto. Ma anche in qualche misura Paolo Villaggio. E a scendere. All’epoca...

Musicabilia - FilmTv n° 44/2017

Per noi vecchi, una delle poche certezze ormai è che non passano sei mesi senza che Neil Young pubblichi qualcosa. A volte sono inutili ed ennesimi remaster del suo sterminato catalogo, a volte capitoli dei suoi archivi live vintage, altre inutili album dal vivo recenti (come...

Mulholland Drive - FilmTv n° 44/2017

Il futuro è uno scarto rivoluzionario del desiderio. Il futuro è un’invenzione fantastica e fantasmatica della speranza. L’ottimista auspica un futuro migliore, perché vuole aiutarsi a sopravvivere a un presente orribile. Il pessimista ipotizza un futuro peggiore, perché vuole illudersi che un...

Musicabilia - FilmTv n° 42/2017

Sotto l’egida From the Vault, per lo scorno dei portafogli dei completisti, si pubblicano da qualche anno concerti storici inediti dei Rolling Stones. Un’operazione archivistica che sinora aveva pescato dal passato remoto o prossimo (l’uscita cronologicamente più vicina fino a oggi era...

Mulholland Drive - FilmTv n° 42/2017

Una volta ho incontrato David Lynch. Avevo 23 anni. Cannes, 1990. Alle 10 di sera. Io girovagavo per il Palais deserto munito di un accredito da paria, il tesserino giallo FIF Media (ottenuto gabolando grazie a una rivistina fondata all’università) che regolarmente mi impediva di trovare un...

Musicabilia - FilmTv n° 40/2017

«Fischia l’orecchio infuria l’acufene» è una delle mille - letteralmente - semplici ma complesse e folgoranti invenzioni di scrittura di Prisoner 709 (Universal, 16t, 70:25), LP #7 di Caparezza. Il titolo va letto come “sette o nove”, e si presta a varie interpretazioni. Come una...

Mulholland Drive - FilmTv n° 40/2017

Non è colpa di nessuno se il film più interessante in circolazione è Valerian e la città dei mille pianeti, opera di complessità così inaudita da essere per forza di cose eccessiva e sfiancante, oggetto monstrum in cui precipitano 100 anni di immaginario (e almeno i...

Musicabilia - FilmTv n° 38/2017

You suffer. But why? Già. Perché? Per leggere queste prime otto parole ci avete messo più del tempo necessario ad ascoltare il brano della durata di un secondo e rotti che chiudeva il lato A di Scum (Earache, 28t, 33:04), LP d’esordio dei Napalm Death (suddiviso in due...

Mulholland Drive - FilmTv n° 38/2017

Se gli accadimenti di un lustro sono già un buon metro di giudizio per capire alcune cose della vita, si può dire lo stesso per il cinema? Gli ultimi cinque Leoni d’oro di Venezia: Sacro GRA (2013) di Gianfranco Rosi, Un piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza (2014...

Pagine

FilmTv.Press è una pubblicazione di Tiche Italia s.r.l. - p.iva 05037430963 - Registrazione Tribunale di Milano n° 109 del 6 maggio 2019
Credits - Contatti - Supporto tecnico
Privacy Policy